NEWS

La Chrysler punta a riconquistare la soddisfazione dei suoi clienti

10 maggio 2012

Uno degli obiettivi principali della gestione Marchionne è quella di migliorare l’immagine delle auto del gruppo Chrysler sotto il profilo della qualità. La grande sfida è il lancio della nuova Dodge Dart.

DIVERSI RICHIAMI - Nei giorni scorsi la Chrysler ha lanciato un maxi richiamo di Dodge Charger e Chrysler 300. I proprietari di 119 mila veicoli sono stati invitati a portare la loro auto in una delle officine Chrysler per risolvere un problema ai sistemi di antibloccaggio freni e di controllo di stabilità. Appena dopo questa iniziativa, un’altra simile è stata presa a proposito di una serie di minivan in seguito al verificarsi di alcuni casi di incendio sul modello. Questo per quel che riguarda la produzione più recente.

Chrysler fabbrica bilvidere dodge dart 1

RETAGGIO - Nel frattempo il gruppo ha dovuto intervenire anche per le vecchie Jeep Liberty prodotte nel 2004 e 2005: 210 mila esemplari sono stati richiamati per un controllo, dopo che la Casa aveva ricevuto molte segnalazione dell’insorgere di una pesante ruggine sulle sospensioni posteriori. Un altro episodio ha riguardato i fuoristrada Wrangler, di cui l’Autorità americana per la sicurezza ha registrato 23 casi di incendio. Lo stesso ente non è stato in grado di individuare la causa, per cui ha chiesto al costruttore informazioni sull’intera produzione dal 2007 al 2012.

Chrysler belvedere dart 6


PROBLEMA D'IMMAGINE
- Gli episodi ovviamente contribuiscono a rendere difficile il processo di recupero di immagine delle marche del gruppo Chrysler. D’altra parte le difficoltà sono ben presenti al management aziendale. “Per perdere la reputazione basta un anno - ha dichiarato al Wall Street Journal David Champion, direttore della divisione Chrysler che si occupa dei test clienti - ma ci voglio dieci anni per recuperare”. Il buon lavoro svolto si vede nelle vetture che esposte nei saloni delle concessionarie, ma occorre impegnarsi per rimediare i guasti d’immagine dovuti al passato.

Chrysler belvedere dart 5


TEMPI LUNGHI
- È un lavoro impegnativo e di lunga durata, in cui la Chrysler ha investito parecchie centinaia di milioni di dollari, tutti per migliorare la qualità e la “customer satisfaction”. E i risultati si cominciano a vedere: le graduatorie di affidabilità elaborate dalle associazioni dei consumatori collocano la Chrysler ora a metà classifica, mentre in passato la stessa casa era sempre al verso il fondo. Ora la scommessa del miglioramento arriva alla sua stretta finale, con il lancio della nuova Dodge Dart (nelle foto), cioè il primo modello concepito e realizzato dopo l’arrivo della Fiat e il varo della nuova strategia che pone la qualità alle vertice delle priorità. La casa americana ha infatti varato un investimento aggiuntivo di 20 milioni di dollari per migliorare la qualità produttiva dello stabilimento di Belvidere, nello stato dell’Illinois, dove è prodotta (leggi qui per saperne di più).

Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
10 maggio 2012 - 17:55
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Cinque porte
10 maggio 2012 - 18:01
Nom ci sono stati molti richiami per la casa torinese...
Ritratto di yeu
10 maggio 2012 - 18:02
Stando ai risultati di vendita, ci stanno riuscendo in pieno.
Ritratto di fabri99
10 maggio 2012 - 18:27
4
Chi è che dovete bannare?! Ok viva fiat, SteZaZa e Cicciobelon, ma io, Maciao5 e BruceLee non c'entriamo niente! Distinti Saluti
Ritratto di TurboCobra11
10 maggio 2012 - 19:39
Ti hanno inviato un richiamo? E normale, le regole le intendono a modo loro, non con serietà. Mi raccomando non dire più nessuna parola, nel senso anche con i puntini a mascherarla, neanche minimamente comprensibile, perchè il loro obbiettivo è cacciare la gente come noi. Non lo dico per paranoia, è quello capitato a me all'incirca verso settmebre ottobre scorso. Se devi dire arrabbiato, di al massimo Incavolato, non altre parole anche se punteggiate. Ciao Fabri. CONCORDO SU CIò CHE HAI DETTO.
Ritratto di fabri99
10 maggio 2012 - 19:50
4
D'ora in poi dirò soltanto "Capperi" o Accipicchia...XD Ciao ;)
Ritratto di 19miki90
10 maggio 2012 - 20:03
2
Tralasciando i primi elementi da te citati per cui le colpe sono ovvie, bruce lee ha intasato più di un post con paginate di copia incolla che non avevano nulla a che fare con l'articolo in questione rendendone impossibile una discussione in merito quindi é più che giustificato il ban... come ho scritto in un post l'ho segnalato anche io... mentre non ho capito cosa possa aver fatto tu... magari mi son perso qualche pezzo. Aggiungo soltanto che quanto fatto da bruce lee é molto più fastidioso, perché un commento di una riga come quello standard dei primi 3 da te citati si può e si dovrebbe ignorare (in quanto provocatorio) mentre quello di bruce lee era impossibile da ignorare poiché per raggiungere gli altri post bisognava scendere di paginate...
Ritratto di fabri99
10 maggio 2012 - 21:39
4
Non lo so che ho fatto... Buona serata ;)
Ritratto di MatteFonta92
10 maggio 2012 - 18:47
3
Un mio amico che ha fatto un viaggio in America qualche hanno fa mi ha detto che là la Chrysler è vista più o meno come noi qui vediamo la Fiat, riguardo alla qualità delle sue auto. Se fosse così, la Chrysler avrebbe davvero bisogno di un'immagine migliore, per battere soprattutto la concorrenza delle altre marche americane come Chevrolet e Ford.
Ritratto di Franchigno
10 maggio 2012 - 19:05
Perchè l'ha acquistata Marchionne....fra simili ci si intende....
Pagine