NEWS

Catheram 620R: la Seven più estrema

9 luglio 2013

In attesa dei nuovi modelli la Catheram presenta una Seven da ben 314 CV.

Catheram 620R: la Seven più estrema
LA SUV PUÒ ASPETTARE - Solo pochi giorni fa abbiamo parlato delle mire espansionistiche della Catheram, che sta pensando non solo una sportiva che nascerà in collaborazione con l’Alpine, ma anche con una suv, considerata fondamentale per sfondare in Asia (qui per saperne di più). Ma la storia della casa inglese è legata indissolubilmente alla Seven, la piccola vettura derivata dal progetto originale della Lotus che ha come habitat naturale la pista: spartana e leggerissima assicura fra i cordoli un divertimento quasi senza eguali. Al Goodwood Festival of Speed (11-14 luglio), la Catheram presenterà in anteprima l’ultima variante della Seven, la 620R che si configura come la più potente, veloce ed esclusiva mai costruita.
 
 
UN NOME, UNA GARANZIA - Le potenzialità della nuova Catheram Seven stano tutte nel nome, o meglio nel numero: 620 sta infatti ad indicare i cavalli per tonnellata (espressi in bhp, l'unità di potenza usata in Gran Bretagna). I conti sono presto fatti: il 2.0 Ford Duratec eroga 314 CV (310 bhp) a 7.700 giri che devono spingere poco più di 500 kg. Le prestazioni vengono di conseguenza, con lo 0-60 miglia orarie (96 km/h) coperto in 2,8 secondi e una velocità massima di 250 km/h. 
 
 
MANCA SOLO IL CASCO - La Catheram 620R guadagna un telaio in color canna di fucile, un “musetto” più aerodinamico con tanto di presa d’aria per il raffreddamento, ammortizzatori da corsa e cerchi in lega di 13 pollici con pneumatici Avon ZZR. La fibra di carbonio a profusione (per gli schienali dei sedili e il  cruscotto), il volante Momo e i comandi a levetta ricordano, se mai ce ne fosse bisogno, che la 620R non ama la strada, ma la pista. Il prezzo è stato fissato in 49.995 sterline, 58.000 euro circa, ma per chi si accontenta arriverà entro fine anno la meno estrema 620S.

 

Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
9 luglio 2013 - 17:59
3
Stupenda, l'auto da pista per eccellenza... e 314 CV su un corpo vettura di appena 500 kg garantiscono divertimento e adrenalina a fiumi! Spero comunque che la Suv non veda mai la luce, ben venga invece la sportiva in collaborazione con la Alpine.
Ritratto di Chromeo
9 luglio 2013 - 18:26
Però, voglio dissentire su una cosa: Il design, si è vero che i costruttori di auto sportive non devono mai allontanarsi dal propio corso stilistico, come Ferrari, Aston, Lamborghini, Mecedes ecc... Sopratutto i piccoli costruttori presenti da anni sul mercato, però la Caterham non rinnova mai il su design nemmeno sul modello di punta, e pensare che persino la Morgan con la Eva GT ha modernizzato il propio design. Forse il vero cambiamento ci sarà con il modello che faranno insieme alla Alpine, ma per l'attuale barchetta un profilo, non dico da F1, ma almeno più filante ci starebbe, visto che il mercato accetta volentieri Barchette meno note rispetto alla Caterham come: Radical, BAC, Ariel, X-Bow. Quindi un po di aerodinamica non ci starebbe male almeno sul modello di punta.
Ritratto di MatteFonta92
9 luglio 2013 - 18:30
3
Beh, come hai detto anche tu, una "rinfrescata" al design la si avrà con la nuova sportiva fatta in collaborazione con Alpine... la Seven ormai è un'icona dell'automobisimo sportivo, cambiarla potrebbe essere controproducente... un po' come succede per la Porsche 911.
Ritratto di Chromeo
10 luglio 2013 - 13:30
Ma la differenza tra l'attuale 911 e quella degli anni 60, e che l'attuale esteticamente ha fatto molti passi in avanti mantenendo sempre il suo stile, come è successo tale le prime Ferrari le attuali, o le Miura e l'attuale Aventador, insomma l'auto che farà con l'Alpine sarà una coupé (per quanto ne so) ma le barchette rimarranno al 1957, alla fine basta solo rivisitarla un po. Anche se in produzione c'è la SP300R, ma quella è esclusivamente da gara
Ritratto di MatteFonta92
10 luglio 2013 - 17:06
3
Hai ragione, ma la differenza sostanziale tra la Seven e la 911 è che la Porsche rimane un'auto prevalentemente per l'uso stradale, e quindi durante la sua carriera è stata via via migliorata per adeguarsi alle concorrenti, mentre la Seven è una vettura esclusivamente da pista, e quindi l'estetica lì non conta granché, l'importante sono le prestazioni.
Ritratto di Chromeo
10 luglio 2013 - 18:57
La mia critica era mossa anche per l'estetica, ma la vera ragione è l'aerodinamica, e visto che quest'auto pesa pochissimo se fosse stata progettata con un'occhio all'aerodinamica, avrebbe tutto da guadagnare, e visto che è un'auto da pista le prestazioni ne avrebbero beneficiato di più,comunque ti chiedo scusa se ti ho annoiato con i miei commenti XD
Ritratto di MatteFonta92
10 luglio 2013 - 22:14
3
Ah, ok, adesso ho capito cosa intendi... sì, effettivamente un occhio in più all'aerodinamica avrebbe migliorato un po' il comportamento su pista. Però bisogna precisare che auto simili sviluppano già molta aderenza semplicemente con la meccanica del telaio, per cui (forse) dei flap o roba simile non sarebbero serviti per aumentare (ulteriormente) il carico. Comunque vai tra, non mi hai affatto annoiato! :-)
Ritratto di Willy2000
9 luglio 2013 - 22:11
La penso esattamente come te.
Ritratto di carmelo.sc
9 luglio 2013 - 23:37
Sulle prestazioni si sa che darà una pista a molte sportive più potenti... Ma diamine quanto è brutta!!
Ritratto di AyrtonTheMagic
11 luglio 2013 - 11:18
2
provarla!!!!