Bugatti Chiron Pur Sport: per chi ama guidare

Pubblicato 04 marzo 2020

Costruita in soli 60 esemplari è più leggera e nasce per garantisce migliore agilità tra le curve.

Bugatti Chiron Pur Sport: per chi ama guidare

SOLO 60 - Il vistoso alettone posteriore non mente sulla natura corsaiola della Bugatti Chiron Pur Sport, edizione limitata che verrà costruita in 60 esemplari con un prezzo unitario di 3 milioni di euro più le tasse, che si aggiunge alle altre serie speciali lanciate in precedenza come la Voiture Noire, la Centodieci e la Sport. La produzione partirà nella seconda parte del 2020.

AERODINAMICA RIVISTA - Per garantire prestazioni super e una migliore guidabilità in curva la Bugatti Chiron Pur Sport è stata sottoposta a una “dieta” che le ha fatto perdere 50 kg rispetto alla Chiron standard. I miglioramenti alla dinamica di guida sono stati possibili con una completa rivisitazione dell’aerodinamica, che può contare sull’alettone posteriore di tipo fisso (l’assenza del sistema idraulico ha consentito di risparmiare 10 kg), sul diffusore all’interno del quale è collocato il nuovo doppio terminale di scarico in titanio, sui paraurti, completamente ridisegnati, e sui cerchi in lega specifici (più leggeri di 16 kg). Queste soluzioni, a detta della casa, hanno permesso un migliore bilanciamento dei flussi d’aria e quindi una maggiore deportanza.

NUOVO ASSETTO - Conferiscono beneficio alla guidabilità della Bugatti Chiron Pur Sport anche il nuovo asseto, con molle più dure del 65% all'anteriore e del 33% al posteriore, controllato da un rivisto software di gestione, e la barra stabilizzatrice in carbonio. L'impianto frenante con dischi modificati e materiale d'attrito di titanio (che ha tagliato altri 3 kg al peso) e gli essenziali interni in Alcantara, utilizzato al posto della pelle, hanno dato il loro contributo a tenere basso il peso dell’auto.

“SOLO” 350 KM/H - A spingere la Bugatti Chiron Pur Sport troviamo lo stesso W16 8.0 biturbo da 1.500 CV e 1.600 Nm (il regime massimo del motore è stato aumento di 200 giri, fino a raggiungere 6.900 giri), abbinato a un cambio rivisto nei rapporti (più corti del 15%) e nella componentistica interna per privilegiare l’accelerazione (il passaggio da 60 a 120 km/h è migliore di 2 secondi rispetto alla Chiron) a discapito della velocità massima, che si ferma a “soli” 350 km/h.

Bugatti Chiron
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
87
15
13
12
21
VOTO MEDIO
3,9
3.91216
148




Aggiungi un commento
Ritratto di marcodifa
10 marzo 2020 - 09:42
3
16 Kg in meno sui cerchi?? E quanto pesavano prima??