NEWS

Citroën C5 Aircross: stile da suv praticità da monovolume

24 maggio 2018

Annunciata la versione europea della Citroën C5 Aircross, che arriverà entro fine 2018 con prezzi da circa 25.000 euro.

Citroën C5 Aircross: stile da suv praticità da monovolume

ARRIVA IN EUROPA - La Citroën è fra le poche case automobilistiche a non avere una suv di medie dimensioni, categoria oggi fra le più popolari in Europa dove si trovano ad esempio le rivali Hyundai Tucson, Peugeot 3008 e Renault Kadjar. Questa lacuna verrà colmata a dicembre 2018, non appena sarà ordinabile la Citroën C5 Aircross, un modello già disponibile in Cina che oggi fa il suo esordio nella variante per l'Europa, del tutto identica a quella per l'Oriente e ispirata alla più compatta C3 Aircross: ritroviamo quindi il frontale alto e massiccio, la mascherina sottile e il portellone verticale. Gli stilisti hanno ripreso inoltre alcuni particolari già visti sulle Citroën più moderne, come ad esempio i fari anteriori "incastonati" nella griglia cromata o le protezioni in plastica sulle fiancate, i cosiddetti Airbump, che in questo caso riparano la parte bassa delle portiere dagli urti accidentali.

> LEGGI QUI LE PRIME IMPRESSIONI SULLA C5 AIRCROSS

TRAZIONE ANTERIORE - La Citroën C5 Aircross è lunga 450 cm ed è basata sulla piattaforma EMP2, che non prevede la trazione integrale (è anteriore per tutte). Una novità sono le sospensioni Progressive Hydraulic Cushions, che promettono un maggior livello di confort rispetto a quelle convenzionali: al tradizionale gruppo molla-ammortizzatore si affianca una coppia di fermi idraulici di fine corsa, che lavorano separatamente nelle fasi di rimbalzo e compressione e migliorano la risposta dell’auto sulle asperità. A bordo sono previsti tanti accorgimenti per migliorare il comfort su strada, come ad esempio i sedili dall'imbottitura maggiorata, lo schienale dei sedili posteriori reclinabile su cinque livelli di inclinazione e il divano scorrevole (di 15 cm), grazie al quale è possibile far aumentare lo spazio per le ginocchia o la capacità del baule: la Citroën parla infatti di un portabagagli da 580 o 720 litri con tutti i sedili in posizione o da 1.630 litri con lo schienale del divano ripiegato.

L'IBRIDA NEL 2019 - Il costruttore francese ha scelto inoltre finestrini più spessi per migliorare l'insonorizzazione e un climatizzatore in grado di filtrare l'aria che proviene dall'esterno e "liberarla" dalle impurità. I motori annunciati per la Citroën C5 Aircross sono i benzina PureTech 1.2 da 130 CV e 1.6 da 180 CV, oltre ai diesel BlueHDi 1.5 da 130 CV e 2.0 da 180 CV. Nel 2019 arriverà il motore ibrido con batterie ricaricabili, lo stesso previsto sulla DS 7 Crossback, che secondo quanto anticipato dalla casa francese è in grado di percorrere fino a 60 km in modalità elettrica. Compresi nel prezzo o in opzione si potranno avere alcuni fra i più moderni sistemi di assistenza alla guida, anche se non tutti quelli disponibili sulla più costosa DS 7 Crossback (basata sullo stesso telaio): non c'è ad esempio il visore notturno. Sulla C5 Aircross non manca però il sistema Grip Control, che interviene sull'elettronica per migliorare l'aderenza su percorsi in fuoristrada non troppo impegnativi.

VIDEO
Citroën C5 Aircross
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
28
13
18
26
VOTO MEDIO
3,1
3.123895
113
Aggiungi un commento
Ritratto di Alakei
24 maggio 2018 - 15:56
Naturalmente la trazione integrale, che per qualche misteriosa ragione PSA odia (nemmeno sulle Peugeot o Opel top di gamma si vede mai), anche stavolta non è disponibile.
Ritratto di francesco.87
24 maggio 2018 - 16:05
xk è solo un aggravo di peso e di costi, nel 90% dei casi di chi sceglie queste auto non serve, guardare per credere: https://www.youtube.com/watch?v=k3zupy4xoaQ
Ritratto di Alakei
24 maggio 2018 - 17:44
Anche dopo aver visto questo video continuerò comunque a pensare che PSA ha fatto una cattiva scelta. Le cose mostrate nel video si possono fare anche con una berlina, e poi tutta questa elettronica che va a colmare il vuoto di mancanza tecnica è proprio una cosa terribile a mio parere. Senza dubbio un 2wd è più economico e leggero, ma in listino dovrebbero comunque mettere la possibilità del 4x4, e sono convinto che se ci fosse ben più del 10% dei clienti lo sceglierebbe
Ritratto di Adam92
30 maggio 2018 - 17:52
5
io se ho bisogno di un 4x4 sicuramente non compro una citroen. Se devo buttare la mia auto nel fango preferisco una dacia duster. La citroen la compro per viaggiare e andare in città
Ritratto di MAXTONE
24 maggio 2018 - 19:19
Fintanto che è stata nell'universo GM la Opel sapeva bene cosa fosse la TI dal momento che la proponeva su Vectra e Calibra sin dal 1989 e ancora su Antara, sebbene di tipo inseribile, fino a qualche tempo fa.
Ritratto di AMG
25 maggio 2018 - 10:42
Perché chiaramente questo NON è un suv. E' una di quelle ridicole declinazioni di pseudo-crossover che il mercato offre alla clientela priva di gusto che segue tendenze insensate ...Ma è solo la MIA opinione, ci mancherebbe...
Ritratto di andrearocca
31 maggio 2018 - 09:55
Infatti non ho mai capito perchè Peugeot e Citroen gareggiano nei rally se poi non portano il know how sulle auto di serie ad esempio non hanno mai fatto un modello sportivo 4x4 inspiegabile.
Ritratto di neuro
24 maggio 2018 - 16:02
bella quella nella foto grigia coi cerchi neri.
Ritratto di ziobell0
24 maggio 2018 - 16:03
Belli gli interni. Certo che l'esemplare grigio antracite con i cerchi scuri è di rara pesantezza...sembra un blindato dell'esercito...
Ritratto di francesco.87
24 maggio 2018 - 16:04
molto bella e personale, presentata prima della C3 non ho capito xk uscita dopo
Pagine