NEWS

Consumer Report: la classifica 2018 sull’affidabilità

26 ottobre 2018

Diffusi i risultati dell’annuale ricerca che individua le auto più affidabili e quelle meno affidabili sul mercato americano.

Consumer Report: la classifica 2018 sull’affidabilità

TANTI RISCONTRI - Il magazine statunitense Consumer Reports ha pubblicato come ogni anno i risultati di un'approfondita indagine sul grado di affidabilità offerto dalle automobili in vendita negli Stati Uniti, molto attendibile perché le segnalazioni arrivano direttamente dai proprietari: lo studio del 2018 è basato infatti sui dati raccolti per oltre 500.000 vetture. Consumer Reports ottiene queste informazioni dai suoi lettori, a cui chiede di indicare i malfunzionamenti riscontrati nei dodici mesi precedenti. I reclami vengono poi suddivisi in diciassette aree: dai problemi al motore ai malfunzionamenti del sistema elettrico, dalle noie ai freni ai difetti della verniciatura o dei sistemi di bordo. Non tutte le segnalazioni hanno lo stesso “peso”, visto che un problema al sistema multimediale è valutato meno severamente rispetto al blocco per esempio del cambio, che costringe il proprietario dell'auto a non utilizzarla in attesa della riparazione.

7 SONO DELLA TOYOTA - Sulla base di queste segnalazioni Consumer Report nomina le dieci auto più affidabili e meno affidabili. Secondo quanto emerge dall'indagine è il gruppo Toyota che domina letteralmente la classifica delle auto più affidabili: sono presenti infatti le berline Toyota Corolla, Prius, Prius C, Prius Prime e la suv Highlander, oltre alle suv NX e GX (nella foto sopra) del suo marchio di lusso Lexus. Sono considerate particolarmente affidabili anche l'utilitaria Honda Fit, la monovolume grande Kia Sedona e la spider Mazda Miata (in Europa è nota come MX-5). Nove vetture su dieci sono di marchi giapponesi, e anche quella restante arriva dall'oriente. Questo non stupisce, perché i costruttori giapponesi e coreani puntano molto sull'affidabilità e figurano quasi sempre ai primi posti in tutte le classifiche stilate da Consumer Reports.

MALE LE CASE AMERICANE - I costruttori orientali però non sono “infallibili”, quindi fra le dieci vetture meno affidabili troviamo la monovolume Honda Odissey, la berlina media Honda Clarity e quella grande Kia Cadenza. La maggior parte delle auto meno affidabili appartiene però a costruttori statunitensi: Consumer Report ha ricevuto maggiori segnalazioni negative per la crossover Buick Enclave (il marchio di lusso della General Motors), la coupé Cadillac ATS, il pick-up Chevrolet Silverado 2500, la suv Chevrolet Traverse, il pick-up Ram 1500 e la crossover elettrica Tesla Model X. Fra le dieci è presente anche la Volkswagen Atlas.

LEXUS PRIMA FRA I MARCHI - Consumer Report non ha assegnato un punteggio a questi modelli, che invece è arrivato per determinare la classifica delle marche: più il giudizio (su base 100) è elevato e più quel costruttore va considerato affidabile. In testa si trovano non a caso le Lexus (78 punti), Toyota (76 punti) e Mazda (69 punti), seguite da altre tre aziende orientali, ovvero le Subaru (65 punti), Kia (61 punti) e Infiniti (61 punti). Settima è l'Audi (60 punti), davanti alle BMW (58 punti) e Mini (57 punti), mentre le ultime cinque posizioni sono occupate dalle Volvo (22 punti), Cadillac (32 punti), Tesla (34 punti), Ram (34 punti) e GMC (37 punti).

LA CLASSIFICA 2018

Posiz. Diff. dal '17  Marca (n° modelli) Modello meno affidabile Punteggio medio affidabilità Modello più affidabile
           
1 1 LEXUS (6) IS GX
2 1 TOYOTA (14) Tacoma Prius C
3 9 MAZDA (6) CX-3 MX-5 Miata
4 2 SUBARU (6) WRX Crosstrek
5 2 KIA (8) Cadenza Sedona
6 1 INFINITI (4) Q50 Q60
7 3 AUDI (6) A3 Q5
8 3 BMW (7) X1 i3
9 N/A MINI (2) Cooper Countryman
10 HYUNDAI (5) Ioniq Santa Fe XL
11 2 PORSCHE (3) Cayenne 911
12 N/A GENESIS (2) G90 G80
13 6 ACURA (3) MDX ILX
14 3 NISSAN (11) Versa Note Maxima
15 6 HONDA (9) Clarity Fit
16 VOLKSWAGEN (8) Atlas Passat
17 3 MERCEDES-BENZ (7) E-Class GLS
18 3 FORD (11) Mustang Taurus
19 11 BUICK (5) Enclave Encore
20 2 LINCOLN (4) MKZ Continental
21 3 DODGE (5) Journey Charger
22 2 JEEP (4) Compass Renegade
23 5 CHEVROLET (16) Traverse Impala
24 7 CHRYSLER (2) Pacifica 300
25 1 GMC (8) Sierra 2500 HD Yukon
26 1 RAM (3) 3500 2500
27 6 TESLA (3) Model X Model 3
28 1 CADILLAC (6) ATS XTS
29 6 VOLVO (3) S90 XC60




Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
27 ottobre 2018 - 16:39
Ciao Gio', se la matematica non mi inganna le posizioni tra la prima nipponica (Lexus) e la prima tedesca (Audi) sono sei e non quattro. In ogni caso queste classifiche mi lasciano del tutto indifferente perché come dice il professor Bergman in "Spazio: 1999" a proposito del confine tra scienza e misticismo: "Io penso che la gente crede a ciò in cui sceglie di credere, la realtà consiste in questo".
Ritratto di marcoveneto
26 ottobre 2018 - 13:30
Chissà se sta classifica rispecchia la realtà...i primi posti solo marche asiatiche, la prima europea è Audi. In fondo alla classifica una best seller per affidabilità (a detta dei proprietari) che è volvo. Che il passaggio ai cinesi abbia abbattuto questo mito sulla casa svedese?
Ritratto di Fr4ncesco
26 ottobre 2018 - 13:48
2
Secondo me dipende anche dalla percezione consolidata da anni. Negli USA le Toyota sono considerate dagli anni '80 le auto più affidabili per antonomasia, periodo in cui in Italia si affermavano in tal senso Golf e Audi. Considerazioni che poi passano di "padre in figlio", infatti dalle ricerche condotte qui i marchi più affidabili risultano VW e Audi. Imho, nulla di nuovo, come al solito chi compra giapponese lo fa per non avere noie, il resto lo scelgono per altro. Mi stupisce invece la Kia che si è fatta quasi dal nulla e Volvo all'ultimo posto.
Ritratto di Jumputer
26 ottobre 2018 - 16:39
Posta un link "dalle ricerche condotte qui i marchi più affidabili risultano VW e Audi". Sono curioso... Grazie
Ritratto di Fr4ncesco
26 ottobre 2018 - 17:26
2
Non cito quelle degli enti di certificazioni che erano stati pilotati dalla VW, però ad esempio sulla rivista le tedesche figurano tra le prime in termini di qualità costruttiva.
Ritratto di Santhiago
26 ottobre 2018 - 21:04
Finché si guarda alla qualità di tessuti dei sedili, insonorizzazione del baule, precisione dell' allineamento di paraurti e carrozzeria.. insomma tutte le piccole cose che fanno forma ma non sostanza, sono d'accordo.. Entrando nel merito dell' affidabilità motoristica delle tedesche, non sono più così convinto che sia superiore, come lo era in passato.
Ritratto di marcoveneto
27 ottobre 2018 - 00:41
Secondo me le tedesche si sono fatte il nome negli inizi anni 2000...vw vendeva motori indistruttibili con il 1.9 tdi che è stato uno dei migliori motori che hanno prodotto, BMW idem coi suoi 6 cilindri.. Poi gli anni successivi hanno avuto i loro problemi entrambe per quanto riguarda l affidabilità di iniettori pompe turbine.. Forse, e dico forse, ora sono tornati abbastanza affidabili rimediando gli errori del passato.. La differenza è che i giapponesi riconoscono gli sbagli e fanno i richiami, i tedeschi molto più di rado attuano questa mossa.
Ritratto di Luzo
27 ottobre 2018 - 07:52
Ma allora Toyota ( ibride) dovrebbero scomparire proprio, visto che le han richiamate tutte e non per la radiò che non fa il pairing....
Ritratto di marcoveneto
27 ottobre 2018 - 09:06
Questa non la sapevo.. Che problema avevano?
Ritratto di Luzo
27 ottobre 2018 - 11:49
https://www.google.it/amp/s/mobile.reuters.com/article/amp/idUSKCN1LL0MG. Il primo a caso non ė il solo......
Pagine