NEWS

Dieselgate: la UE preme sulla VW per i richiami

8 settembre 2017

Dalla UE un sollecito alla VW a procedere speditamente negli interventi per portare i veicoli entro gli standard di emissioni consentiti.

 Dieselgate: la UE preme sulla VW per i richiami

UE DALLA PARTE DEI CONSUMATORI - Parecchie associazioni di consumatori di paesi UE hanno segnalato alla Commissione europea gravi ritardi nei lavori di “richiamo” da parte del gruppo Volkswagen per portare a norma le auto del Dieselgate con motore diesel Euro 5 dotate del sistema capace di modificare il funzionamento del motore a seconda che stiano effettuando un test di rilevamento dei consumi o se invece stiano viaggiando normalmente per strada. L’autorità del governo comunitario ha così scritto una lettera alla casa tedesca, chiedendo informazioni e spiegazioni sui tempi lunghi e sollecitandola a procedere speditamente.

SOLLECITO PERENTORIO - Secondo quanto concordato parecchi mesi fa, il gruppo Volkswagen, e le relative marche (Audi, Skoda, Seat, Porsche), si era impegnato a concludere il maxi richiamo entro quest’anno, ma a quanto pare le cose non stanno andando al ritmo necessario per centrare l’obiettivo. La Commissione europea (che ha scritto nella veste di capofila coordinatrice delle varie associazioni di consumatori dei vari paesi comunitari impegnate in quella che è una mega causa collettiva) ha dato alla Volkswagen 30 giorni di tempo per fornire una risposta in merito al ritardo accumulato per l’intervento e dare assicurazioni sul rispetto dei tempi concordati. A questo proposito la Commissione ha sollecitato anche il coinvolgimento della rete dei concessionari, e non soltanto delle filiali della casa. 

Aggiungi un commento
Ritratto di Boys
9 settembre 2017 - 17:08
1
Che dire ..la questione si commenta da sola ...con la solita arroganza Vw.
Ritratto di beniamino zompa
9 settembre 2017 - 17:10
Quando, altrove, si ha rispetto per gli utenti e le Associazioni che li rappresentano i Ricorsi che si presentano dinanzi alla Magistratura sono accolti. in Italia, invece, la VW non ha rimborsato 1 euro a nessuno dei possessori di loro auto. Soltanto dei richiami in officina che procedono con molta lentezza. Quando si dice avere il.............giusto peso.
Ritratto di elitropi cristian
9 settembre 2017 - 18:57
Come volevasi dimostrare. In America la Vw risarcisce i clienti in Dollari. In Europa i clienti vengono presi per i FONDELLI... E oltre il danno la beffa,perchè vanno ancora a comprare auto nuove Vw Audi Seat Skoda !!!!! A BUON INTENDITOR POCHE PAROLE...
Ritratto di Prrrrr
9 settembre 2017 - 20:59
Non è vero, in Italia hanno fatto i richiami (anche se in ritardo), e ci sono associazioni come Altroconsumo che si occupano del risarcimento. Questo anche se hai già venduto il mezzo, rimborso del 15%, quindi se le sai le cose bene, altrimenti è meglio non intervenire.
Ritratto di elitropi cristian
9 settembre 2017 - 23:41
X prrr... LEGGI BENE L'ARTICOLO,SI PARLA DI GRAVI RITARDI DEL MAXI RICHIAMO E DI CAUSE COLLETTIVE DI RISARCIMENTO IN EUROPA IN TEMPI LUNGHI E NON ANCORA AVVENUTO,CHISSÀ QUANDO... EVITA TU DI INTERVENIRE NEI COMMENTI
Ritratto di Prrrrr
10 settembre 2017 - 03:01
No ciccio, tu hai scritto di risarcimenti, e che in Europa veniamo presi x i fondelli.. e questo non è vero. Non e URLANDO in maiuscolo che hai automaticamente ragione, non funziona così.
Ritratto di elitropi cristian
10 settembre 2017 - 12:03
ESATTO ! RISARCIMENTI E RICHIAMI.. FAMMI SAPERE QUANDO NEL 2032 QUALCUNO DEI CLIENTI PRENDERÀ FORSE € 1000,00 DI RISARCIMENTO !! Ciccio sarai tu
Ritratto di Prrrrr
10 settembre 2017 - 18:56
Non mancherà occasione ciccio, sarai il primo ad essere informato. 15%, quali 1000 euro CICCIO, 15% CICCIO!
Ritratto di elitropi cristian
10 settembre 2017 - 23:00
X prrrr.... Alias scorreggia... Sarai avvisato per tempo !!!
Ritratto di elitropi cristian
10 settembre 2017 - 23:00
X prrrr.... Alias scorreggia... Sarai avvisato per tempo !!!
Pagine