NEWS

Chevrolet Corvette C8: eccola su strada

12 ottobre 2017

In vendita nel 2018, si affiancherà alla C7 e sancirà una vera rivoluzione per il modello: per la prima volta, il motore sarà centrale.

Chevrolet Corvette C8: eccola su strada

TUTTA NUOVA - La Chevrolet Corvette, che con le sue sette generazioni ha emozionato schiere di appassionati sin dagli Anni 50, cambia radicalmente. Dal 2018 vedremo un modello tutto nuovo la, cosiddetta C8, che porta con sè una fondamentale novità a livello tecnico: il motore non sarà più davanti all’abitacolo, ma verrà spostato dietro ai sedili (in posizione centrale) e costringerà gli stilisti della casa statunitense a rivedere l’intera sagoma dell’auto, come si può osservare dalle immagini apparse su Facebook e scattate a un esemplare di prova. La posizione del motore, che dovrebbe essere longitudinale, ha costretto tecnici e stilisti a rivedere completamente le proporzioni della nuova Chevrolet Corvette che ha un l’abitacolo più avanzato e una coda lunga.

MIGLIORA LA TRAZIONE - La Chevrolet Corvette C8 sarà quindi un’auto completamente diversa rispetto a quelle che l’hanno preceduta, non soltanto a livello di stile ma anche in termini di comportamento su strada. La disposizione centrale del motore permetterà ai tecnici di centralizzare i pesi e ottimizzare così l’erogazione della potenza, considerata non più migliorabile alla presenza del motore anteriore. La Corvette diventerà quindi una rivale ancora più insidiosa di Audi R8, Honda NSX, McLaren 570S e Porsche 911 Turbo. La Chevrolet vuole mantenere il più stretto riserbo sull’auto e non ha finora anticipato alcun dettaglio tecnico, a partire dal motore, che sarà certamente un V8 dalla potenza ancora sconosciuta: è possibile stimare però un valore di circa 500 CV.


Il designer Evren Milano ha provato a immaginare così la nuova Corvette.

VA “DIGERITA” - Secondo le indiscrezioni la nuova Chevrolet Corvette C8 dovrebbe essere presentata al Salone di Detroit del prossimo gennaio per arrivare nelle concessionarie intorno a settembre del 2018. Non dovrebbe sostituire la settima generazione attualmente in listino, la C7 a motore anteriore, che è ancora relativamente recente essendo sul mercato dal 2014, ma affiancarla, almeno fino a quando la C7 sarà ritenuta concorrenziale con le rivali. È anche un modo per fare “digerire” agli appassionati americani il radicale cambiamento e quindi rischiare molto meno di fare flop con un modello che necessita del tempo per essere accettato.

Aggiungi un commento
Ritratto di Probabilmente
12 ottobre 2017 - 17:01
Sacrilegio! Ma arretrare semplicemente ancora un po' il motore dietro l'asse anteriore e lavorare su altri aspetti no, eh? A questo punto ci vorrebbe un cambio di nome!
Ritratto di Fr4ncesco
12 ottobre 2017 - 17:05
Mi lascia un po' spiazzato questa scelta. Da un lato è un cambiamento radicale e come tale smuove un po' l'interesse per il modello, come quando un locale si rinnova e cambia disposizione degli elementi, rispondendo in modo più efficace alla concorrenza mettendosi sullo stesso piano. Un motivo di stimolo in più insomma. Dall'altro, da tradizionalista, fa strano questo stravolgimento di un'auto tipicamente a motore anteriore, anche se fin dalle origini si pensava al motore centrale per allinearsi alle sportive europee. Trovo saggia la scelta di affiancare all'inizio i due modelli per abituare il pubblico. Mi auspico solo che il prezzo rimarrà contenuto come da tradizione e che non diventi troppo snob.
Ritratto di AMG
12 ottobre 2017 - 22:14
Ma ad ogni modo la C7 è ancora giovanissima a mio parere, è una proposta super-valida nel mercato e ad un prezzo molto concorrenziale nonostante le ottime doti. Non vedo alcun motivo per mandarla in pensione prima, semmai è questo modello che arriva in anticipo se sarà l'erede della C7, anche se non è chiaro dove vogliano piazzare la C8, per adesso la mettono come modello diverso, se venderà sarà l'erede della C7, altro modo no.
Ritratto di Fr4ncesco
12 ottobre 2017 - 22:59
Infatti la C7 resterà in produzione per il tempo dovuto, anticiperanno e le affiancheranno la C8 per sostituirla gradualmente (o vedere se effettivamente la Corvette è apprezzata in questo layout?). E secondo me demanderanno il ruolo di sportiva di punta a motore anteriore alla Camaro. Certo è che per fare un nuovo pianale quando quello della C7 è ancora recente staranno investendo molti soldi. Spero che sarà disponibile comunque con un cambio manuale che è sempre un valore aggiunto, soprattutto su queste auto.
Ritratto di Fr4ncesco
12 ottobre 2017 - 18:03
Pensandoci però in questo modo si differenzia di più dalla Camaro, che ha raggiunto di fabbrica potenze elevatissime e ha un telaio molto sofisticato, oltre a configurazioni a 2 posti e la disponibilità di essere cabrio.
Ritratto di hulk74
12 ottobre 2017 - 18:12
NO, grazie...
Ritratto di MAXTONE
12 ottobre 2017 - 19:06
Corvette è sin dalla C4 ZR1 una bella gatta da pelare per tutte le sportive europee e nipponiche, di certo questa a motore centrale la staranno studiando per bene per renderla fulminea negli inserimenti e farle staccare un tempone al ring, spero sia anche molto bella, sinuosa e sexy come è tradizione da sempre per ogni Corvette che si rispetti.
Ritratto di car_expert
12 ottobre 2017 - 21:18
la corvette una bella gatta da pelare??? forse per un m4 o una cayman, non di certo per sportive come 488 o 675lt. Il motivo per cui la corvette viene comprata è il prezzo, e vorrei anche vedere visto che non ha mai avuto i contenuti tecnici delle europee ne tanto meno la medesima qualità costruttiva...come tutte le sportive made in usa. La vera gatta da pelare è stata la gtr.
Ritratto di Leonal1980
12 ottobre 2017 - 23:19
Con una 488 ci compri 3 corvette, non è un paragone a parità di prezzo se parli record e qualità.
Ritratto di car_expert
13 ottobre 2017 - 10:23
è arrivato mister ovvio!
Pagine