NEWS

La Bosch vuole salvare così il motore diesel

26 aprile 2018

La Bosch ha messo a punto una serie di modiche che riducono drasticamente le emissioni di ossidi di azoto utilizzando solo tecnologie già esistenti.

La Bosch vuole salvare così il motore diesel

UN SISTEMA ECONOMICO - Dal 2017 le automobili di nuova omologazione non devono emettere più di 168 mg/km di ossidi di azoto (NOx), un gas dannoso per l’organismo umano emesso in quantità maggiore dalle vetture con motore diesel. I costruttori hanno faticato molto per rientrare in questo parametro. Dovranno fare altrettanto per il 2020, quando il limite (calcolato lungo un percorso urbano, quindi più sfavorevole) sarà ribassato a 120 mg/km. La Bosch sta lavorando in questa direzione e ha annunciato nei giorni scorsi di aver messo a punto un sistema per abbattere drasticamente gli ossidi d’azoto emessi dai diesel, basato su componenti già reperibili sul mercato senza alcun sistema ibrido aggiuntivo: per questo, il colosso della componentistica è convinto che la tecnologia sarà disponibile in brevissimo tempo e non costerà più di tanto alle case automobilistiche, che potranno così tagliare le emissioni di ossidi d’azoto fino a 13 mg/km negli stessi percorsi di prova.

PUNTA SULL’EFFICIENZA - Il “segreto” di questa tecnologia risiede nell’ottimizzazione del funzionamento del sistema EGR per il ricircolo dei gas di scarico. L’EGR funziona al meglio quando i gas di scarico che vengono trattati sono a temperature di oltre 200° C, che nella guida di tutti i giorni in città difficilmente viene raggiunta, con conseguente aumento delle emissioni di NOx. Per ovviare al problema la Bosch sposta l’EGR più vicino al motore in modo da mantenere la temperatura sopra i 200 °C più a lungo e attua una gestione elettronica ottimizzata affinchè questo avvenga. L’azienda tedesca ha effettuato i primi test al volante della Volkswagen Golf GTD, dotata di un misuratore collegato allo scarico del tutto simile a quello utilizzato per rilevare le emissioni inquinanti nel ciclo di omologazione europea RDE (nelle foto).

Aggiungi un commento
Ritratto di morino
26 aprile 2018 - 13:53
Ma non erano quelli multati per le centraline truffaldine?? Mi fido poco, conoscendoli magari han trovato il modo di espellerli prima, così non risultano alla fine del tubo di scarico...
Ritratto di Angi0203
2 maggio 2018 - 16:11
"conoscendoli"? sic!
Ritratto di Alfiere
26 aprile 2018 - 15:53
1
Esatto, c'è stata e c'è ancora un ingiustificata proliferazione di piccole diesel che non hanno mai avuto alcun punto a favore rispetto alle benzina, nè di costi iniziali che di mantenimento. Sarebbe ora che vengano bandite tutte le diesel sotto una certa stazza o non-autocarro, invece che parlare di superbolli: non perderebbe nessuno e ne guadagneremmo tutti in salute, anche perchè oltre al nox c'è pure il pm10 e pm2.5
Ritratto di Giuliopedrali
26 aprile 2018 - 14:55
Bo magari anche funzionerà, ma tanto i cinesi ormai ci invaderanno con milioni di auto elettriche che daranno solo vantaggi rispetto a sti diesel che inquinano proprio zero ma proprio zero...
Ritratto di voodoonet
29 aprile 2018 - 15:38
1
mi sono sempre domando però che se ne fa dello smaltimento delle batterie esauste, le mettiamo sotto terra come l'uranio? così staremo peggio di oggi con i combustibili fossili.. bah!
Ritratto di Zot27
26 aprile 2018 - 15:47
E per loro naturalmente è assodato che il filtro anti particolato funziona, quindi, come ha detto il direttore della quotata rivista concorrente, i diesel già si possono utilizzare per ripulire le città dallo smog !!!
Ritratto di TurboCobra11
26 aprile 2018 - 16:03
Ovvio che la Bosch fa di tutto per far durare il Diesel, il brevetto del Common-Rail è di loro proprietà e già questo è un buon motivo, per loro ovviamente, senza contare la complessità del Diesel con Egr, valvole varie, FAP, impianti di scarico addizionati con UREA dove fra componenti stessi e centraline anche li la Bosch ha investito e vuole continuare a guadagnare. Comunque che il Diesel avrà il suo utilizzo è scontato, camion e mezzi da lunghe percorrenze non hanno alternative, e per quanto riguarda le auto piccole non si possono levare i Diesel e non mettere altro, oltre alla benzina. perchè c'è chi con segmento B fa 20000km e oltre l'anno, e viaggiare a benzina è troppo costoso, da questo punto bene fa Vw con la spinta per il metano, visto che l'elettrico non è la soluzione nel breve termine per i costi.
Ritratto di lucios
27 aprile 2018 - 10:24
4
Quoto totalmente col tuo pensiero. Devono passare almeno altri 10 anni per cominciare a parlare di vero cambiamento.
Ritratto di TurboCobra11
27 aprile 2018 - 10:54
Buongiorno Lucios, grazie. E un piacere vedere ancora qualche utente di lunga data, oltre che dagli ottimi argomenti
Ritratto di lucios
27 aprile 2018 - 10:56
4
Il piacere è reciproco! Cmq scrivo spesso su Al Volante, forse non sono troppe le occasioni di ritrovarci a discutere su uno stesso post!
Pagine