NEWS

Conti alla mano, conviene il Maggiolino o la Mini?

30 luglio 2011

L’ultima edizione del Maggiolino Volkswagen, appena presentata, è ben più ingombrante della Mini (in lunghezza la supera di mezzo metro), ma i numeri non sono tutto: evocano entrambe, nel nome e nell’impostazione stilistica, le rispettive gloriose antenate, e soprattutto offrono a chi le acquista la certezza di “uscire dal coro”. Al di là del prezzo, qual è che offre di più? Per scoprirlo abbiamo messo a confronto due versioni con potenza ed equipaggiamento equivalenti.

SCELTA OBBLIGATA - Per ora, la nuova Volkswagen Maggiolino è disponibile solo con motore 1.2 TSI da 105 CV e cambio manuale a 6 marce oppure 2.0 TSI da 200 CV con cambio robotizzato a doppia frizione a 7 rapporti. Nella gamma Mini non esiste una versione paragonabile alla 1.2 (la One con 98 CV costa 2.700 euro di meno ed è più “povera”, non solo di cavalli, la Cooper con 122 CV è molto più brillante), mentre la Cooper S, con cambio automatico Steptronic a 6 rapporti, per dotazione e prestazioni è in grado di tener testa al Maggiolino più potente: il deficit di 16 cavalli è controbilanciato dal minor peso (1165 kg la Mini contro 1439), e così la velocità massima dichiarata è identica (223 km/h), mentre nello scatto da 0 a 100 km/h la Mini guadagna tre decimi (7,2 secondi contro i 7,5 della Volkswagen). Minor potenza e minor peso uguale a un più basso consumo di benzina: sempre stando ai dati ufficiali, la Mini con un litro di benzina percorre 16,6 km, contro i 13 del Maggiolino.

Mini cooper s 22
Volkswagen beetle 2011 7
Nella foto sopra la Mini Cooper S, sotto la Maggiolino.


I
L CONFRONTO - Abbiamo poi individuato una serie di dotazioni che riteniamo importanti per la sicurezza, il comfort  e la praticità, con qualche concessione al lusso e a particolari sfiziosi, visto il tipo di clientela cui queste auto sono destinate: entrambe, ad esempio, prevedono la possibilità di avere l’illuminazione dell’abitacolo in diversi colori, selezionabili a piacere.
 

Ecco i prezzi di listino delle due auto
Marca e modello Motore Allestimento Prezzo
Volkswagen Maggiolino 2.0 TSI (turbo a benzina) DSG - 200 CV Sport 28.050
Mini Cooper S 1.6 turbo a benzina Steptronic - 184 CV Base 26.250

Come partenza, la Mini fa segnare un notevole risparmio (1.800 euro). Ma vediamo quanto dovremo spendere per “dotarle” allo stesso modo.

Volkswagen Maggiolino 2.0 TSI Sport DSG

 

Mini Cooper S Steptronic

28.050 Prezzo di listino dell’auto (chiavi in mano) 26.250
non disponibile omologazione cinque posti non disponibile
300 antifurto con allarme 330
di serie airbag laterali anteriori di serie
di serie airbag per la testa anteriori  di serie
di serie cerchi in lega di 18 pollici 590
di serie climatizzatore automatico bizona 380 (2)
110 comandi del cambio al volante 80
di serie Esp di serie
740 fari bixeno 750
di serie fendinebbia di serie
740 (3) hi-fi con 10 altoparlanti e subwoofer 750
740 (3) illuminazione abitacolo in diversi colori 200
2.525 interni in pelle con sedili anteriori riscaldabili 1.770
945 navigatore 2.000 (4)
345 predisposizione Bluetooth per telefono cellulare 730
di serie sedile di guida regolabile in altezza di serie
di serie sedile del passeggero regolabile in altezza 70
di serie sensori di parcheggio anteriori e posteriori 360 (5)
1.190 tetto in vetro apribile elettricamente 1.020
di serie vetri posteriori e lunotto scuri 210
34.945 Prezzo finale (chiavi in mano) 34.740

1 di 17", di serie ha cerchi in lega di 16 pollici
2 monozona, di serie ha il climatizzatore manuale
3 il prezzo comprende impianto hi-fi Fender da 400 Watt (con 10 altoparlanti e subwoofer), ingresso usb e illuminazione abitacolo selezionabile in tre diversi colori (rosso, bianco, blu)
4 pacchetto “Tech”, che comprende navigatore e hi-fi Harman Kardon da 480 Watt con 10 altoparlanti e subwoofer 
5 solo posteriori
 

Mini cooper s 21
Volkswagen beetle 2011 5


CHI VINCE?
 - Il Maggiolino recupera una parte dello svantaggio iniziale fornendo di serie qualcosa in più rispetto alla Mini.  Quest’ultima costringe a metter mano più spesso al portafogli per pareggiare la rivale, facendo inoltre spesso sborsare cifre maggiori nei casi in cui l’optional è a pagamento per entrambe: fanno eccezione i comandi del cambio al volante, gli interni in pelle e il tetto apribile, meno cari sulla Mini. Alcuni prezzi sono indicati fra parentesi, e quindi non concorrono a formare la spesa totale, perché l’optional cui sono riferiti è compreso in un pacchetto che già compare nell’elenco.
 

Mini cooper s 05
Volkswagen beetle 2011 1


TIRANDO LE SOMME
- Comprando la Mini Cooper S superaccessoriata si risparmiano 205 euro all’acquisto e circa 130 euro di benzina ogni 10.000 chilometri: si riesce poi a parcheggiare con più facilità in spazi ristretti, rinunciando però ai sensori anteriori che sono invece presenti sul più ingombrante Maggiolino. Quest’ultimo, viste le dimensioni, è meno efficace nella guida sportiva sui percorsi ricchi di curve rispetto alla Cooper S, ma in compenso offre un’accoglienza senz’altro più confortevole a chi siede dietro, oltre a uno spazio bagagli molto più generoso, sia in configurazione 4 posti (310 litri contro 160) sia come massimo volume sfruttabile viaggiando in due (905 litri contro 680). 

Aggiungi un commento
Ritratto di Niki98
30 luglio 2011 - 17:07
Carine e care tutte e due.Ma preferisco di più la Mini
Ritratto di akabuster
30 luglio 2011 - 17:24
Commento rimosso per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di IchLiebeCorsa84
30 luglio 2011 - 17:16
però il Maggiolino è decisamente più "macchina" considerata la cifra in gioco.
Ritratto di Zack TS
30 luglio 2011 - 17:41
1
quale conviene?.....nessuna delle due IMHO
Ritratto di gig
30 luglio 2011 - 17:43
L' articolo è veramente ben fatto, ma ho notato un errore: hanno scritto che ci sono due decimi di differenza nello scatto, quando poi ne indicano tre nello scrivere il tempo necessario per lo 0/100. Correzione a parte, vorrei spendere due parole sulle auto. Trovo veramente bella la Mini e decisamente anonima d' interni la Volkswagen: lo stile interno calzerebbe meglio ad una Phaeton che alla sportiva vetturetta rievocante uno sportivo passato (Herbie). Certo che alla Mini sono furbi: fanno pagare in più molte cose (nel Maggiolio di serie) partendo però da un prezzo di listino più basso. A mio modesto avviso, alcuni optional dovrebbero far parte della dotazione di serie in tutte e due le auto: parlo dell' antifurto con sirena, importante quando si lasciano le auto soprattutto se in versione cabrio (che spero faranno anche per il Maggiolino) esposte al "mondo crudele" e dei comandi del cambio al volante, che sarebbero atti a rendere le vetture più reattive, ma anche l' abitacolo più sportiveggiante. Io personalmente mi toglierei due sfizi personalizzandole con l' hi-fi con dieci altoparlanti e subwoofer (per farmi le vasche per le vie del centro con lo stereo acceso a tutto volume così da far voltare la testa a tutti) e gli interni in pelle con i sedili anteriori riscaldabili (peccato che non si possano avere anche ventilabili). Però, se avessi i soldi, sceglierei mille e una volta la Mini: a mio avviso più originale (anche se a lungo andare, con tutte le varianti che alla Mini stanno creando, perderà quell' originalità che l' ha resa unica) e più sportiva: la Volkswagen rimane la Volkswagen, ma anche la Mini è sempre la Mini: la prima è (sempre a mio modesto avviso) atta a costruire auto di classe, non sportive (l' unico accenno di sportivita risale a Herbie); la seconda è la sportività fatta auto.
Ritratto di Mister Grr
30 luglio 2011 - 18:23
nel maggiolino se non altro, si è cercato di fondere tradizione e modernità, con però una forte tendenza sulla prima, ma soprattutto non ne nascerà una gamma che va dal suv alla "fantomatica station wagon a tre porte - coupè ma che non è una shooting brake ma un crossover comodo (secondo loro) e sportivo", più grande, spaziosa (non che ci voglia molto a dir la verità), e, anche se viene offerta con motori assurdi (2.0 TSI), c'è anche il motore giusto (1.2 TSI). Mi direte, guarda che c'è anche la mini da 75 cv, ma a 16 mila euro e con una "dotazione", chiamiamola così, di serie che rasenta il nulla? E poi sono proprio diverse...la mini in fondo è una citycar, e sarebbe meglio confrontarla con la 500, esclusiva ma sempre city car è. La maggiolino, no.
Ritratto di Zack TS
30 luglio 2011 - 18:37
1
si ma con la stessa cifra ti prendi per esempio una RCZ.....hanno pubblicato il video della prova al ring e sembra molto buona, poi è anche carina, molto più di queste.....per come la vedo io con la stessa cifra preferirei una RCZ che è un bel coupé, non spenderei quei soldi per un maggiolino o per una scatoletta
Ritratto di Claus90
30 luglio 2011 - 18:56
Sono d'accordo con te la rcz è un macchinone però queste sono sbarazzine oggi come oggi tra mini e maggiolino prenderei il secondo i conti si faranno con la nuova generazione mini.
Ritratto di Mister Grr
30 luglio 2011 - 18:57
tali da considerare sportive, ancora ancora (anche se non mi piace per niente la RCZ, piuttosto punto su una celica come la tua o su un'usata di categoria superiore), il fatto è che io queste due macchine non ce le vedo proprio come sportive. I motori più adatti sono la 105 cv per la maggiolino e la 75 cv per la mini. La Mini sportività fatta ad auto leggo...ma è una citycar, speciale, nel senso che è rigida di sospensioni e microscopica per spazio e baule, ma sempre citycar è, e tale doveva essere.
Ritratto di Zack TS
30 luglio 2011 - 20:17
1
l'usato per chi vuole una coupé sportiva e ha un budget limitato è l'unica soluzione.....io mi riferivo alla RCZ per fare un esempio sul nuovo (e ipotizzando di disporre di 27-28000 euro)
Pagine