DR3 EV: la prima con il motore elettrico

01 marzo 2019

Debutta al Salone di Ginevra la prima elettrica della DR, la DR3 EV, con un motore a batterie da 122 CV e 400 km di autonomia.

DR3 EV: la prima con il motore elettrico

GIUSTA PER LA CITTÀ - Il costruttore molisano DR Automobiles annuncia il suo primo modello elettrico: è la suv compatta DR3 EV, una cinque porte lunga 420 cm attesa sul mercato italiano per fine 2019, inizio 2020 ad un prezzo di circa 35-40.000 euro. La DR3 EV deriva Chery Tiggo 3xe, suv elettrica della casa cinese che da tempo collabora con l’azienda di Macchia D’Isernia fornendo le vetture che la DR personalizza in vari dettagli estetici e tecnici.

BRILLANTE AL SEMAFORO - La DR3 EV ha una batteria agli ioni di litio da 54,3 kW di energia, sufficienti  per garantire a questa suv un’autonomia fino a 400 km nel ciclo misto (misurati con il ciclo di omologazione Nedc). Le batterie alimentano un motore elettrico da 122 CV con 276 Nm di coppia, che trasferisce il moto alle ruote anteriori e rende la suv piuttosto brillante nello “scatto” al semaforo: la DR parla di uno spunto da 0 a 50 km/h in 4 secondi, oltre ad una velocità massima di 150 km/h. Le batterie si ricaricano in 8 ore dalla rete di casa, ma collegandole ad una presa elettrica ad alta potenza (ancora poco diffuse in Italia) si ottiene l’80% della carica in 30 minuti. 

SCATTANTE O RISPARMIOSA - La DR3 EV introduce alcune novità rispetto alla DR3 con il motore a 4 cilindri 1.5 da 106 CV, disponibile con alimentazione a benzina, benzina-gpl o benzina-metano: all’interno ci sono la strumentazione digitale e il comando per selezionare la modalità di guida Eco e Sport, che rendono l’auto più “risparmiosa” o brillante.

TRE EV PER IL 2020 - La DR ha in programma di lanciare altri due modelli con motore elettrico entro il 2020: sono una citycar ed una suv.

VIDEO
DR 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
5
12
7
36
VOTO MEDIO
2,5
2.544305
79




Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
1 marzo 2019 - 11:32
2
È così approssimativa che sembra quelle auto fittizie, vagamente somiglianti a qualcosa, che si vedono nei videogiochi. Persino la vernice presenta sbavature mentre plastiche e infotainment sono da bancarella cinese. Certo al giorno d'oggi fa specie vedere, a queste latitudini, un prodotto dagli standard così bassi. E non vedo perché comprare un'auto così promiscua ad un prezzo nemmeno tanto inferiore. PS, la Dr non è un costruttore, si limita ad applicare il badge. È un importatore e venditore.
Ritratto di 82BOB
1 marzo 2019 - 12:31
2
Parli per esperienza? Non ne ho vista nemmeno una di DR3 dalle mie parti, non ho la minima idea della qualità che possono avere! Dalle foto su AV e altri siti, oltre a quelle del sito ufficiale, non sembra affatto male...
Ritratto di Fra977
1 marzo 2019 - 14:52
@82BOB. Dalle mie parti ci sono due concessionarie e diverse vetture DR in giro,ultimi modelli.
Ritratto di 82BOB
2 marzo 2019 - 09:45
2
Conosci qualche possessore? Sarebbe interessante un giudizio diretto... In che zona stai?
Ritratto di Fr4ncesco
1 marzo 2019 - 15:23
2
Ne ho vista una volta una e non so di quale modello si trattasse, tanto sono rare e scialbe, ma era una di queste dell'ultima generazione e mi dava l'impressione di quelle auto 50, tanto la fabbricazione era approssimativa. Su Youtube c'è poi una videoprova chiarificatrice di Quattroruote. Concettualmente sono vetture anni '90 rimodernate e il prezzo di 30-35k Euro è improponibile. Poi non so quanto possano essere affidabili auto con cinture montate al contrario, pedali deformabili e amianto nelle lamiere. L'elettrico e le batterie sono altamente pericolose. Se un'auto elettrica prende fuoco, ed è molto più probabile di una tradizionale, impiegarà 15-20 gg prima di estinguersi, perchè le celle della batteria continuano a scoppiare.
Ritratto di Gwent
1 marzo 2019 - 16:13
2
France' io posso assicurarti che le mie Gig-Nikko non hanno mai preso fuoco in oltre 30 anni di utilizzo e si che dagli anni 80 ad oggi di incidenti ne hanno subìti tanti. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent.
Ritratto di Giuliopedrali
1 marzo 2019 - 16:18
Fr4ncesco @ mi sembra proprio che la prova su Quattroruote della DR4 molto cliccata tra l'altro, ne sottolinei una più che discreta qualità e quantità di accessori quasi assurda per quel prezzo, comodità e risparmi col GPL, gli unici appunti sono l'impianto multimediale in inglese (be almeno non è in cinese) e la ripresa scarsa sulle nostre strade collinari anche con 114 cv.
Ritratto di Fr4ncesco
1 marzo 2019 - 18:13
2
Motore spompato, abitacolo rumoroso, sterzo scarso, impianto multimediale che manco i Majestic da 50 euro. Poi non ho capito, è italiana e non adatta alle strade italiane e non ha nemmeno la lingua italiana? Se deve far colpo con specchi per le allodole come il rilevatore della qualità dell'aria (quanto sia efficacie poi chissà) siamo a cavallo per fa fesso e contento il pensionato che va dal rivenditore sotto casa.
Ritratto di Giuliopedrali
1 marzo 2019 - 19:33
Devo dire che invece aldilà della guida poco convincente, non ha concorrenti la DR4 a quel prezzo. Anche se la qualità Dacia è aumentata ultimamente, ma questa è anche full optional al prezzo base. Poi non credo che altre economiche coreane o giapponesi siano davvero migliori.
Ritratto di tramsi
4 marzo 2019 - 11:29
Occorre anche valutare la durata delle componenti dell'abitacolo e meccaniche, argomento di cui non sai nulla, quando i blog sono pieni di gente che si lamenta di pezzi che si staccano!
Pagine