NEWS

BMW Natural Interaction: indicazioni a portata di dito

25 febbraio 2019

La BMW ha messo a punto dei sensori che leggono i gesti del corpo quando siamo alla guida, integrando questa funzionalità con l'assistente vocale evoluto.

BMW Natural Interaction: indicazioni a portata di dito

COMANDI NATURALI - La suv elettrica BMW iNext sarà un’automobile di rottura per la casa tedesca, che lancerà su questo modello (in arrivo nel 2021) nuovi aiuti alla guida e un’evoluzione del sistema multimediale, in grado di fornire indicazioni utili al guidatore “leggendo” il movimento del suo sguardo e delle sue mani. La BMW ha parlato di questa novità al Mobile World Congress di Barcellona, la principale rassegna europea sulle nuove tecnologie, dove il costruttore bavarese ha annunciato le prime funzionalità del sistema Natural Interaction, che promette di non distrarre il pilota quando vuole ottenere informazioni su un ristorante o un edificio con l’auto in marcia: ciò dovrebbe ridurre gli incidenti imputabili alla guida distratta, sempre più frequenti per “colpa” di smartphone e schermi nella consolle.

LEGGE I MOVIMENTI - I comandi gestuali del sistema BMW Natural Interaction (guarda il video più in basso) vengono messi in funzione tramite due telecamere, montate una nel cielo dell’abitacolo e l’altra sul piantone dello sterzo (riprende il guidatore frontalmente). Quest’ultima può sembrare “intrusiva”, ma le telecamere puntate sul guidatore diventeranno indispensabili con l’arrivo dei nuovi aiuti alla guida, che per legge dovranno disattivarsi nel caso il guidatore si assopisca o non presti attenzioni alla strada per più di qualche secondo. La BMW di conseguenza ha pensato di utilizzare questo visore per “tracciare” la rotazione della testa, che insieme al movimento del braccio e della mano farà capire al “cervellone” cosa sta guardando il pilota. Chi guida potrà chiedere informazioni su un ristorante mentre gli passa accanto, ruotando la testa e puntandovi il dito per sapere la valutazione o farsi prenotare un tavolo (attraverso un’app caricata nel sistema multimediale).

AL TUO SERVIZIO - Il guidatore dovrà richiamare questa funzione puntando il dito e dando un comando vocale. La BMW ci ha spiegato che il software è ancora in fase di sviluppo, quindi al momento non è stato ancora deciso se resterà in funzione fino ad una certa velocità: il guidatore infatti deve ruotare la testa per qualche frazione di secondo, ma le implicazioni di questo gesto cambiano se l’auto procede a 30 km/h o a 90 km/h. Il BMW Natural Interaction funziona anche per informazioni di carattere turistico, per i prezzi di un distributore di carburante, per l’orario di apertura o chiusura di un negozio o per comandare il parcheggio assistito, che potrà essere attivato dal guidatore facendo capire al sistema dove si vuole parcheggiare. La persona al volante inoltre potrà farsi spiegare dall’auto il funzionamento di un sistema di bordo indicando il suo tasto nella consolle. Queste funzionalità rappresentano un’evoluzione dei comandi gestuali presenti su alcune BMW già in vendita, dov’è possibile alzare o abbassare il volume dello stereo muovendo il dito in senso circolare davanti alla consolle.

VIDEO


Aggiungi un commento
Ritratto di Gwent
25 febbraio 2019 - 21:12
Si noti la peculiare "fessura" del lettore CD: Le plance che ne sono prive non hanno anima. Puoi anche non utilizzarlo, possono mettercela anche finta ma deve esserci. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent.
Ritratto di supermax63
26 febbraio 2019 - 17:16
Per me il Lettore CD è tassativo