NEWS

BMW X2 M35i: alza l’asticella

7 settembre 2018

Questa versione sportiva della BMW X2 monta un nuovo motore 4 cilindri 2.0 con 306 CV che regala alla crossover uno 0-100 km/h in 4,9 secondi.

BMW X2 M35i: alza l’asticella

DIFFERENZIALE AUTOBLOCCANTE - Vanno ben al di là dello stile i miglioramenti attesi sulla BMW X2 M35i, la versione ad oggi più “pepata” della crossover tedesca che abbina al look grintoso una serie di migliorie per l'assetto: le calibrazioni dello sterzo e delle sospensioni sportive sono specifiche per il modello, che si avvale inoltre dei dischi freno maggiorati e si può avere a richiesta con le sospensioni adattive regolabili su due livelli. Molto utile ai fini del comportamento su strada è il differenziale anteriore autobloccante, che ha il compito di ridurre il pattinamento delle ruote durante le forti accelerazioni nelle curve più strette. L'equipaggiamento della BMW X2 M35i comprende inoltre la trazione integrale xDrive e il cambio automatico Steptronic a 8 marce, che su questo modello prevede anche la funzionalità Launch Control: basta attivarla per far scattare l'auto da ferma senza pattinamenti.

SU LA POTENZA - Il pezzo forte della BMW X2 M35i è il motore a benzina turbo 2.0, lo stesso quattro cilindri di altre vetture della casa tedesca (sulla 125i, per esempio, eroga 224 CV) ma rivisto e potenziato dai tecnici della divisione sportiva BMW M. Gli uomini della M non hanno “sottovalutato” l'incarico, sebbene il 2.0 fosse il primo quattro cilindri montato su una BMW M Performance, una linea di automobili sportive che si posiziona tra le normali BMW e le più estreme M3, M4, M5 e M8. Il 2.0 è dotato ora di un nuovo sistema di raffreddamento ed eroga ben 306 CV, che insieme ai 450 Nm dovrebbero rendere la BMW X2 M35i molto pronta ai comandi dell'acceleratore. I primi numeri sembrano confermalo: la BMW infatti parla di uno scatto 0-100 km/h in 4,9 secondi.

DA MARZO 2019 - Gli interventi sulla BMW X2 M35i hanno interessato anche l'estetica, che riflette le prestazioni maggiorate di questa versione: sono presenti nuove ruote di 19” (optional di 20”), due scarichi, un nuovo alettone posteriore e dettagli sulla carrozzeria nel colore grigio Cerium, utilizzato per il contorno della mascherina, i gusci degli specchietti e le “alette” nelle prese d'aria del fascione. All'interno sono presenti il volante sportivo in pelle con integrate le palette del cambio ed i sedili sportivi, anche se questi ultimi vanno pagati separatamente. La crossover tedesca arriverà negli autosaloni da marzo 2019.

BMW X2
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
45
22
35
26
43
VOTO MEDIO
3,0
3
171
Aggiungi un commento
Ritratto di gjgg
7 settembre 2018 - 12:02
1
Immagino ai più interesseranno gli adas o l'assistente vocale o ecc. ma personalmente non vedo l'ora di una comparativa con la Stelvio 280HP per posizionare il livello di sportività di tale X2 (seppur segmento differente)
Ritratto di mika69
7 settembre 2018 - 12:06
Infatti...molto più importanti gli ADAS rispetto ad un tempo sul giro...cosa non replicabile praticamente mai su strada aperta al traffico. Mentre gli ADAS fanno la differenza di sicuro.
Ritratto di Vincenzo1973
7 settembre 2018 - 12:15
alcuni adas fanno la differenza e solo su determinati percorsi...
Ritratto di Leonal1980
7 settembre 2018 - 15:11
3
Tutti gli adas migliorano la vita a bordo è di conseguenza anche l'uso quotidiano.
Ritratto di gjgg
7 settembre 2018 - 14:17
1
Boh. Io ci vedo, alla fine, una sorta di controsenso (parlo ovviamente in generale e non per il caso/marchio specifico) nel dar tanta priorità al fatto che l'auto deve tenere ad esempio da solo la corsia (cioè, capo, sveglia, sei al volante di un'auto non al bar con gli amici a chattare con lo smartphone che non riesci nemmeno a stare in carreggiata), e poi allo stesso soggetto gli si dà fiducia a portarsi in giro magari 300HP.
Ritratto di mika69
7 settembre 2018 - 14:24
@Gjgg Il tuo discorso non ha un senso logico. Gli aiuti servono sempre, a prescindere. Non sto parlando di cretinate come i comandi gestuali, ma tutto ciò che può evitare incidenti è più che benvenuto. Ma poi non ho capito perchè bisogni scegliere fra una cosa o l'altra.. Un'auto dimamicamente performante non può avere gli aiuti o viceversa ?
Ritratto di gjgg
7 settembre 2018 - 15:03
1
Sì, ma se ci pensi buona parte delle volte l'aiuto non fa altro che """toglierti""" potenza, quindi che logica ha (se uno in primis cerca sicurezza) sottoporsi a un esborso per acquistare potenza e poi a un ulteriore esborso per farsi limitare nell'usarla tale potenza? A questo punto meglio limitarsi a un motore da 150Hp (che bastano e avanzano se uno vuole evitare la potenzialità di mettersi in condizioni di pericolo) e il resto della somma la si sfrutta per una struttura di rinforzo della carrozzeria o ulteriori airbag aggiuntivi o pneumatici runflat (vuoi mettere quanto è pericoloso la foratura di una ruota in movimento e non c'è ad oggi nessun adas che ti possa assistere a governare l'auto se si affloscia di colpo) o a un alternatore maggiorato che se la vettura (e purtroppo capita) per problemi ti si volesse spegnere in marcia allora l'alternaterone la mantiene in moto per permetterti una manovra di emergenza. E che dire poi di un bel sistema con gps integrato (per escludere le piste) OBBLIGATORIO su tutte le auto qui vendute che ti limita la vettura a max 130km/h finché resti su territorio italiano visto che questi è il limite max qua?
Ritratto di gjgg
7 settembre 2018 - 15:04
1
Ripeto, cose che, se uno veramente cerca innanzitutto di viaggiare nella maniera più sicura possibile
Ritratto di Vincenzo1973
7 settembre 2018 - 15:16
Stessa analisi di gigg. Non sono contro gli adas anzi non vedo l'ora arrivi l'auto che guida da sola per portarmi a lavoro ma il colpetto al.volante del mantenitore di corsia lo metto dopo un'auto con tenuta di strada superiore ed un ottima frenata. E non è vero che tutte le nuove auto frenano bene per esempio. In alcune gli spazi d'arresto sono imbarazzanti..a quel punto dell'adas ci faccio nulla
Ritratto di gjgg
7 settembre 2018 - 15:27
1
Idem. Più che il sistema che mi tiene in corsia (che poi qua la segnaletica orizzontale...) o tiene la distanza dall'auto che precede (non sia mai, qua guidano tutti accelera e frena: spenderei chissà quanto carburante in più a prendermi il loro ritmo) io preferisco investire in freni da 35mt invece che 40 per il 100-0Km/h, freni che a calare da una montagna diano spaziature di rallentamento costantemente pari (o circa) alla prima frenata, o in un motore che mi fa fare in statale un sorpasso in 5 secondi invece che 10. Al limite in chiave comfort un buon (anche su un'utilitaria) cambio automatico
Pagine