NEWS

Stati Uniti: cani in auto? Con la cintura

07 giugno 2012

Nel New Jersey, ora i cani devono essere trasportati con la cintura di sicurezza allacciata: pena, una multa di 250 dollari (circa 200 euro).

PER LA SICUREZZA - Giro di vite in New Jersey (Usa) per gli automobilisti che trasportano cani in macchina: ora gli animali devono viaggiare con la cintura di sicurezza allacciata, pena una multa di 250 dollari (circa 200 euro). Così il guidatore non viene ostacolato o distratto durante le manovre; inoltre, in caso d’incidente, i cani non si trasformano in “proiettili” sparati contro le strutture interne dell’auto e gli occupanti. E adesso anche lo stato dell’Indiana è orientato a introdurre questa regola.

CINTURA SPECIALE - Tuttavia, occorre dotarsi di un’apposita cintura per il cane, che consente due posizioni, in base alla postura preferita dall’animale. Ovviamente, se il migliore amico dell’uomo siede davanti, va disattivato l’airbag anteriore lato passeggero (si evita il rischio che il cane venga ferito dal cuscino dopo un eventuale sinistro).

IN ITALIA - Anche in Gran Bretagna si pensa a misure analoghe a quelle introdotte nel New Jersey (vedi qui). Da noi, è vietato il trasporto di un animale domestico in libertà se costituisce impedimento o pericolo per la guida. In questo caso, va custodito in una gabbia o nel vano posteriore, diviso da una rete (articolo 169 del codice della strada). Per chi sgarra, la multa è di 80 euro, col taglio di un punto-patente. Una norma che lascia quindi ampia discrezionalità del poliziotto: è l’agente a stabilire se il cane dà fastidio al guidatore oppure no. Di sicuro, il brutto vizio di far viaggiare l’animale con la testa fuori dal finestrino è pericoloso e punibile (e il nostro amico rischia anche problemi a occhi e orecchie). Volendo, anche in Italia sono in vendita imbracature di sicurezza per cani (da 15 euro circa), che si attaccano alla cintura a tre punti già installata nella vettura. 



Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
7 giugno 2012 - 13:17
3
Soluzione inusuale ma efficace, direi. Per chi non ha la rete divisoria in auto tenere fermo il proprio quattrozampe è di fondamentale importanza per la sicurezza. Se venisse introdotta anche in Italia non avrei nulla da ridire.
Ritratto di freeblukite
7 giugno 2012 - 13:27
Trasporto il mio cane (cocker spaniel di 15 kg) sul sedile posteriore con apposita imbragatura ad H che si aggancia all'attacco isofix delle cinture per la sua e la mia sicurezza .....talvolta non servirebbero leggi ma solo un po? di buon senso .
Ritratto di beppe81
9 giugno 2012 - 11:27
se speri nel buonsenso della gente stai fresco! pensa a quanti guidano col cagnetto sulle gambe, senza arrivare a parlare dei bambini liberi di vagare nell'abitacolo, in piedi sul sedile posteriore, ecc... le leggi (tutte!) servono proprio per chi il buon senso non ce l'ha. se tutti avessero buon senso non servirebbe un limite di velocità, così come non servirebbe una legge che dice che non si possono uccidere le persone... comunque coplimenti davvero, sei uno dei pochi che si prende davvero cura del proprio animale, visto che per molti prendersene cura significa fargli tante coccole e parlare con la vocina da ebete, ma poi rischia la propria incolumità, quella del proprio cane e quella di tutti gli altri utenti perchè "scherzi, il mio cane deve stare libero, non lo sottopongo a queste torture io!"
Ritratto di Robx58
7 giugno 2012 - 13:42
13
come una punizione, il povero cane, se l'auto in cui viaggia subisce un incidente, potrebbe rimanere intrappolato e non liberato, secondo me è migliore la separazione con la rete, oppure disporre di un box dedicato da introdurre nel bagagliaio, ovviamente su auto munite di portellone, altrimenti il traino apposito. Se uno non vuole perchè troppo oneroso, le soluzioni sono 2, o lascia il cane a casa, o non lo tiene proprio un cane.
Ritratto di freeblukite
7 giugno 2012 - 13:54
è assolutamente uguale a quello delle normali cinture di sicurezza,quindi il tuo animale rischia di non esser liberato ne più ne meno di quanto rischi tu , certo tu potrai obiettare che un cane non sia in grado di "liberarsi" autonomamente ma ciò vale anche per reti vano bagagli ,trasportini o rimorchi ., quindi necessiterà sempre di un soccorso esterno per abbandonare il veicolo . A mio parere per cani di taglia piccola media è una valida soluzione ,poi certo dipende anche da che tipo di cane e di auto hai .
Ritratto di Robx58
7 giugno 2012 - 14:30
13
osservazione, però consentimi di aggiungere che se un cane ( qualsiasi ) ricoverato nel sedile posteriore dell'auto, e separato con rete divisoria dal conducente, in pratica è libero di muoversi per tutto lo spazio che ha a disposizione, in più non è legato, per ciò, se malauguratamente l'auto subisce un incidente, si ribalta o va a fuoco, il caro 4 zampe può salvarsi uscendo da uno sportello o dal finestrino o dal lunotto ecc... anche senza l'ausilio dell'uomo, basta che si rompe un vetro o lo si lascia una spanna aperto . Se è legato no, deve per forza aspettare che qualcuno lo liberi. Io, quando andavo a caccia, i miei cani (setter ) li ho sempre trasportati con la rete divisoria e lasciavo un finestrino aperto 20 cm. per farli respirare e per.... precauzione.... Saluti.
Ritratto di freeblukite
7 giugno 2012 - 15:14
Giusta anche la tua di osservazione ma, è proprio quella libertà di muoversi a preoccuparmi un po' , in caso di frenata violenta o tamponamento il cane non trattenuto potrebbe ferirsi venendo proiettato violentemente contro la stessa rete o altre parti del veicolo. Comunque anche se forse nessuna soluzione sarà mai assolutamente perfetta è giusto usare sempre delle opportune misure di sicurezza per l'incolumità dei nostri amici .
Ritratto di Robx58
7 giugno 2012 - 15:27
13
. Saluti.
Ritratto di Limousine
7 giugno 2012 - 13:57
Anche senza attendere che una determinata norma ce lo imponga, se davvero teniamo all'incolumità del nostro beniamino, è sufficiente recarci presso i più forniti pet-shop (negozi di alimenti, cosmetici ed accessori per animali domestici) della nostra zona e scegliere la soluzione più adatta per trasportare in piena sicurezza il nostro cagnetto. Esistono, infatti, in commercio numerosi tipi di cinture di sicurezza specifiche per cani, oppure si può optare per un comodo trasportino (si lega con la normale cintura di sicurezza dell'auto stessa). Prevenire è sempre meglio che curare! ;)
Ritratto di giuseppe26
7 giugno 2012 - 15:03
così si deve fare!
Pagine