NEWS

Carburanti: aumentano di 4 centesimi le accise

29 giugno 2011

Il rincaro è scattato ieri ed è stato introdotto per fronteggiare l'emergenza immigrati. Dal primo luglio sarà seguito anche dall'aumento per sovvenzionare il settore dei beni culturali e dello spettacolo.

ANCORA RINCARI - Come riporta Staffetta Quotidiana, l'Agenzia delle Dogane ha deciso un aumento di 4 centesimi al litro sui carburanti per “fronteggiare lo stato di emergenza umanitaria nel territorio nazionale determinato dall'eccezionale afflusso di cittadini appartenenti a Paesi del Nord Africa”. Un rincaro che, dal 1° luglio, sarà seguito da quello già previsto per sovvenzionare il settore dei beni culturali e dello spettacolo: il ritocco è di 0,73 centesimi il litro per la benzina e il gasolio (non sono previsti aumenti per Gpl e metano), che con l’Iva diventano 0,876 centesimi di euro (leggi qui per saperne di più).

IN “SOLDONI” - Fino al 30 giugno, le accise salgono così a 611,3 e 470,3 euro per mille litri rispettivamente sulla benzina e sul gasolio. Dal primo luglio e fino al 31 dicembre, toccheranno invece quota 613,2 euro (benzina) e 472,2 euro (gasolio).

PROTESTE - Infuriate le associazioni dei consumatori. “Una decisione sciagurata”, la definiscono in una nota congiunta la Federconsumatori e l’Adusbef, secondo cui quella dell’emergenza immigrazione non sarebbe altro che una “scusa”. Secondo le due associazioni, già dall’anno scorso gli aumenti sui carburanti hanno comportato un aggravio sui bilanci della famiglie di ben 410 euro annui: 210 di costi diretti e 170 di costi indiretti, dovuti al fatto che, per esempio, buona parte dei beni che consumiamo è trasportata su gamma. E con i nuovi rincari questi queste cifre aumenteranno, rispettivamente, di 48 e 30 euro, portando nella casse dello stato qualcosa come due miliardi di euro.

TANTE ACCISE - Non è la prima volta che un governo ricorre all'introduzione di nuove accise (ovvero un'imposta sulla fabbricazione e vendita di un prodotto) sui carburanti per far fronte ad emergenze o ottenere fondi: l'ultima, pari a 2 centesimi, è stata introdotta nel 2004 per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri. Nella tabella di seguito trovate tutta la lista delle accise che gravano sul prezzo dei carburanti in Italia.
 

L'elenco delle accise sui carburanti in Italia
Importo Motivo
1,90 lire finanziamento della guerra di Etiopia del 1935
14 lire finanziamento della crisi di Suez del 1956
10 lire finanziamento del disastro del Vajont del 1963
10 lire finanziamento dell'alluvione di Firenze del 1966
10 lire finanziamento del terremoto del Belice del 1968
99 lire finanziamento del terremoto del Friuli del 1976
75 lire finanziamento del terremoto dell'Irpinia del 1980
205 lire finanziamento della guerra del Libano del 1983
22 lire finanziamento della missione delle Nazioni Unite in Bosnia Erzegovina del 1996
0,020 euro rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004

 



Aggiungi un commento
Ritratto di pebaxonline
29 giugno 2011 - 11:03
Fatemi capire, ancora finanziamo le guerre del 35 e compagnia bella?! Se è così (sì non riesco a crederci per l'assurdità) come mai nessuno prende provvedimenti a riguardo!?
Ritratto di syax
29 giugno 2011 - 13:39
perchè non lo sapevi? mah forse ora capisco perchè report ha così tanti spettatori...
Ritratto di omnia
29 giugno 2011 - 11:13
Dovete morire!!!! Ancora aumenti sulla benzina, e sempre poco prima delle partenze. Questi Ladri con licenza di rubare prima adottano una politica internazionale scellerata e poi aumentano le tasse per far fronte ai loro disastri.... La storia non insegna niente, come dimostrano i dati. Oltre 30 centisimi di accise sono solo per finanziare guerre.
Ritratto di eldivino87
29 giugno 2011 - 11:32
Quoto soprattutto il "DOVETE MORIRE"!!! Vi auguro i peggiori mali!
Ritratto di TheBeast_
29 giugno 2011 - 11:14
redazione c'è anche il terremoto di messina...senza tasse la benzina non costerebbe niente, lo stato ci lucra sopra, che senso ha mettere un'accisa per il settore dei beni culturali e dello spettacolo?? Costava tanta fatica aumentare il biglietto del cinema di 1 euro come doveva essere inizialmente??
Ritratto di Mister Grr
29 giugno 2011 - 11:16
da quel che io so.
Ritratto di pietro 9
29 giugno 2011 - 11:19
Lo stato è furbo....mettendo la tassa sulla benzina ci guadagna molto di più che aumentare il biglietto del cinema...comunque è una vergogna...ecco chi andiamo a votare....chi lascia gli italiani con sempre meno soldi in tasca....tanto ai politici che gliene frega se la benzina costa di più...tanto non la pagano loro...
Ritratto di TheBeast_
29 giugno 2011 - 17:07
aggiungiamoci che il nano ci va a signorine e facciamo tombola...che schifo di paese
Ritratto di Alex_feat_KITT
29 giugno 2011 - 12:34
Ma per quello che me ne importa il biglietto del cinema potevano spararlo anche a 20euro e avere benzina gratis -.-
Ritratto di Mister Grr
29 giugno 2011 - 11:17
le parole non servono per descrivere questo scempio.
Pagine