NEWS

Per la BMW Serie 5 gli accessori M Performance

25 novembre 2016

Vanno ad incidere su tecnica ed estetica, in maniera da rendere l’auto più accattivante e incisiva da guidare

Per la BMW Serie 5 gli accessori M Performance

PIÙ CAVALLI SULLE 540i - La BMW renderà disponibile per la nuova BMW Serie 5 un catalogo di accessori M Performance, sviluppati dal reparto M che si occupa di mettere a punto le versioni più prestazionali delle vetture a listino. I componenti vanno ad incidere sulle prestazioni di alcuni motori, l’aerodinamica, l’estetica e l’impronta di guida, rendendo la berlina più vistosa e allo stesso accattivante da guidare. L’intervento più significativo riguarda la versione 540i, con motore a benzina da 340 CV, che raggiunge quota 365 CV e guadagna anche 50 Nm di coppia (con le modifiche i Nm salgono a 500). La BMW promette un miglioramento nella risposta ai comandi dell’acceleratore, ma esclude un peggioramento dei consumi: la percorrenza media, secondo quanto dichiarato, è nell’ordine dei 15 km/l. L’opzione è prevista anche sul modello a trazione integrale.

FRENI DA SPORTIVA - Il kit di potenziamento M Performance per la BMW Serie 5 include un nuovo sistema di scarico, con terminali rifiniti ad effetto cromato o in fibra di carbonio, che restituisce una tonalità più vibrante e intensa dello scarico montato di serie. Le prestazioni aumentano pure sulle 530d a trazione posteriore o integrale (530d xDrive), che raggiungono quota 296 CV e guadagnano 31 CV rispetto al motore di serie, mentre la coppia aumenta da 620 Nm a 650 Nm. Anche in questo caso, secondo la BMW, le percorrenze con un litro di gasolio rimangono invariate: la casa dichiara una media pari a circa 20 km/l. Fra le novità di maggior spessore rientra anche l’impianto frenante di tipo sportivo, più resistente alle temperature elevate, che si avvale di dischi traforati e di pinze a quattro pistoncini verniciate di rosso.

SPOILER IN POLIURETANO - Fanno parte del catalogo M Performance anche le coperture degli specchi laterali in fibra di carbonio, la mascherina anteriore verniciata di nero, il volante rivestito in Alcantara e le ruote da 20 pollici, disponibili verniciate in grigio o bicolore, nelle misure 245/35 davanti e 275/30 dietro. A disposizione sono previsti anche nuovi paraurti anteriore, spoiler posteriore e alettoncino, anche in poliuretano, così da mantener bassi i pesi senza ricorrere alla più costosa fibra di carbonio. A disposizione si può avere anche un secondo impianto di scarico, con terminali di forma circolare o trapezoidale, non abbinato ad alcun kit di potenziamento del motore.

BMW Serie 5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
104
49
27
9
31
VOTO MEDIO
3,8
3.845455
220
Aggiungi un commento
Ritratto di FiestaLory
25 novembre 2016 - 15:53
Che delusione questa 5...
Ritratto di MAXTONE
25 novembre 2016 - 20:50
E' scialba addirittura così. Povera Serie 5, ma che aveva fatto di male.
Ritratto di mika69
25 novembre 2016 - 16:00
Che pacchianata
Ritratto di mika69
25 novembre 2016 - 16:00
Facesse Alfa ste cose ci sarebbe la rivoluzione...
Ritratto di nicktwo
25 novembre 2016 - 16:39
va be ora tiràre in ballo sempre alfa non mi sembra il caso... anche se poi in effetti proprio in alfa potrebbero pensare alla genialata (che poi tanto genialata non sara' visto che e' venuta in mente anche a me) di andare, nel proporre una nuova alfetta-164, contro corrente e differenziare in maniera relativamente netta questa dalla giulia... facci caso, infatti, alla fine anche (purtroppo) bmw e (inaspettatamente con l'ultima generazione) mercedes si sono accodate alla mentalita' matrioschka by audi per le segmento "d" -> "e" -> "f"... insomma come con giulia li hanno sorpresi (o meglio colti in fàllo, direi) dal punto di vista dinamico-prestazionale, con l'alfetta potrebbero lasciarli sguarniti sull'innovazione stilistica di affrontare il segmento sottraendosi alla inperante mentalita' "effetto fotocopia scalata" fra i 3 suddetti segmenti... ed nb, lo so che non sarebbero necessariamente tutte rose e fiori, ammetto che sarebbe comunque un operazione a rischio visto che siamo un (bel) po' succubi delle scelte tedesche tanto che, esempio, il navigatore della plancia integrato (come giulia) secondo me e' enne volte meglio di quello pseudo tablet posticcio (della triade), eppure alla gente convince piu' quest'ultimo, bha... saluti
Ritratto di mika69
25 novembre 2016 - 16:45
Intendi un'ammiraglia? Non ho capito. Se proprio dovessi rifare un Alfa del passato io rifarei assolutamente la Junior, e la farei cattivissima: passo corto, magari a motore posteriore, 2+2.
Ritratto di nicktwo
25 novembre 2016 - 16:59
parlavo della prossima alfetta (segmento "e" presumo), concorrente della presente 5series... concordissimo sulla junior, ma non tanto cattiva (e costosa), essendoci gia' la 4c... saluti
Ritratto di mika69
25 novembre 2016 - 17:08
Ah ok. Io aspetterei per la E, però. Sì giusto, la 4C.
Ritratto di Pellich
25 novembre 2016 - 17:03
.. visto che già la Stelvio in questo senso è una "fotocopia gonfiata" della Giulia, difficile immaginare una segmento E che sia molto differente da quest'ultima.. sempre ammesso che ci sia in piano di produrla. Si chiama "family feeling" ed è la tendenza più comune, anche se non esaltante .. direi più, "rassicurante".
Ritratto di nicktwo
25 novembre 2016 - 17:34
da una parte devo concordare perche' effettivamente la somiglianza e' molta... tuttavia faccio notare che per la triade questa stretta parentela fra berline e relativi suv/crossover non e' cosi' evidenti, quindi potrebbe esserci anche uno scambio di posizioni (triade, appunto, meno family felling fra berlina e relativo suv, mentre alfa meno f.f. fra berline di segmenti diversi)... chi sa... saluti
Pagine