NEWS

Renault Clio: sensuale come un'italiana

13 luglio 2012

La nuova utilitaria francese, rivoluzionata nell'aspetto, si caratterizza per un look “latino” e alcune soluzioni estetiche già viste su auto italiane, come la maniglia nascosta nel montante posteriore introdotta dall'Alfa Romeo 156.

EMOZIONI ITALIANE - In attesa di arrivare nelle concessionarie il prossimo mese di ottobre, la nuova Renault Clio continua a far parlare di sé. Il suo look molto personale e aggressivo ha spinto più di un commentatore a riconoscere nello stile della nuova Clio tratti "italiani". Un accostamento che Laurens van den Acker, capo del design della Renault, non dispiace: sentito da Automotive News sull'argomento ha detto: “la Renault è un marchio francese che è un paese latino, per noi è normale trarre ispirazione dall'eleganza francese e dalla sensualità latina. Inoltre, siamo partiti dagli stessi motivi ispiratori di certi marchi italiani e sono lusingato che la nuova Clio evochi "emozioni italiane”.

Renault clio design bozzetti 17
Nella fase di definizione della linea vengono costruiti dei modelli a grandezza naturale per sottoporli al giudizio del management. Spesso sono diversi sui due lati, così con un solo modello si possono valutare due stili.


DISTINGUERSI DALLE DACIA
- La quarta generazione della Clio è il primo nuovo modello a nascere completamente sotto la gestione van den Acker, chiamato nel 2009 a capo del centro stile Renault con il preciso intento di far diventare le auto francesi più sexy e desiderabili, anche per differenziarle maggiormente dalle sorelle “povere” Dacia, che invece avranno un design più sobrio e funzionale.

Renault clio design bozzetti 18
Una Clio 4 all'interno del centro stile Renault a confronto con il prototipo Dezir.


A 156 INSEGNA
- La nuova Clio è un'auto importante per la Renault e arriva in un momento molto difficile per la casa francese: le vendite sono in continua discesa e il mercato europeo si sta progressivamente e drammaticamente riducendo. La Renault punta molto sulla nuova Clio per "rubare" un po' di questo mercato alle concorrenti, prime fra tutte la Peugeot, con la sua riuscita e recente 208, e la Volkswagen, la cui Polo è il best seller della categoria delle utilitarie ad è relativamente fresca essendo stata completamente rivista nel 2009. Altri non la pensano così: Sergio Marchionne, alla recente della presentazione della Fiat 500L, ha ribadito che per almeno altri due anni non vedremo la nuova Punto (che avrà 10 anni nel 2015), perchè lanciarla in un mercato così depresso non ripagherebbe mai degli investimenti. Chi avrà ragione?
 

Renault clio design bozzetti 13
Quattro generazioni di Clio a confronto, dal 1990 a oggi.

> Per saperne di più della nuova Clio





Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
13 luglio 2012 - 19:27
4
evoca emozioni francesi, e i francesi sanno fare belle auto!!!
Ritratto di Baq
16 luglio 2012 - 17:29
A parte la Megane sport 3 porte, dimmi un'altra Renault che si possa definire BELLA. La twingo? la senic ? l'espace? ma dai..
Ritratto di Mambo9
16 luglio 2012 - 17:51
Molto meglio delle creature di Giolito (in FIAT). Spero che per la punto facciano un'auto un pò grintosa e non dei camioncini (Panda e 500L) o degli aborti spacciati per eleganza (Lancia Y)
Ritratto di marcello86
marcello86 (non verificato)
13 luglio 2012 - 19:29
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di bombolone
16 luglio 2012 - 10:37
http://www.alvolante.it/news/nuova_renault_clio_ottobre_2012-536611044 http://www.alvolante.it/news/renault_clio_2012-610741044 http://www.alvolante.it/news/nuova_renault_clio-627161044 http://www.alvolante.it/news/nuova_renault_clio-690951044 http://www.alvolante.it/news/lancio_nuova_renault_clio_the_waiting-698266 http://www.alvolante.it/video/nuova_renault_clio
Ritratto di francesco alfista
13 luglio 2012 - 19:38
e chissa xche'..si prende spunto sempre dalle italiane.....siamo sempre i n1...!!
Ritratto di JDeeeeM
13 luglio 2012 - 19:56
eravamo i numeri 1...è come paragonare il successo italiano agli scudetti della pro vercelli
Ritratto di lucios
13 luglio 2012 - 20:14
4
.....la smettesse di fare i copia/incolla e impegnasse il centro stile italiano per tutto il gruppo, allora si che avremmo dei grossi risultati!
Ritratto di JDeeeeM
13 luglio 2012 - 20:37
i c.d. rimarchiamenti sono stati un tampone efficiente invece...fino a qualche anno fa eravamo primi di copertura in moltissimi segmenti ( e continuiamo ad esserlo) ora grazie alla partnership con la chrysler se non altro abbiamo coperto alcune falle...certo si nota il carattere americano di tali modelli che vendono molto poco, ma è anche vero che il relativo adattamento è stato a costo zero quindi è tutto guadagno per la fiat...la possibilità poi di fare dei nostri modelli personali sarebbe nettamente preferibile ma mancano le risorse per investire...quelle stesse risorse che dovevano provenire dalla fiorente vendita dei pochi modelli progettati dai nostri centri stilistici (che non sono nemmeno male: dalla 500 alla punto alla lancia y ecc...) e che invece a causa della scarsa reputazione della fiat in europa non ha incassato...comunque sintetizzando non sarei nemmeno in grado di capire lo scarso successo dei modelli by fiat però per risponderti ti posso dire che i rimarchiamenti è stata una mossa necessaria e anche discretamente economica, concordo che però non si possa più tappare alcuna falla, i prossimi modelli devono essere assolutamente made by fiat
Ritratto di lucios
14 luglio 2012 - 02:57
4
....se prima vendevo 100 Chrysler 300, ora vendo 1000 Thema, ho avuto successo.......ok, va bene, ma lo stile italiano? Noi abbiamo venduto (anche all'estero, sebbene con bassi volumi), proprio grazie al nostro stile. Nei primi anni 80, le Lancia, stavano cominciando ad avere un buon successo in Inghilterra perché ritenute delle belle auto, poi perse una causa contro i propri clienti che la avevano citata in giudizio a causa dell'inaffidabilità di alcune parti, come la ruggine, e cominciò il declino. Ricominciamo da questi due fattori: STILE e QUALITA' .......a buon mercato direi!
Pagine