NEWS

La Ducati nelle mani dell'Audi per 860 milioni

18 aprile 2012

L'annuncio ufficiale è atteso per domani, ma ormai sembra cosa fatta. I tedeschi dell'Audi si portano a casa un altro “gioiellino” italiano.

DOMANI L'ANNUNCIO - Domani dovrebbe essere annunciata, in occasione dell'assemblea degli azionisti Volkswagen, l'acquisizione della casa motociclistica Ducati (nella foto il modello Monster) da parte dell'Audi per 860 milni di euro. Cifra che copre anche i 200 milioni di debiti della casa di Borgo Panigale, nei pressi di Bologna, che produce 42.000 “lussuose” moto ogni anno per un fatturato di 480 milioni di euro (nel 2011).

FIDUCIA NEL FUTURO - Il grande capo della Volkswagen, Ferdinand Piech, aveva già tentato sei anni fa di comprare la Ducati dal fondo americano Texas Pacific Group, ma era stata battuta dalla Investindustrial di Andrea Bonomi che, dopo aver ristrutturato e rilanciato la casa italiana, ora passa all'incasso. I tedeschi aggiungono così un altro marchio al loro polo del lusso che comprende Bugatti, Bentley, Lamborghini e Porsche. Alla Volkswagen sono molto sicuri di sé: non è da tutti portare a termine una simile acquisizione in un momento molto difficile per il mercato motociclistico europeo, che si è quasi dimezzato dopo la crisi. Attendiamo ora di sapere la strategia che l'Audi intenderà adottare per rilanciare ulteriormente la storica marca italiana.

Aggiornamento delle ore 18:30
È arrivata la conferma ufficiale dell'acquisizione. Ruper Stadler amministratore delegato dell'Audi ha dichiarato: “La Ducati è conosciuta a livello internazionale come una marca di lusso nelle moto e ha una lunga tradizione nel mondo dello sport. Ha grande esperienza nella costruzione di motori ad alte prestazioni e nei materiali leggeri ed uno dei costruttori più redditizi nel mondo della moto. Questo fa della Ducati un'eccellente opportunità per l'Audi".

> Su inSella.it trovi tutti i dettagli

Aggiungi un commento
Ritratto di impala
18 aprile 2012 - 16:07
quoto con té mai piu ducati, perche se non e piu Italiana la ducati perde il suo dna e tutto quello che a fatto la sua storia. Vergogna !
Ritratto di oper
27 aprile 2012 - 14:32
probabilmente non sai che la ducati fino a qualche anno fa era di proprietà di un fondo americano, il quale la acquistò per dare importanza al proprio nome grazie al prestigio portato in dote dalla ducati come marchio di lusso. fu poi venduta a bonomi a causa della crisi finanziaria attraversata dal gruppo statunitense. l'importante è che rimanga in italia, così come accaduto per Lambo
Ritratto di mattias93
18 aprile 2012 - 18:11
Stesso commento. Aggiungerei, nemmeno usata.
Ritratto di doppiad2000
18 aprile 2012 - 19:14
2
Purtroppo non ho mai avuto la possibilità di avere una moto, ma fin da quando le conosco, ho sempre desiderato con tutto il cuore avere una ducati...adesso mi rifiuto di comprarne mai una, al massimo usata del periodo in cui ancora era italiana...
Ritratto di mattias93
18 aprile 2012 - 22:24
Pensavo anche io a questo, togliermi una soddisfazione con una Ducati (con la maiuscola solo fino a quando è italiana), ma anche il solo minimo pensiero che i soldi dati per comprarla vengano investiti per prendere una moto audi... Ripiego volentieri su un'honda o una yamaha.
Ritratto di Porsche
18 aprile 2012 - 11:19
A parte che manca l'ultima parola del board Vw atteso per domani. Audi è il miglior acquirente possibile.
Ritratto di yeu
18 aprile 2012 - 11:27
L'importante è che rimanga in Italia,poi per il resto non me ne frega niente.
Ritratto di poyel38
19 aprile 2012 - 14:32
La penso come te! Deve rimanere in Italia e così sarà.In Audi non sono mica stupidi! Come è successo con Lamborghini,cambiata la proprietà ma l'azienda, l'esperienza e la qualità del prodotto sono rimaste all'Italiana ed in Italia.
Ritratto di belzebù
18 aprile 2012 - 11:28
Sono anni che oramai " menefrego" del marchio. Quel che voglio è un'auto o una moto che soddisfi le mie esigenze di qualità. spazio consumi,prestazione e PREZZO. Il resto (putroppo) è aria fritta.
Ritratto di AyrtonTheMagic
19 aprile 2012 - 12:52
2
Infatti io ho un Honda CB1000R e sono soddisfattissimo. Oltre a essere costruita in Italia..
Pagine