NEWS

La Citroën cambia faccia alle sue concessionarie

11 dicembre 2017

I punti vendita diventano luoghi più informali, colorati e completi in linea con la rinnovata immagine della Citroën.

La Citroën cambia faccia alle sue concessionarie

STILE CASUAL - Le forme sbarazzine dell’utilitaria C3 fanno da base al nuovo stile della Citroën, che intende puntare su linee morbide e avvolgenti per distinguere le sue vetture dalla concorrenza. Lo stesso approccio giovanile si potrà ritrovare anche all’interno degli autosaloni, che il costruttore francese sta aggiornando in tutto il mondo per “rispecchiare” lo stile delle sue macchine: le nuove concessionarie saranno più colorate, accoglienti e confortevoli di quelle odierne, che riflettono uno stile non più in linea con i canoni del costruttore. La Citroën intende far rinnovare tutti i punti vendita entro il 2019, secondo quando annunciato, ma la trasformazione è già avviata: 150 concessionarie sono già state rinnovate (vedi foto di questa pagina) e quasi 1.000 hanno iniziato i lavori di ristrutturazione, mentre 1.500 faranno partire i lavori nel 2019.

PER CHI VUOLE LA QUALITÀ - La Citroën chiede agli imprenditori proprietari degli autosaloni di rinnovare gli spazi interni, cambiare l’arredamento e modificare i colori, scegliendo quelli imposti per uniformare lo stile in tutto il mondo: i colori dovranno essere più caldi in maniera da creare un’atmosfera rilassata e quasi “casalinga”. Il cambiamento riguarda anche i venditori, che dovranno indossare un abbigliamento più informale: sono richieste scarpe da ginnastica e non più di taglio elegante. Lo stile delle concessionarie riflette quello dei punti vendita chiamati La Maison Citroën, autosaloni situati nelle grandi città che hanno l’ambizione di rappresentare delle vere e proprie vetrine dell’azienda: il primo è stato inaugurato a Parigi nell’esclusivo quartiere 16th arrondissement e la stessa formula verrà riproposta anche in Cina e America Latina.



Aggiungi un commento
Ritratto di gainfranco
12 dicembre 2017 - 05:53
sarebbe meglio che migliorasse il cambio delle C 3
Ritratto di steff69
12 dicembre 2017 - 09:49
Solo il cambio? Ho una C3 1200 benzina con appena 2000 km e già scricchiola ovunque per non parlare della guidabilità in mezzo al traffico che risulta improponibile...pessimo acquisto.
Ritratto di GranNational87
13 dicembre 2017 - 09:19
3
non l'hai provata prima di acquistarla???
Ritratto di steff69
14 dicembre 2017 - 08:51
Purtroppo no....grande errore. Infatti consiglio a tutti di fare una prova prima di procedere all'acquisto di qualsiasi auto.
Ritratto di Pellich
12 dicembre 2017 - 09:52
Ho letto infatti che sulla C3 AirCross il cambio risulta tanto contrastato da essere annoverato tra i difetti
Ritratto di steff69
12 dicembre 2017 - 10:41
Te lo confermo. E i 3 cilindri nella marcia in colonna o in presenza anche di un po' di traffico sono "spigolosi" da guidare...nonostante i giochi con la frizione per evitarlo molto spesso non si riesce ad avere una marcia fluida.
Ritratto di lucios
13 dicembre 2017 - 07:51
4
W gli over 4 cilindri! Al bando i frullini!
Ritratto di GranNational87
13 dicembre 2017 - 09:19
3
d'accordissimo con lucios
Ritratto di lucios
13 dicembre 2017 - 15:06
4
Ce l'ha mia cognata, prontamente convinta dallo zio a comprare questa C3 col frullino in luogo di una più liscia e comoda IX20. Finale: si lamenta forte delle ruvidità del motore, e della spigolosità delle cambiate e scalate nel taffico. AL BANDO I FRULLINIIIIIIIIIIIIIIIIII
Ritratto di Fr4ncesco
13 dicembre 2017 - 16:16
Le PSA non sono mai state il massimo nella guida. Se l'assetto è giustificabile da una maggiore vocazione al comfort di marcia e negli ultimi modelli è migliorato, con il cambio manuale mi sa che non ci sanno fare e adesso influenzano anche Opel.
Pagine