BMW Serie 8 Gran Coupé e M8: sportività per tutti i gusti

Pubblicato 11 settembre 2019

Oltre alla versione Gran Coupé, la BMW presenta le M8 e M8 Competition da 600 e 625 CV.

BMW Serie 8 Gran Coupé e M8: sportività per tutti i gusti

SENZA RINUNCE - Allo stile grintoso delle vere coupé, le BMW della “famiglia” Gran Coupé abbinano la comodità delle quattro porte. Il modello più recente con queste caratteristiche è la BMW Serie 8 Gran Coupé, al debutto qui al Salone di Francoforte, che riprende la parte anteriore della Serie 8 Coupé (dalla quale deriva) ma cambia dal montante del parabrezza in poi: la lunghezza cresce di 23 cm rispetto alla due porte e raggiunge i 508, mentre il passo (la distanza fra il centro delle ruote anteriori e posteriori) guadagna 20 cm e si attesta a 302 cm. Sono misure da ammiraglia, ma gli stilisti della casa bavarese hanno dato comunque un bello slancio alla carrozzeria: merito anche del tetto basso, ma più alto di 6 cm rispetto a quello della coupé, e dei volumi anteriore e posteriore.

BAULE DA BERLINA - Il cruscotto e la consolle della BMW Serie 8 Gran Coupé sono identici alla Serie 8 Coupé: l'impressione di sportività quindi è elevata, complici la tipica consolle orientata verso il guidatore e lo spesso tunnel centrale, “dominato” dallo schermo a sfioramento di 10,25”. Optional il tetto panoramico, che fa aumentare la luminosità all'interno, ma si può avere anche quello in fibra di carbonio per ridurre le masse sospese. Il peso non è così elevato in rapporto alle dimensioni esterne: a parità di motore la Serie 8 Gran Coupé pesa 70 kg in più della Coupé. La BMW Serie 8 Gran Coupé è dotata inoltre del divano ripiegabile in tre parti, che permette di ampliare un bagaglio già piuttosto generoso, perché con il divano in posizione d’utilizzo contiene 440 litri. 

ANCHE DIESEL - I motori della BMW Serie 8 Gran Coupé, tutti turbo, sono gli stessi della Serie 8 Coupé: la 840i xDrive ha il 6 cilindri 3.0 con 340 CV di potenza, la M850i xDrive ha un 8 cilindri 4.4 con 530 CV e la 840d xDrive adotta invece un 6 cilindri diesel 3.0 con 320 CV. Le prestazioni della 840d sono brillanti, perché lo ‘0-100’ richiede 5,1 secondi, ma le due versioni a benzina scattano da fermo come vere sportive con 4,9 e 3,9 secondi rispettivamente. Per tutte sono di serie il cambio automatico a 8 marce, le sospensioni a controllo elettronico (regolano il molleggio in base alle condizioni della strada e alla velocità) e le ruote posteriori sterzanti, che migliorano la stabilità o la maneggevolezza a seconda dell’andatura. La 840i è l’unica a poter essere ordinata con la trazione posteriore, mentre le altre hanno la trazione integrale.

DA GT A SUPERCAR - Oltre alla BMW Serie 8 Gran Coupé, qui al Salone di Francoforte viene presentata la BMW M8 Coupé e Cabrio. Hanno il motore V8 4.4 litri già utilizzato dalla berlina BMW M5: eroga 600 CV per la M8 e 625 CV per la M8 Competition, attraverso due turbine montate fra la V dei cilindri. Le prestazioni sono al vertice della categoria, perché la casa tedesca dichiarata per la BMW M8 uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi (3,2 secondi per la M8 Competition). La velocità massima è autolimitata a 250 km/h, ma in opzione può essere portata a 305 km/h. Molle, ammortizzatori e barre antirollio sono stati irrigiditi rispetto alle Serie 8, ma i guidatori più esperti della BMW M8 possono “perdersi” nelle infinite regolazioni offerte dall’elettronica e trasformare le auto in base ai loro gusti. Il sistema di trazione integrale è l’M xDrive già utilizzato per la BMW M5: segue una logica di funzionamento diversa rispetto ai tradizionali sistemi di trazione integrale, perché il guidatore può scegliere fra le quattro ruote motrici e la trazione posteriore, favorendo così l’aderenza o il divertimento.

VIDEO
BMW Serie 8 Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
103
17
8
2
8
VOTO MEDIO
4,5
4.485505
138


Aggiungi un commento
Ritratto di str
11 settembre 2019 - 11:07
Un'altra auto che guarda al futuro e al risparmio energetico. In futuro ci aggiungono un piccolo motorino elettrico/carbone e diventa green. Il gioco è fatto. Solo Marchionne si rifiutava di fare questi soterfugi.
Ritratto di Giulio Menzo
11 settembre 2019 - 17:06
Sarà,ma devi considerare anche il contenuto tecnico e la qualità a lungo termine della vettura,che è superiore a molti modelli simili FCA
Ritratto di Giulio Menzo
11 settembre 2019 - 17:07
Ahimè
Ritratto di str
12 settembre 2019 - 18:11
Non è la Pubblicità che fa l'auto. Una ditta che vince in formula1 non sa fare auto? Quelle che non ci riescono nemmeno a partecipare o come la Toyota che rubano i documenti, sono più bravi. Chi ha inventato il Common Rail, il multiject, chi fa stile, chi produce auto per 5 tipi di combustibile? Non certo la BMW, Chi fa auto che si capovolgono in rettilineo, chi fa auto che finiscono nelle classifiche dei morti, guarda caso le tedesche, non le francesi o la Fiat. Vai da qualche meccanico che rettifica i motori e chiedi qual'è il motore che ha più problemi, chi aveva i tagliandi a 80.000 km? non certo la Ford che arrivava a 150.000 o l'Alfa Romeo a 120.000 e questo sta a significare che i pezzi meccanici di chi fa i tagliandi vicini sono scadenti. La memoria corta crea ollisopno e le illusioni sono dure a morire.
Ritratto di tramsi
12 settembre 2019 - 14:00
@STR: leggi quello che scrivi o... verghi a caso?
Ritratto di str
12 settembre 2019 - 18:14
Ho già risposto sopra, la mia memoria non viene cancellata dalla pubblicità esterofila. La Ferrari e la Lamborghini hanno messo i motorini elettrici per dirsi risparmiose e Green. Non mi faccio prendere per i fondelli.
Ritratto di tramsi
13 settembre 2019 - 13:01
La risposta di cui sopra è totalmente sganciata dall'articolo stesso. Essere griiiin non è la mission principale di questi modelli, sarebbe più indicato acquisire un parere sui contenuti degli stessi, ma tu scrivi la stessa cosa in ogni articolo e per ogni supermacchina.
Ritratto di str
14 settembre 2019 - 10:48
Il messaggio non è rivolto alla macchina, ma a tutti quelli che vedono nell'elettrico il green. La televisione continua assiduamente a proporre auto a emissioni zero, e non è vero. Anche molti partecipanti al sito credono alla pubblicità delle emissioni zero. Il messaggio è rivolto a questi, nella speranza che le conoscenze vincano sui pregiudizi.
Ritratto di tramsi
15 settembre 2019 - 12:22
Quindi, ciascuno qui può scrivere quel che vuole, ignorando l'argomento dell'articolo? Mai sentito parlare di... off-topic? Si chiama blog, questo. Come tale, ha delle regole, non so se te ne sei reso conto. C'è una sezione dedicata - "forum", lo selezioni dal menù in alto, scorrendo la tendina che si apre posizionando il cursore su "focus" - in cui puoi parlare di quel che vuoi.
Ritratto di neuro
11 settembre 2019 - 19:45
M8 batte RS7 di 0,3 sec. con gli stessi CV! :-)
Pagine