NEWS

La Daihatsu studia una nuova utilitaria

27 luglio 2011

Si chiama A-Concept il prototipo mostrato in Indonesia che dovrebbe anticipare un'erede della Cuore, attesa per il 2013. Presentato anche un inedito motore bicilindrico turbo di 660 cc.

EREDE DELLA CUORE? - La Daihatsu ha diffuso le prime immagini del prototipo di un'utilitaria presentata al Salone Internazionale di Jakarta, in Indonesia, in corso in questi giorni. Denominato A-Concept, è stato realizzato dalla divisione indonesiana della Daihatsu, in collaborazione con la casa madre. Secondo le indiscrezioni trapelate, questo prototipo potrebbe anticipare l'erede della Daihatsu Cuore, attesa per il 2013: si tratta di un modello di grande successo in Giappone e nei mercati asiatici, importata anche in Italia.

Daihatsu a concept 03


MODERNA, MA NON ORIGINALE
- L'auto ha un aspetto piuttosto agressivo con forme da mini-monovolume: una soluzione che dovrebbe permettere di sfruttare al meglio lo spazio interno, in relazione alle dimensioni esterne. Il frontale è caratterizzato da una grossa mascherina esagonale e da fari che si allungano verso i passaruota. La fiancata, "pulita", ha una andamento cuneiforme per la linea dei finestrini che sale verso la coda e una profonda nervatura all'altezza delle maniglie delle portiere. Come vuole la più rencente moda, il tetto e i montanti del parabrezza sono in colore nero in contrasto con la carrozzeria, mentre i fanali sono dotati di luci a led: la loro forma a "C" ricorda quelli dell'Aston Martin Cygnet.

Daihatsu a concept 02


MOTORE BICILINDRICO
- In occasione del Salone indonesiano, la Daihatsu ha presentato anche un inedito motore bicilindrico di 0,6 litri con iniezione diretta di benzina e dotato di turbo. Abbinato a un cambio automatico a variazione continua di rapporto, secondo il costruttore giapponese, eroga 63 CV e 100 Nm di coppia. Dovrebbe essere destinato ad alcuni modelli per il mercato interno che appartengono alla cosiddetta categoria della K-cars, auto lunghe massimo 343 cm, con meno di 64 CV e cilindrata compresa entro i 660 cc, che in Giappone godono di particolari sgravi fiscali. Non è da escludere, però, che una versione più potente di questo motore possa essere destinata anche ai mercati esteri. Ricordiamo, però, che la Daihatsu ha già annunciato il ritiro dal mercato europeo a partire da fine 2013.

> Per saperne di più delle K-cars



Aggiungi un commento
Ritratto di sim.montali
27 luglio 2011 - 13:11
Io lo trovo un po' piccolo come motore,una ducati ha più cilindrata....... speriamo che almeno consumi poco :)
Ritratto di Zack TS
27 luglio 2011 - 13:12
1
beh ultimamente molte case stanno sviluppando motori piccolissimi dotati di turbina.....se serve a ridurre costi di gestione e consumi perché no?
Ritratto di mustang54
27 luglio 2011 - 14:55
2
in Giappone tutte le utilitarie lunghe meno 3,50m hanno un motore piccolino turbo mediamente intorno ai 650cc.
Ritratto di fogliato giancarlo
28 luglio 2011 - 00:55
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Zack TS
27 luglio 2011 - 13:13
1
interessante come citycar
Ritratto di David_FE
27 luglio 2011 - 13:14
è abbastanza in linea con gli standard europei.per chi non ha particolari esigenze va più che bene.speriamo almeno sulla qualità
Ritratto di GaBrYBG
27 luglio 2011 - 13:16
ma nel 2013 la daihatsu non venderà più in italia... arriverà lo stesso da noi questa city car?
Ritratto di mustang54
27 luglio 2011 - 14:53
2
hanno già annunciato il ritiro dal mercato europeo. Forse verrà importata la Terios ma col marchio Toyota
Ritratto di jeepcherokee
27 luglio 2011 - 19:21
e magari con motorizzazione diesel, sarebbe molto apprezzata sopratutto in Italia
Ritratto di volvo
27 luglio 2011 - 13:31
sa già di vecchio il prototipo che in genere risulta "futuristico", figuriamoci la macchina vera e prorpia!!!
Pagine