NEWS

BMW Serie 6 Gran Turismo: ritocchi fuori e dentro

Pubblicato 28 maggio 2020

Ritocchi allo stile della BMW Serie 6 Gran Turismo i cui motori sono ora tutti dotati di sistema ibrido leggero. Migliorano anche le tecnologie di assistenza alla guida.

BMW Serie 6 Gran Turismo: ritocchi fuori e dentro

NEL SEGNO DELLA CONTINUITÀ - Insieme alla Serie 5, viene svelato anche il restyling della “cugina” BMW Serie 6 Gran Turismo (i due modelli condividono pianale e motori), filante berlina a 5 posti lunga 509 cm. Le novità allo stile sono nel segno della continuità, perché l'edizione 2020 ha la mascherina più spigolosa e sporgente, fascioni ridisegnati e luci più sottili con diverso disegno interno. La rinnovata Serie 6 Gran Turismo ha 6 nuove vernici, inediti cerchi di 19" e 20" e scarichi trapezoidali, simili a quelli visti per la BMW Serie 5 2020.

CONTRO IL TRAFFICO - La plancia della BMW Serie 6 Gran Turismo, simile alla Serie 5, è dominata dalla massiccia consolle centrale, orientata verso il guidatore per conferire sportività all'insieme. Lo schermo a sfioramento è di 10,25" o 12,3". Da esso si controlla il nuovo sistema multimediale BMW Operating System 7.0, che offre più funzioni di quello precedente: oltre a potersi aggiornare via internet, proprio come gli smartphone, porta al debutto il navigatore satellitare BMW Maps, che sfrutta le informazioni sul traffico presenti online per stimare in modo più preciso il tempo d'arrivo e il tragitto.

MANOVRE SEMPLICI - Anche l'edizione 2020 della BMW Serie 6 Gran Turismo è dotata del rinnovato pacchetto Driving Assistant, composto dal sistema per il mantenimento della corsia, dal regolatore di velocità adattativo e da quello che regola attivamente la distanza dall'auto che precede: il funzionamento di questi sistemi, che insieme danno origine alla guida assistita di livello 2, dovrebbe rivelarsi più efficace. Utile, considerate le dimensioni dell'auto, il rinnovato sistema di assistenza al parcheggio Parking Assistant, che gestisce acceleratore, freno e volante per completare parcheggi perpendicolari e paralleli.

È SOLO IBRIDA - I motori per la BMW Serie 6 GT 2020 sono dotati del sistema ibrido leggero, che sfrutta una rete elettrica supplementare a 48 volt, una batteria e un motorino d’avviamento con funzione di generatore. Quest’ultimo, nei rallentamenti, viene trascinato dal motore termico e genera energia per alimentare la batteria; in fase di spinta, produce fino a 11 CV per migliorare riprese e consumi. I motori, tutti turbo, sono i benzina 2.0 da 258 CV e 3.0 da 333 CV, oltre ai diesel 2.0 da 190 CV e 3.0 da 286 CV e 340 CV. Il cambio è l’automatico a 8 marce.

BMW Serie 6 Gran Turismo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
35
20
24
20
27
VOTO MEDIO
3,1
3.126985
126


Aggiungi un commento
Ritratto di Spock66
28 maggio 2020 - 09:52
Io sono abbastanza BMW-fan, ma questa è davvero inguardabile! Solo un crucco con ciabatte e calzini corti può spendere 100K per un orrore simile..no BMW..."arridatece" Paul Bracq o Chris Bangle..bitte!!
Ritratto di AndyCapitan
28 maggio 2020 - 23:56
hai ragione...questa e' proprio da crucco in ciabatte....linea obsoleta e qualita' che ormai e' gia' da tempo in discussione...queste bmw moderne non si assomiliano neanche in un bullone con quelle degli anni 80!!!! una volta erano davvero indistruttibili!!!
Ritratto di Paolo-Brugherio
29 maggio 2020 - 00:37
6
Beh... AndyCapitan, non direi proprio che le BMW degli anni '80 fossero indistruttibili: sulla mia 316, pur nei suoi 9 anni e 187.000 km, ho cambiato due volte la ventola di raffreddamento, tre volte il meccanismo dell'alzacristalli lato guidatore, la frizione a 70.000 km, gli ammortizzatori e - udite udite - per ben due volte mi è rimasto in mano il pomello del cambio! Un'osservazione: non ho mai cambiato la frizione su altre auto pur avendo percorso chilometraggi superiori.
Ritratto di Spock66
29 maggio 2020 - 09:47
Ni..se per BMW del passato si intende la 2002, quella era un mulo indistruttibile, ne ho avute due, zero manutenzione. Poi la 320 E21 non era male, a parte la fragilità della testa a 6 cilindri, ma il resto andava ancora benissimo. La E30 la conosco poco, ma mi sembra che fosse ancora molto buona come qualità e robustezza. Certo con la E36 il balzo generazionale e tecnologico fu enorme..e come insegnava Henry Ford più cose ci sono più se ne rompono..comunque si, da allora la qualità percepita BMW è calata, fino al culmine del disastro N47, che è stato una piaga del marchio. Il resto è storia odierna, dove la BMW ormai stà diventando sempre più simile alle altre auto di media gamma, senza ritrovare quella unicità delle origini..forse con la i4 potrebbe iniziare un nuovo corso, ma si vedrà...
Ritratto di Giuliopedrali
30 maggio 2020 - 08:14
Paolo-Brugherio, ancora ad inizio anni 80 una BMW 315 cioè la BMW più economica di tutte, molto bella perchè è l'originale Serie 3 1975 disegnata da Paul Bracq e robusta costava esattamente come l'Alfasud, poi già durante gli anni 80 costava ben di più, oggi una Serie 3 base costa quasi il doppio della mediocre Giulietta, forse è giusto così.
Ritratto di Paolo-Brugherio
30 maggio 2020 - 12:24
6
Non ricordo cosa pagai nel 1986 la mia 316, però ricordo che il suo costo era non esageratamente superiore a quello della Lancia Prisma. In compenso servosterzo, chiusura centralizzata, alzacristalli elettrici, climatizzatore ed autoradio erano optional a pagamento. Quando la portavo dal concessionario per i tagliandi erano botti da 400.000 ~ 700.000 lire... ma sapevo che quello era lo scotto da pagare per il piacere di avere una "BMW".
Ritratto di Scatnpuz
29 maggio 2020 - 00:10
Sono d’accordo con te! 100 sono davvero troppi per questo concentrato di potenza e tecnologia… Ma orribile! Prova ad andare a vedere su autoscaut a km zero di concessionari ufficiali le vendono a metà prezzo
Ritratto di rollotommasi
29 maggio 2020 - 22:38
La prima di queste fu proprio Chris Bangle a disegnarla!
Ritratto di Spock66
29 maggio 2020 - 22:49
ma anche no..la prima serie 6 fu di Bracq, la E24, seguita dalla serie 8 e poi di nuovo serie 6 con Bangle che fece una signora auto sportiva bella ancora oggi..il retro e la fiancata sono rimasti memorabili per la linea da squalo..solo il frontale è forse un po' invecchiato, ma neanche tanto..gli orrori cominciarono con le serie GT della 5er e della 3er, continuando con la 6er, ma allora Bangle se ne era andato da parecchio...
Ritratto di rollotommasi
29 maggio 2020 - 22:54
La prima 5GT (antesignana di questa) fu industrializzata che Bangle non c'era piu ma il progetto era suo.
Pagine