NEWS

BMW Serie 4 Cabrio: il ritorno della capote in tela

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 30 settembre 2020

In arrivo a marzo 2021, la nuova BMW Serie 4 Cabrio abbandona il tettuccio in metallo e monta motori da 184 CV a 374 CV, anche con l’ibrido leggero.

BMW Serie 4 Cabrio: il ritorno della capote in tela

LA FAMIGLIA SI ALLARGA - Dopo la Coupé e la M4, svelate nelle scorse settimane, si arricchisce la famiglia della BMW Serie 4: oggi debutta la versione Cabrio, già ordinabile con prezzi da 59.250 euro. Le prime consegne sono attese da marzo 2021. 

RITORNO AL PASSATO - Come la coupé, anche la BMW Serie 4 Cabrio si distingue per la grande griglia anteriore che si sviluppa verticalmente, ispirata a quella delle BMW degli Anni 50. La casa tedesca, ha deciso di andare sul classico anche con la capote, che torna ad essere in tela. Ne guadagnano il look, più fedele alla tradizione delle cabriolet, e anche la massa dell’auto, perché il tettuccio ripiegabile è più leggero del 40% rispetto a quello in metallo di cui erano dotate le due precedenti generazioni. Il peso a secco dell’auto parte da 1.690 kg.

BAULE PIÙ AMPIO - Ordinabile in nero o grigio, la capote della BMW Serie 4 Cabrio è concepita per ridurre i fruscii aerodinamici alle velocità sostenute ed è stata disegnata per migliorare l’agio a bordo dei passeggeri: rispetto precedente generazione, ci sono 0,5 cm in più per la testa. La capote si aziona premendo un tasto nella consolle o, a pagamento, con il telecomando: il tettuccio si apre e chiude in 18 secondi, anche con l’auto in marcia (fino a 50 km/h). La capote si ripiega in tre parti e finisce all’interno del bagagliaio, dove una paratia reclinabile la separa dal carico. Con la capote ripiegata, il baule della nuova BMW Serie 4 Cabrio contiene 300 litri, 80 in più del precedente modello. 

TELAIO RIVISTO - La nuova BMW Serie 4 Cabrio deriva dalla Coupé, ma l’assenza del tetto ha portato i tecnici a dover aumentare la rigidità della scocca e del pianale. Inoltre, sospensioni e ammortizzatori hanno specifiche regolazioni. Secondo il costruttore, il peso della vettura è equamente ripartito fra i due assi delle ruote, al fine di ottenere un comportamento neutro e facilmente prevedibile nelle curve. 

I MOTORI - I primi motori annunciati per la BMW Serie 4 Cabrio sono sei, tutti turbo. Si parte con il benzina 4 cilindri 2.0 nelle versioni da 184 CV e 300 Nm di coppia, per la BMW 420i Cabrio, o 258 CV e 400 Nm, per la 430i Cabrio. C’è poi il 6 cilindri 3.0 della M440i xDrive Cabrio, a trazione integrale: ha 374 CV e 500 Nm, per uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 4,9 secondi. Il tremila è dotato dell'ibrido leggero, composto da una batteria a 48 volt e un motogeneratore: nei rallentamenti, questo viene trascinato dal motore termico e genera energia per alimentare la pila; in fase di spinta, produce fino a 11 CV per migliorare riprese e consumi (la media dichiarata è di 14 km/l). Anche la 420d Coupé è dotata di sistema ibrido leggero, basato sul turbodiesel 4 cilindri 2.0 da 190 CV e 400 Nm.  

SOLO AUTOMATICA - A luglio 2021 arriverà la BMW 430d Cabrio, con il turbodiesel 6 cilindri 3.0 da 286 CV e 650 Nm, mentre da novembre sarà offerta la M440d xDrive Cabrio, dotata del turbodiesel 6 cilindri 3.0 da 340 CV e 700 Nm. Le 430d e M440d sono ibride leggere. Tutti i motori hanno il cambio automatico Steptronic a 8 marce, con l’inedita funzionalità Sprint: gestisce automaticamente motore e tempo di cambiata, al fine di ottimizzare i sorpassi e le riprese a medi regimi.





Aggiungi un commento
Ritratto di Spock66
30 settembre 2020 - 12:05
Ancora una gran bella macchina. Ho la prima serie col tetto rigido, che francamente preferisco per un maggior senso di protezione e anche perchè chiusa dà meno nell'occhio, ma tutto sommato condivido la scelta di tornare alla tela perchè molto più semplice in caso di manutenzione
Ritratto di Pierre Cortese
1 ottobre 2020 - 10:09
1
C'è solo un modo per comprarsi una BMW bellissima e meccanicamente raffinata: Prendersela usata di 15 anni fa. Per gli amanti delle youngtimer: E24 M635 CSi, E34 535i, E36 M3 (bene anche un semplice 328i), E30 M3 Cecotto Edition. Ciliegina sulla torta la E63 M6 col poderoso V10 aspirato derivato da quello delle F1 dell'epoca.
Ritratto di fastidio
2 ottobre 2020 - 12:42
6
Abbiamo gli stessi gusti. Io da un anno ho una 635 csi (non M purtroppo) a cui vorrei affiancare una E36 M3
Ritratto di marcoveneto
30 settembre 2020 - 12:19
Quel "single frame" smezzato è proprio un pugno in un'occhio nelle versioni normali..Nella M lo digerisco un po' di più. Il posteriore è ben riuscito invece.
Ritratto di Check_mate
30 settembre 2020 - 14:25
Niente di più vero. Ed un'altra bella mazzata sono le dichiarazioni del capo designer BMW che sostiene che a questa calandra bisogna abituarsi. Pare una delle più grandi minacce degli ultimi tempi!
Ritratto di marcoveneto
30 settembre 2020 - 14:30
L'ultima serie 3 la trovo abbastanza riuscita...Le altre invece hanno il doppio rene troppo esagerato: la serie 1 lo ha troppo sproporzionato, la serie 4 lo ha troppo allungato, la X7 non ne parliamo. Tra l'altro, in questa cabrio, anche la trama non ci azzecca niente con il resto...
Ritratto di Check_mate
30 settembre 2020 - 14:41
Concordo anche qui. L'ultima serie 3 mi piace parecchio e la preferisco ai modelli usciti nei precedenti 15 anni. Per la serie 1 pensavo peggio, ma vedendola dal vivo (e si cominciano a vederne diverse) devo dire che non sia malaccio. Specie al posteriore trasmette una bella sensazione di "auto piantata". Ma tutte le BMW con la calandra "zoomata", da 7er a X7, con serie 4 ecc per me sono veramente troppo fuori dagli stilemi BMW. Ed è un peccato perché il profilo dei fari le renderebbe anche abbastanza affascinanti, ma l'armonia è completamente disintegrata dalla calandra. Sembrano quelle modifiche, pensate male ed eseguite peggio di certi tuning che ogni tanto si vedono in giro! :)
Ritratto di marcoveneto
30 settembre 2020 - 14:57
Anche a me la serie 1 piace nel posteriore, questa serie 4 ancora di più...Forse la BMW che mi pare leggermente meno riuscita nel diddietro, è proprio la serie 3, che comunque nel complesso mi piace, perchè non ha il doppio rene invasivo come su questa.
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
30 settembre 2020 - 12:19
Brutta come la versione coupé, la m4 e la m3.
Ritratto di littlesea
30 settembre 2020 - 12:22
1
Mamma mia che schifo! Ma li hanno guardati bene i progetti prima di portarla alla produzione, oppure erano tutti mbriachi?
Pagine