NEWS

Jaguar Land Rover: il touch screen diventa predittivo

Pubblicato 24 luglio 2020

Grazie a questa nuova tecnologia sarà possibile interagire con lo schermo del sistema multimediale senza effettivamente toccarlo.

Jaguar Land Rover: il touch screen diventa predittivo

NIENTE CONTATTO - Il gruppo Jaguar Land Rover presenta un nuovo schermo sensibile al tocco di tipo predittivo in grado, quindi, di garantire un livello igienico superiore rispetto al classico touchscreen (guarda il video qui sotto). Il perché è facile da comprendere: a differenza dello schermo a sfioramento che conosciamo oggi, e che viene utilizzato sia sugli smartphone che sui sistemi multimediali delle auto, il Predictive Touch, questo il suo nome, non prevede il contatto diretto tra il dito dell’utente e lo schermo stesso. 

LEGGE LA POSIZIONE DEL DITO - Com’è intuibile dalla parola, la tecnologia, sfruttando l’intelligenza artificiale e una serie di sensori, riesce a predire l’elemento sullo schermo scelto dall’utente. Ad esempio posizionando il dito (e tenendolo fermo) davanti all’applicazione di musica streaming Spotify, questa si aprirà. Essendo compatibile anche con le gesture (gesti) sarà poi possibile comporre un numero di telefono o regolare il clima senza effettivamente toccare lo schermo. La “magia” è possibile grazie al rilevatore di gestualità che usa i sensori di controllo visivo o a radiofrequenza combinandole con il profilo del guidatore, con i dati rilevati da altri sensori che tracciano lo sguardo dell'utilizzatore per anticiparne le intenzioni.
 
PIÙ COMODO DA AZIONARE - Secondo la Jaguar Land Rover, questo touch, che è stato sviluppato congiuntamente con l'Università di Cambridge, diminuisce l’interazione, il tempo necessario all’azionamento, ed è anche più sicuro; ad esempio usare lo schermo a sfioramento percorrendo un manto stradale irregolare e sconnesso risulta complesso, con il potenziale rischio per il guidatore di distogliere gli occhi dalla strada, aumentando così la probabilità di incidenti. Inoltre, al contempo, limita la diffusione di batteri e virus, poiché non è necessario toccare il display. Secondo l’azienda, questa soluzione per interazioni contactless può essere integrata in touchscreen e display esistenti, purché siano disponibili i sensori in grado di supportare l’algoritmo.

VIDEO


Aggiungi un commento
Ritratto di allatast
24 luglio 2020 - 13:45
saro' io retro' ma una bella e antica manopola o rotella o tasto classico col suo riferimento e riscontro immediato e sicuro , in certi casi tipo proprio quando si sta guidando ,sono inarrivabili in praticita' per le funzioni classiche
Ritratto di marcoluga
25 luglio 2020 - 08:57
Non sei retró sei semplicemente una persona di buon senso, l’auto non è un tablet da usare comodamente seduti in poltrona.
Ritratto di Rav
26 luglio 2020 - 12:36
3
Sì e no, personalmente trovo più pratico lo schermo touch posizionato in alto ad altezza occhi, perchè della posizione di tasti e manopole non me ne ricordo una. Però c'è un limite a tutto dopo il quale si sfocia nel giochino, come in questo caso. Già i comandi vocali a volte capiscono fischi per fiaschi. Alla fine un buon schermo touch posizionato correttamente coadiuvato da semplici comandi al volante mi pare la soluzione di miglior compromesso e poi sì, al limite i comandi del clima a parte, fisici.
Ritratto di desmo3
24 luglio 2020 - 13:47
lo proponeva già VW mi pare, ma non mi sembra sia un'innovazione che abbia stravolto le nostre abitudini
Ritratto di LanciaRules
24 luglio 2020 - 17:02
Lo proponeva già il telefono NEONODE N2 nel 2007
Ritratto di Robx58
24 luglio 2020 - 14:13
13
Della serie: per non distogliere lo sguardo dalla strada abbiamo creato un accessorio che ti distrae il doppio di una normale manolopa! Se questo è il progresso, beh.... era meglio quando era peggio! Io quando avevo la classe A con il Mbux e il famoso Ehi Mercedes!.... per carità era comoda ma quante volte non capiva quello che dicevi! Abbassa la temperatura e lei ti diceva che tempo era fuori, chiedevi l'autonomia rimasta e ti rispondeva 1, 67 km ( invece di 167 km ) tante caz@ate che non servono ad una mazza! In auto si guida e basta, io toglierei anche i lettori di musica perchè distraggono. Quando guidavo la Fiat 127 negli anni '80 non c'era modo di distrarsi, non c'era nulla a bordo, un mangianastri e basta! eppure si guidava bene senza problemi. Mah....
Ritratto di Luca Cagnesco 90
24 luglio 2020 - 17:01
2
Mio padre mi ha sempre detto che quando si guidava, negli anni 80, magari un po più veloce del normale , in strade che non si conoscono o nel traffico ,anche l'autoradio a volume alto lo distraeva. E il traffico era la metà di adesso. Con una decina di anni di patente, e qualche dritto in curva ma senza conseguenze, gli devo fare ragione... Ma che non lo sappia lui,ehh!
Ritratto di Luca Cagnesco 90
24 luglio 2020 - 17:05
2
Hai mai visto i cruscotto degli ultimi Peugeot?? Quelli in 3D. Difficile guardar fuori e non in basso talmente sono belli. Ma io credo che siano davvero controproducenti alla guida. Luca.
Ritratto di deutsch
25 luglio 2020 - 08:21
4
Con tutte le funzioni odierne se facessero un tasto fisico per funzione coprirebbero l'intero parabrezza
Ritratto di Andre_a
25 luglio 2020 - 17:30
4
@deutsch: sono d’accordo, ma almeno per le funzioni più usate lo potrebbero lasciare il buon vecchio tasto.
Pagine