NEWS

La DR3 si prepara per il Motor Show

21 ottobre 2010

Dovremmo vederla a dicembre al Motor Show di Bologna e sarà derivata dalla Chery Fulwin 2. Dotata di un 1.3 a benzina da 83 cavalli, si dovrebbe chiamare DR3 ed essere in vendita dagli inizi del 2011.

La DR3 si prepara per il Motor Show

BERLINA A CINQUE PORTE - Dopo la DR2, il gruppo molisano sarebbe pronto a mettere in commercio un'utilitaria a cinque porte denominata DR3. Come le altre DR è derivata da un modello della cinese Chery, in questo caso la Fulwin 2 Hatchback. La DR3 dovrebbe essere presentata al Motor Show di Bologna del prossimo dicembre per essere in vendita tra febbrio e marzo del 2011.

Chery fulwin2 hatchback 08

FORME FILANTI - La Fulwin 2 Hatchaback (nelle foto di questa pagina) è lunga 414 cm (poco più di una Punto Evo che misura 407 cm), larga 169 e alta 149. Ha una linea filante e moderna, con un frontale "dominato" dai grandi fari che si allungano verso i passaruota e dal paraurti con una vistosa presa d'aria centrale. Come per altri modelli DR, la versione che arriverà in Italia avrà una mascherina e cerchi in lega personalizzati dalla casa molisana.

Chery fulwin2 hatchback 05
La Chery Fulwin 2 qui in versione 5 porte. In Cina esiste anche una berlina a 4 porte.

PLANCIA SEMPLICE - Fuori la DR3 cambierà poco rispetto alla Chery e lo stesso discorso vale per l'abitacolo. Omologato per ospitare 5 passeggeri, è caratterizzato da una plancia che, di fronte a guidatore e passeggero, ha due palpebre dove vengono riportate diverse informazioni, comprese quelle del computer di bordo. La consolle centrale, invece, ospita i comandi del climatizzatore manuale e della radio cd.

Chery fulwin2 hatchback 12
L'abitacolo della Chery Fulwin 2 dalla quale deriverà la DR3.

MOTORI A BENZINA - In Cina la Fulwin 2 Hatchaback è venduta con un 1.5 a benzina da 80 CV. In Italia, però, dovrebbe essere dotata del 1.3 da 83 CV, già utilizzato sulle più piccole DR1 e DR2. Questo motore, abbinato a un cambio manuale a cinque marce, ha una versione bi-fuel alimentata a Gpl.

> I PREZZI AGGIORNATI DEI MODELLI DR

Aggiungi un commento
Ritratto di pebaxonline
21 ottobre 2010 - 16:28
che del resto renderà appetibile quest'auto, però si dovrà vedere tutto in quanto affidabilità, il motore 1.3 in'oltre non basta, ci vorrebbe anche un diesel per farla competere con le altre concorrenti...
Ritratto di FG
21 ottobre 2010 - 16:32
Ma ha uno schermo anche davanti al passeggero??? E che indica due volte la stessa temperatura??? Bwahhahahaha....
Ritratto di osmica
22 ottobre 2010 - 17:16
Se si rompe quello a sinistra, funziona quella a destra! Come mai non riuscite a cogliere queste innovazioni spettacolari? Queste sono le macchine del futuro! hahhhaah
Ritratto di volvo96
22 ottobre 2010 - 21:03
hahahahah troppo forte!!!! di sicuro è proprio questo il motivo!! vista la spiccata intelligenza dei cinesi e visto il fatto che le loro cose si rompono subito
Ritratto di 19miki90
21 ottobre 2010 - 16:56
2
Evvai con un altro bidone cinese... almeno questo é riuscito a superare decentemente i crash test cinesi(neanche europei perché per quelli aspetta e spera) oppure é come le altre?
Ritratto di patacca100
22 ottobre 2010 - 14:31
ma scusa informati prima di sparlare ha 6 airbag esp ha ottenuto 5 stelle nei crash test (modulo c-ncap che è già moderno fanno anche cose che in europa non si fanno) problemi ad entrare nel mercato non ce ne sono UNO DEI POCHI NON BIDONI CINESI LO VOLEVATE???? ECCOLO
Ritratto di tomkranick
21 ottobre 2010 - 17:07
Posteriormente ha copiato, spudoratamente, la BMW serie 1
Ritratto di Pito28
22 ottobre 2010 - 11:10
Te lo raccomando, io porto gli occhiali e ci vedo benissimo ora! Dai sto scherzando :-))))
Ritratto di volvo96
22 ottobre 2010 - 21:05
secondo me invece, rikorda la kia pro ceed nel posteriore
Ritratto di Limousine
21 ottobre 2010 - 17:09
Continuo a complimentarmi con DR Motors, in quanto prosegue la filosofia di presentare spesso novità. Mi auguro, però, che la qualità e l'affidabilità Chery, mediata poi dalla "messa a punto" DiRisio siano notevolmente migliorate. L'auto, comunque, è carina e si presenta molto meglio della Dr2. Inoltre, bisognerebbe adottare di SERIE tutti i dispositivi utili alla sicurezza di marcia (ESP in primis) e affiancare al propulsore a benzina, un buon turbodiesel (quello della Dr5 potrebbe essere un buon inizio). Per il resto, auguro sinceramente a DiRisio di lavorare sempre meglio e con successo! Complimenti vivissimi!!!
Pagine