NEWS

Cadillac CT5-V e CT4-V Blackwing: american muscle

Pubblicato 02 febbraio 2021

La Cadillac annuncia le attese berline sportive per competere con M e AMG: la CT5 monta un V8 6.2 con ben 668 CV, mentre la CT4 un non meno “cattivo” V6 con 442 CV.

Cadillac CT5-V e CT4-V Blackwing: american muscle

M E AMG SONO AVVERTITE - La Cadillac lancia le versioni Blackwing delle sue berline più diffuse. Le nuove Cadillac CT5-V e CT4-V Blackwing, a giudicare dalle caratteristiche tecniche, sono delle autentiche sportive di razza in grado di competere con vetture del calibro di BMW M5 e Mercedes-AMG E63 e BMW M3 e Mercedes-AMG C63 rispettivamente.

DI SERIE IL CAMBIO MANUALE - La Cadillac CT5-V Blackwing utilizza il motore V8 da 6,2 litri sovralimento con compressore volumetrico della precedente CTS-V, che grazie ad alcuni aggiornamenti (il compressore è di 1,7 litri, i cilindri sono in alluminio, le valvole in titanio e il flusso dell’aria è stato migliorato del 46%) è ora in grado di erogare fino a 668 CV di potenza e 893 Nm di coppia. Potenza che consente alla berlina di scattare da 0 a 100 km/h in appena 3,7 secondi e di raggiungere una velocità massima di 322 km/h. Di serie è previsto un cambio manuale a 6 rapporti della Tremec, e come optional si può avere un l’automatico a 10 velocità della GM. La trazione è sulle sole ruote posteriori.

SOSPENSIONI ATTIVE - Le doti dinamiche della Cadillac CT5-V Blackwing (foto qui sopra) sono garantite dalla quarta generazione del sistema Magnetic Ride Control, che adatta le sospensioni alle condizioni di guida e a quelle del manto stradale. L’impronta su strada è conferita dagli pneumatici Michelin Pilot Sport 4S, progettati esclusivamente per questo modello, che misurano 275/35 all’anteriore e 305/30 al posteriore, i quali calzano ruote forgiate da 19”. Sono optional i freni carbo-ceramici che, tra le altre cose, aiutano a liberarsi di 24 kg di peso.

LA GRINTA NON MANCA - Dal punto di vista estetico la Cadillac CT5-V Blackwing si caratterizza per un paraurti anteriore specifico con prese d’aria più grandi e appendici aerodinamiche in fibra di carbonio. Nella parte posteriore trovano posto un inedito spoiler e un rinnovato diffusore all’interno del quale sono incastonati 4 terminali di scarico. Gli interni riprendono la cifra sportiva della vettura, e possono contare su inserti in fibra di carbonio sulla console centrale, volante e pannelli porta. Non manca un completo sistema multimediale che può contare su uno schermo di 12 pollici (simile a quello presente sulla Corvette C8), da dove è possibile leggere diverse informazioni come la pressione degli pneumatici e la forza G.

I PREZZI - La Cadillac CT5-V Blackwing ha un listino che parte da 84.990 dollari negli USA (equivalenti a 70.682 euro), fino a un massimo di 110.150 (91.560 euro). Le prenotazioni sono state aperte e comportano il versamento di una caparra di 1.000 dollari. L’arrivo sul mercato è previsto entro la fine dell’estate del 2021.

LA SORELLA MINORE - La Cadillac CT4-V Blackwing (foto qui sopra)​, oltre a essere più compatta (475 cm contro 492), si differenzia per un frontale con una mascherina meno pronunciata, per un fascione anteriore con prese d’aria di superficie ridotta, oltre che per un profilo laterale più “liscio” (l’andamento del terzo volume è più regolare). Ma la differenza più grande è sotto il cofano, dove al posto del V8 della “sorella” CT5 troviamo una versione aggiornata del V6 twin-turbo di 3 litri, con una potenza di 442 CV. Anche in questo caso il cambio offerto di serie è il manuale a 6 rapporti, con l'automatico a 10 come optional, e la trazione è posteriore. La CT-4 V Blackwing ha un prezzo di partenza di 58.995 dollari (49.000 euro), fino a un massimo di 73.740 (61.295 euro).

Cadillac CT5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
17
9
13
4
7
VOTO MEDIO
3,5
3.5
50




Aggiungi un commento
Ritratto di alex_rm
2 febbraio 2021 - 18:34
Finalmente un articolo su un V8 e non su motori di aspirapolvere
Ritratto di slvrkt
2 febbraio 2021 - 19:29
4
sono daccordo, ma e' il momento di farsi piacere gli aspirapolveri - tra pochissimi mezzi come questo saranno solo appannaggio di una elite, mini produzioni per miliardari che neanche le guideranno, e' arrivato il tempo di rassegnarsi all'elettrico ed apprezzare quel poco di buono che c'e'.
Ritratto di Giuliopedrali
2 febbraio 2021 - 19:38
V8 o elettrico c'è tanto di buono, a 3 o 4 cilindri cosa c'è di così spettacolare...
Ritratto di zioesse
2 febbraio 2021 - 20:05
La 33 era a 4 cilindri! :)
Ritratto di Giuliopedrali
2 febbraio 2021 - 21:36
boxer, di nuovo a 4 cilindri non so cosa ci sia, di boxer ci sono le Porsche.
Ritratto di Voltaren
2 febbraio 2021 - 21:53
"Boxer" non significa nulla se si prescinde dalle specifiche del propulsore, lo sono anche i motori Subaru. C'è boxer e boxer, Porsche è un'altra cosa.
Ritratto di slvrkt
2 febbraio 2021 - 23:03
4
anche la Citroen Dyane aveva un 2 cl boxer, per giulio sara' performantissima
Ritratto di Giuliopedrali
3 febbraio 2021 - 14:58
I boxer oggi dalla 2CV alla 911 turbo sono troppo costosi da produrre, infatti sono rimasti solo sulla più costosa in assoluto.
Ritratto di slvrkt
3 febbraio 2021 - 15:48
4
cioe' sulle subaru da 15k euro?
Ritratto di Voltaren
3 febbraio 2021 - 15:52
LOL... gliel'avevo anche scritto dei motori Subaru, ma Pedrali ha il coefficiente intellettivo di uno pneumatico.
Pagine