NEWS

Bugatti Chiron: sarà lei l'erede della Veyron?

12 gennaio 2015

Prevista per il 2016 la Bugatti Chiron dovrebbe avere 1.500 CV, raggiungere i 460 km/h e costerare 2 milioni di euro.

Bugatti Chiron: sarà lei l'erede della Veyron?
DIECI ANNI - Con la calma che si addice alla concezione dei capolavori, la Bugatti sta sgrezzando l'erede della Veyron (nella foto) che, tra innumerevoli varianti e allestimenti è sulla breccia dal 2005. I bene informati sostengono che si chiamerà Bugatti Chiron (da pronunciare rigorosamente alla francese, visto che è il cognome del pilota monegasco Louis Chiron), che “brucerà” il passaggio da 0 a 100 km/h in meno di 2”5 e che disporrà di qualcosa come 1.500 CV o giù di lì.
 
AMPIAMENTE RIVISTA - Più leggera, più maneggevole e più reattiva: questa deve essere la Bugatti Chiron rispetto alla Veyron secondo i tecnici Bugatti. Ora ci sono delle concorrenti formidabili sul mercato: LaFerrari, Porsche 918 Spyder e McLaren P1. Secondo le indiscrezioni la piattaforma sarà quella attuale, ma più del 90% dei componenti sarà inedito. Sotto il cofano c'è ancora il W16 da 8 litri, aggiornato con l'iniezione diretta e sovralimentato con quattro turbocompressori, almeno due dei quali dovrebbero essere elettrici. Oltre al robusto incremento di potenza nell'ordine dei 300 CV, la coppia (sui 1.500 Nm) dovrebbe essere erogata in modo ancor più immediata, senza ritardo.
 
ALI ANTIDECOLLO - La trasmissione della Bugatti Chiron dovrebbe essere affidata a un cambio robotizzato a sette marce, con doppia frizione; la trazione è integrale sulle quattro ruote. La velocità che si vocifera per la Chiron è nell'ordine dei 460 km/h, una trentina in più della Veyron Super Sport. L'aerodinamica si preannuncia finalizzata a mantenere stabile e ancorata al terreno la Chiron a velocità più consone al decollo che alla marcia stradale, con flap attivi e un'enorme ala posteriore incaricata di creare deportanza; i freni sono (ovviamente) carboceramici.
 
PORTE BOCCIATE - Difficile dire quando la Bugatti Chiron avrà una forma definitiva, anche se è ipotizzabile che ciò avvenga nel 2016: a quanto pare i grandi capi del gruppo VW, Piëch e Winterkorn, avrebbero bocciato il giro portiere della prima concept, a causa di un angolo di apertura troppo risicato e di un design giudicato poco convincente. La conseguente reingegnerizzazione ha comportato un ritardo realizzativo di qualche mese: c'è chi è disposto a sopportarlo. E a sborsare un paio di milioni di euro per sedersi al volante della futura Chiron, osservando davanti a sé un tachimetro scalato a quota 500 km/h.
Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan92
12 gennaio 2015 - 13:02
6
La Bugatti non accetta concorrenza quando si tratta di "chi c'è l'ha più lungo" e chi è più veloce in rettilineo. Comunque un bell'aggiornamento completo come questo ci voleva proprio, da vedere se il nome Chiron riuscirà ad entrare nella storia automobilistica come lo è stato per la Veyron, che anche se a me personalmente non è mai piaciuta quest'auto ha un fascino tutto suo.
Ritratto di M93
12 gennaio 2015 - 13:10
Sulla carta, i numeri sono sbalorditivi, anche più di quelli della stessa Veyron, tanto esclusiva quanto fascinosa.
Ritratto di wesker8719
12 gennaio 2015 - 16:10
un conto è produrre un auto normale e perderci , un conto è costruire un hypercar che serve da bandiera tecnologica e dimostrazione di capacità di un gruppo intero ,il costo dell'operazione veyron è stato pari ad una grossa campagna di marketing solo che della veyron se ne parlerà negli anni ,capisci a cosa servono certi esperimenti?
Ritratto di Sepp0
12 gennaio 2015 - 16:42
...stranamente, concordo. Lo scopo di Veyron era proprio quello e direi che, pur tra 1000 tribolazioni, alla fine ce l'hanno fatta. Speriamo che questa sia meno problematica da "tirar fuori".
Ritratto di alfista89
13 gennaio 2015 - 11:01
1
...non per fare il saputello o precisino della situazione, ma 460 km/h sono davvero tanti... forse persino troppi! Passare da 430 a 460 km/h è molto, molto, molto più complicato (aerodinamicamente e strutturalmente parlando) che passare da 200 a 400 km/h... Onore agli ingegneri che se ne stanno occupando! XD
Ritratto di hulk74
13 gennaio 2015 - 11:26
I 460 mi sembrano davvero tanti tanti... Ma con una aerodinamica attiva, magari si può ottimizzare la deportanza
Ritratto di luigi sanna
26 febbraio 2015 - 13:50
5
....come per la Veyron, è un costosissimo spot! Ma se lo possono permettere, c'è chi butta soldi in Formula uno, o in altre manifestazioni. Almeno quì si produce un'auto "manifesto", ma reale..... Non so fino a quanto ci si possa spingere, penso che il prossimo modello (2026), o giù di li, prenda il volo.
Ritratto di hulk74
12 gennaio 2015 - 13:33
Ora vedremo l'erede, ma sarà difficile intaccare LaFerrari... O la più civile 918... La P1 sarebbe la terza scelta
Ritratto di evilwithin
12 gennaio 2015 - 14:11
Curioso di vedere quanto (soprattutto dal punto di vista tecnico) si distaccherà dalla Veyron... sarà un profondo aggiornamento (come fa la Ferrari, per esempio 360 e 430), oppure un modello del tutto nuovo?
Ritratto di carmelo.sc
12 gennaio 2015 - 15:12
Veramente la Ferrari ultimamente produce i nuovi modelli da 0, vedi 575-599-F12, 430-458, 612-FF e cosi via..
Pagine