Altri dettagli sulla De Tomaso SLS

25 febbraio 2011

Sarà presentata ufficialmente al Salone di Ginevra, dove verrà svelato anche il nome definitivo. Tutta in alluminio, questa crossover avrà inizialmente motori benzina V6 da 300 CV e V8 da 550 CV.

UN NOME PROVVISORIO - Dopo averla presentata in anteprima al sottosegretario Gianni Letta (qui la news), la De Tomaso ha oggi diffuso le prime immagini ufficiali della SLS, la crossover che segna il ritorno del marchio italo-argentino. Precedentemente questo progetto è stato indicato con la sigla SLC, acronimo di Sport Luxury Car, mentre ora viene indicato come SLS (Sport Luxury Sedan): il nome definitivo dell'auto verrà svelato settimana prossima in occasione del Salone di Ginevra.

De tomaso sls uff


MOTORI A BENZINA
- Lunga circa 500 cm e alta 165, la De Tomaso SLS vuole proporsi quale esclusiva alternativa ad auto come le BMW Serie 5 Gran Turismo e la X6. Dotata della trazione integrale, sarà inizialmente proposta con due motori benzina: un V6 da 300 CV e un V8 da 550 CV. A questi, secondo le indiscrezioni, dovrebbe aggiungersi in seguito anche un diesel. Non si sa ancora chi sarà il fornitore dal quale la De Tomaso acquista i motori.

Big detomasoslc 05


TUTTA IN ALLUMINIO
- La SLS sarà costruita su un pianale in alluminio, con la tecnologia brevettata Univis, che prevede l’assemblaggio della scocca utilizzando profilati estrusi di alluminio, uniti tra loro con crociere stampate, rifilate con il laser e saldate. Una tecnologia che, secondo la De Tomaso, permetterà di ridurre i tempi e gli investimenti necessari per costruire l'auto.

Big detomasoslc 06


ANCHE BERLINA E COUPÉ
- Questa crossover De Tomaso sarà assemblata a Grugliasco, nell’ex Carrozzeria Pininfarina, al ritmo di 3.000 esemplari l’anno. Sempre nello stesso impianto saranno prodotte successivamente anche una berlina di lusso a 4 posti e una coupé sportiva, con un volume rispettivamente di 3.000 e 2.000 unità l’anno. La meccanica sarà costruita nell’ex impianto Delphi di Livorno. Per la realizzazione di questi tre modelli la De Tomaso investirà 116 milioni di euro nei prossimi 4 anni.



Aggiungi un commento
Ritratto di audi94
25 febbraio 2011 - 18:39
1
quoto... oppure nel segmento delle grandi ammiraglie come a8, s-klasse, serie 7, phaeton...
Ritratto di Mister Grr
25 febbraio 2011 - 19:07
dimentichi la nuova lancia 300C, ehm no, scusa, THEMA.
Ritratto di gabryf
25 febbraio 2011 - 19:12
ah vabbé poi quell'obbrobrio "lancia"...avrà lo stesso successo di un gelataio all'antartide...
Ritratto di Mister Grr
25 febbraio 2011 - 19:15
non centra nulla...ma secondo me avranno più successo di quando erano chrysler. Chiudo il discorso qui perchè non centa nulla.
Ritratto di trautman
25 febbraio 2011 - 19:31
Secondo alcuni si tratta di un Cadillac Srx ricarrozzato,da vendere a un prezzo da rapina: http://www.cadillac.com/srxCrossover/2010/gallery/ vedremo come andranno avanti, intanto gli operai sono senza stipendio e i corsi di formazione non sono cominciati.
Ritratto di Fede97
25 febbraio 2011 - 22:01
SOC! alla faccia del W16 bugatti!!! ma chessene fanno di motori così potenti?
Ritratto di bardolfo
26 febbraio 2011 - 07:02
eleganza, sobrieta' e motori potenti. Concordo sull'opportunita' di un buon motore diesel. Anche chi e' pronto a scucire 85.000 euro non trattiene poi le lacrime dal benzinaio (di questi tempi poi...)
Ritratto di monodrone
26 febbraio 2011 - 10:30
La linea non mi convince è banale non come critica offensiva ma da De Tomaso non mi aspetto certamente una berlina per fare la spesa. se questa è una alternativa a bmw mi sa che preferisco (in una fantomatica ipotesi) la seconda. Anche gli interni grigio topo sono tristi. Mi ricorda le americane anni '90.
Ritratto di Il Checco
26 febbraio 2011 - 18:03
Sull'utilità di questo tipo di vetture si può discutere quanto si vuole, però tutto sommato hanno un loro perché. Questa De Tomaso mi piace molto, pecca secondo me nella parte posteriore, dove i fanali e il paraurti sono davvero poco orginali. Quando ho visto per la prima volta le immagini di una BMW X6 mi sono chiesto perché i tedeschi avessero fatto un'auto del genere (e me lo chiedo ancora adesso), tuttavia tempo fa ne ho vista dal vivo a Como e mi ha davvero colpito per la sua bellezza e imponenza (la preferisco alla più classica X5). La De Tomaso SLS mi sembra una buona alternativa alle rivali di questa particlare categoria.
Ritratto di Renault90
26 febbraio 2011 - 20:46
La linea a mio parere e karina ma diko solo Tanti Tanti auguri a ki di questi tempi si kompra un auto del genere sopratutto kon 550 cv a benzina....... -.- Tanti auguri
Pagine