NEWS

BMW Serie 4: per lei piccoli ritocchi

17 gennaio 2017

Per la BMW Serie  4 arriva un leggero restyling per svecchiare l’auto a quattro anni dall’esordio.

BMW Serie 4: per lei piccoli ritocchi

INTERVENTI MIRATI - Si aggiorna la gamma della BMW Serie 4, composta dalle versioni Coupé, Cabrio e dalla berlina Gran Coupé. I nuovi modelli, presentati oggi, arrivano quattro anni dopo il lancio sul mercato della Coupé e cambiano solo in parte a livello di stile esterno, ma ricevono alcune novità in termini di personalizzazione, multimedialità e comportamento su strada, serrando l’antagonismo con le più recenti Audi A5 e Mercedes C Coupé. La Serie 4 del 2017 abbandona i fari anteriori allo xeno e li sostituisce con nuovi fari a led, stessa tecnologia adottata per i fanali posteriori ed i fendinebbia. Debuttano poi le vernici Snapper Rocks e Sunset Orange, un nuovo tipo di cerchi in lega per allestimento (quattro in tutto) e nuovi materiali per l’abitacolo: qui si trovano un rivestimento nero lucido sulla plancia, tre diverse tappezzerie e altrettante finiture per il mobiletto centrale, il tunnel ed i pannelli porta. La cucitura sulla palpebra a copertura del quadro strumenti è ora doppia.

ASSETTO RIVISTO - Gli stilisti della BMW hanno rinnovato poi il disegno delle prese d’aria anteriori, il listello cromato sul paraurti posteriore e la taratura delle sospensioni, con l’obiettivo di migliorare il comportamento su strada: secondo la casa tedesca, la BMW Serie 4 diventa più maneggevole e non ne risente in termini di comfort. L’aggiornamento delle sospensioni è introdotto per quelle tradizionali, quelle sportive M-Sport e quelle regolabili Adaptive. La dinamica su strada dovrebbe migliorare anche per effetto dei nuovi pneumatici sportivi, montati di serie a partire dalle 430i e 430d. La BMW Serie 4 edizione 2017 porta all’esordio il quadro strumenti digitale Multifunctional Instrument Display e un’evoluzione del sistema multimediale, basato su un’interfaccia a mattonelle, che dovrebbe migliorare la semplicità d’utilizzo.

150 CV SULLA GRAN COUPÉ - L’unica aggiunta in fatto di motori è rappresentata dalla versione 418d, con il 2.0 a gasolio da 150 CV, ordinabile solo per la BMW Serie 4 Gran Coupé e accreditata di percorrenze nell’ordine dei 22 km/l. A listino rimangono tre benzina e tre diesel, di potenza compresa fra 150 CV e 326 CV. L’aggiornamento non “risparmia” nemmeno le sportivissime M4 Coupé e M4 Cabrio, sempre equipaggiate con il benzina a sei cilindri da 431 CV ma ora dotate di nuovi fari anteriori e posteriori: davanti sono del tipo full led, più evolute e prestazioni rispetto a quelle disponibili finora.

BMW Serie 4 Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
178
56
26
8
34
VOTO MEDIO
4,1
4.112585
302


Aggiungi un commento
Ritratto di gjgg
17 gennaio 2017 - 11:20
1
Per curiosità, da che anno è in circolazione la presente serie 3 - 4 e per quanto tempo si prevede dovrebbe ancora restare sul mercato con questo nuovo restyling? Sarà che nell'arco dei 5 anni e i coreani passano già al nuovo modello modificando riconoscibilmente l'aspetto rispetto al precedente, ma gran parte del parco macchine attualmente in vendita a volte mi sembra un pò datato
Ritratto di Flavio Pancione
17 gennaio 2017 - 12:08
7
Secondo me intorno al 2018-2019 iniziamo ad avere notizie concrete sulla nuova Serie 3, che in versione berlina ovviamente verrà sicuramente fuori per prima. Di solito entro l'anno successivo, viene fuori anche la coupè, e parecchio più tardi la M3, almeno nell'ultimo decennio Bmw si è comportata così. La Serie 3 di oggi è prodotta dal 2012 comunque, non recente ma è un modello che non ha senso aggiornarlo di continuo. Il problema sono quelle orribili versioni delle flotte aziendali che effettivamente peggiorano un sacco le cose..ma si sà le segmento D servono anche a quello, e infatti non è l'unica casa a diffondere in giro berline sportive mal conciate , come anche la povera Giulia neonata. Se ti interessa l'acquisto, posso dirti che, per questo decennio 2010-2019, sono abbastanza convinto che sto bene in casa Bmw, e infatti anche se ho già avuto una Serie 3 del 2012 , guardando i prezzi sulla piazza, è addirittura abbastanza "conveniente" rispetto Classe C e A4, e se trovo qualche Bmw serie 3 M anche 6 cilindri con qualche cavallo in più, potrei prenderla ancora scartando le concorrenti, per quelle chicche in più in chiave sportiva che stanno cominciando a sparire sulle più recenti. Msport ovviamente berlina, ha ancora una linea bella come poche.. secondo me.
Ritratto di FiestaLory
17 gennaio 2017 - 14:53
@Flavio Credo che questo sia un periodo d'oro per acquistare una e46, una signora auto a prezzi accessibili. É la mia 3 preferita, vicino casa ce n'è una coupé che non mi stanco mai di guardare. Credo che sia una vettura ideale per entrare nel mondo Bmw. Un saluto
Ritratto di FiestaLory
17 gennaio 2017 - 14:54
@Flavio Credo che questo sia un periodo d'oro per acquistare una e46, una signora auto a prezzi accessibili. É la mia 3 preferita, vicino casa ce n'è una coupé che non mi stanco mai di guardare. Credo che sia una vettura ideale per entrare nel mondo Bmw. Un saluto
Ritratto di studio75
17 gennaio 2017 - 12:30
5
sul numero di agosto 2016 di quattroruote prevedevano il modello serie 4 per il 2020 e la serie 3 per il 2018.
17 gennaio 2017 - 14:35
La Serie 4 tutto mi sembra tranne che datata. E poi a che serve il rinnovo serrato dei modelli se non a far deprezzare velocemente l'usato? Tra l'altro sta tornando la tendenza a tenere i modelli il più a lungo possibile in produzione con la sempre più dilagante tendenza a fare due restyling che portano a due enormi vantaggi per il cliente: Perfezionare al massimo il prodotto esistente eliminando progressivamente problemi e carenze del modello d'origine ed evitando i cosiddetti difetti di gioventù sempre in agguato su modelli riprogettati ex novo (non a caso i modelli a fine carriera sono sempre perfetti) ed impedire al tempo stesso la rapida svalutazione di quelli già in circolazione. Diversi marchi premium hanno fatto propria questa strategia vincente vedi audi con la precedente a3 (2003-2013), la a5 (2007-2016) e a8 (2010-in produzione) e Lexus con la LS (2007-in produzione) e CT (2010-in produzione) ma anche Opel con la Corsa (2005-in produzione), FCA con Punto (2005-in produzione) e Toyota con Yaris III (2011-in attesa di secondo restyling) e Avensis III (2009-in produzione). E neanche dire che non sono più in grado di ottemperare alle nuove normative sui crash test perché in occasione del secondo restyling vengono effettuati importanti cambiamenti a livello strutturale con l'irrobustimento della cellula abitacolo e nuove tecniche di saldatura.
Ritratto di AMG
17 gennaio 2017 - 14:36
La serie 3 e la serie 4 sembrano sì datate anche a me, la serie 5 pensionata, per dire, mi sembrava meno vecchia di queste ultime, e pertanto avrei avvantaggiato il nuovi modelli di questi. Diciamo che come età ci sono, sono a fine carriera ma dovrebbero reggere ancora un anno e qualcosa. Il problema è che questa linea non ha trovato molta pietà negli anni, ed è invecchiata presto. Il restyling della 3 ha fatto qualcosa, ma comunque la richiesta c'è. Va detto poi che viste le nuove 7 e 5 non so se con il nuovo modello sarebbero soddisfatte le esigenze dei clienti che aspettano la "novità"!
17 gennaio 2017 - 14:46
Dimenticavo il caso più eclatante di longevità: la Golf, prendiamo la 5, nata nel 2003, dopo essere stata ristilizzata pesantemente nel 2008 con l'introduzione della "5.5" è arrivata anche lei come i casi sopracitati, alla bella età di 10 anni sul mercato (2003-2013).
Ritratto di Pellich
17 gennaio 2017 - 15:14
Tutti i progetti BMW durano 7 anni.
Ritratto di Edoardo98
17 gennaio 2017 - 15:48
5
Con ogni probabilità le nuove generazioni usciranno 7 anni dopo quindi inizio 2019 per la Serie 3 berlina e fine 2020 per la Serie 4 coupè di conseguenza secondo me conviene ancora comprarle e non mi sembrano affatto datate, mi sembra più vecchia la nuova Serie 5 quasi quasi
Pagine