NEWS

Carburanti: da domani occhio all’etichetta

11 ottobre 2018

Entra in vigore la normativa europea che impone l’apposizione di specifiche etichette sulle pompe dei distributori e sulle auto.

Carburanti: da domani occhio all’etichetta

NOVITÀ EUROPEA - Negli uffici dell’Unione europea, una ne fanno e cento ne pensano. Viene in mente il vecchio detto popolare ad apprendere che da domani, 12 ottobre 2018, le auto di nuova immatricolazione sul bocchettone di rifornimento del serbatoio dovranno disporre di un apposito adesivo (rigidamente codificato dall’UE) indicante quale è il carburante che fa funzionare il motore. Analogo obbligo scatta per le pompe dei distributori, che dovranno apporre analoghe etichette sulle relative colonnine. 

FORMATI DIVERSI - Le autorità europee hanno previsto tutte le variabili possibili: quelle relative ai carburanti già oggi di grande diffusione ma anche quelle che si prevede lo saranno in futuro. Ci sono infatti le etichette per benzina, gasolio, Gpl e metano (queste ultime due con denominazioni diverse, tanto per evitare confusioni e come se non bastassero le grandi differenze degli impianti), ma anche quelle dell’idrogeno. Le etichette della benzina sono circolari, quelle del gasolio quadrate e quelle dei carburanti gassosi sono quadrate ma disposte con i lati inclinati di 45 gradi.



I DISTINGUO - A loro volta ognuno dei tre tipi di adesivi sarà diversificato a seconda del tipo di carburante in funzione della sua composizione. Per la benzina si tratta della quantità di etanolo nella benzina (sulle vetture ci sarà l’etichetta che indicherà qual è la percentuale massima tollerata dal motore; sulle pompe dovrà esserci l’adesivo che riporta la percentuale contenuta nel carburante in distribuzione). Sistema analogo per il gasolio, in questo caso con riferimento alla massima quantità di biodiesel tollerabile dal motore. Sulla pompa l’etichetta indicherà la percentuale di biodiesel del carburante distribuito. Infine 

LE SIGLE PER I GAS - Infine le etichette per i prodotti gassosi. La sigla H2 indica l’idrogeno; quella CNG il gas naturale compresso; LNG sta per gas naturale liquefatto e infine LPG per gas di petrolio liquefatto, cioè il Gpl.





Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
11 ottobre 2018 - 19:29
2
Così possiamo sapere se contengono olio di palma.
Ritratto di Xadren
12 ottobre 2018 - 11:57
1
Ben detto! =D
Ritratto di Prrrrr
13 ottobre 2018 - 12:47
No,no, mi sa che ce lo trovi... altrimenti te lo scrivono "Senza Olio di Palma".
Ritratto di FOXBLACK
11 ottobre 2018 - 20:56
Ma non hanno niente di più importante da pensare. ...questa nuova diversificazione. ...si che mi cambierà la vita. .ahahah. ..
Ritratto di Prrrrr
13 ottobre 2018 - 12:55
Evidentemente ignori l'Unione... considera che esisto 2 Parlamenti, quindi sti fenomeni non solo si dividono tra 2 Sedi (e pensano di farne una terza) ma tra uno spostamento e l'altro partoriscono ste perle.. siamo al delirio (il top è la misurazione delle Vongole... lì si sono toccate vette importanti, ma anche la dimensione della finestra di una pizzeria non è male), ma non durerà molto, quando l'italia dichiarerà Default tutta questa pagliacciata crollerà come un castello di carta... e sarebbe anche ora. L'italia dall'ingresso in questo delirio ha Raddoppiato il Debito... raddoppiato.
Ritratto di stefbule
12 ottobre 2018 - 01:17
12
Devono far vedere che servono a qlks e che hanno anche grandi idee....
Ritratto di probus78
12 ottobre 2018 - 07:48
Ci cambierà la vita! Come quando hanno legiferato sui cm delle banane..
Ritratto di Dr.Torque
12 ottobre 2018 - 09:18
Carburare nuoce gravamente alla salute. Smetti subito!
Ritratto di coleman11
12 ottobre 2018 - 11:52
giusto per complicare ulteriormente la vita alla gente...sai la fila che si crea soprattutto ai fai da te, soprattutto le persone più anziane che già hanno fatto fattca a capire il passaggio Lira-Euro, ora anche sta trovata...abbassassero i prezzi dei carbutanti, allora sì che si ragiona!
Ritratto di AMG
12 ottobre 2018 - 12:56
Non capisco perché tutti questi commenti contro, a mio avviso è una cosa positiva che da informazioni aggiuntive al consumatore. Qual'é il vostro grande problema??? Vi da tanto fastidio? Allora non guardate l'etichetta. Però non hanno senso tutti questi commenti ironici
Pagine