NEWS

La Nissan lavora alla trazione integrale per le elettriche

Pubblicato 24 ottobre 2019

La Nissan sperimenta l'impiego di due motori elettrici, per realizzare una trazione integrale "intelligente" ed aumentare la potenza.

La Nissan lavora alla trazione integrale per le elettriche

UN MOTORE ANCHE DIETRO - In futuro le auto elettriche della Nissan potranno avere la trazione integrale, grazie alla presenza di due motori. Il produttore giapponese ha mostrato queste novità montate su un esemplare della Nissam Leaf (nelle foto), che potrebbe essere fra le prime auto a riceverle. I motori sono collocati sull’asse anteriore e posteriore, per una potenza complessiva di 309 CV e una coppia di 680 Nm. L’aggiunta del secondo motore non migliora solo le prestazioni dell’auto ma anche le doti di guida. Ciò avviene grazie all’elettronica, che gestisce la ripartizione della spinta fra i due motori attraverso il sistema All-Wheel Control (AWC): la coppia viene distribuita in modo ottimale fra i due motori e fra le singole ruote a seconda dello stile di guida e delle condizioni della strada. Uno degli obiettivi della gestione intelligente dei due motori è di rendere la marcia il più confortevole possibile evitando fenomeni di beccheggio. Inoltre, il sistema inoltre può frenare automaticamente una o più ruote, scegliendo quando e per quale ruota farlo in modo da migliorare la motricità nelle curve su fondi a bassa aderenza.

Nissan Leaf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
83
63
38
22
38
VOTO MEDIO
3,5
3.536885
244




Aggiungi un commento
Ritratto di Probabilmente
24 ottobre 2019 - 16:03
Adesso qualcuno mi deve spiegare come si fa a evitare il beccheggio agendo sulla trazione.
Ritratto di gildo fruttaz
25 ottobre 2019 - 03:07
Credo aumentando un poco la trazione posteriore in fase di partenza o brusca ripresa, quando il muso delle vetture a sola trazione anteriore si alza
Ritratto di Probabilmente
25 ottobre 2019 - 10:33
Il beccheggio non dipende dalla trazione anteriore o posteriore. Se prendi una serie 3, quindi posteriore, e la fai a trazione anteriore, il beccheggio resta identico in tutte le fasi della marcia. Semmai è conveniente dal punto di vista della trazione averla sul posteriore in accelerazione e sull'anteriore in ingresso curva quando si è caricato l'anteriore.
Ritratto di CICO663
26 ottobre 2019 - 10:56
Dovrebbe funzionare al contrario. In fase di partenza più potenza al motore anteriore, mentre in frenata meno potenza al posteriore, il tutto dinamicamente e in modo non lineare integrato con la frenata.
Ritratto di otttoz
25 ottobre 2019 - 09:10
Mi pare una buona idea...i consumi non aumenterebbero di molto perché il secondo motore agirebbe solo alla bisogna!
Ritratto di paolo cremonesi
25 ottobre 2019 - 09:49
non capisco la necessità di quelle potenze e coppie per auto normali boh
Ritratto di 82BOB
25 ottobre 2019 - 15:17
Sicuramente più gestibile in termini di sospensioni rispetto all'idea di mettere tutto sulle ruote! Per assurdo, avere quattro motori sarebbe ancora meglio, ma complicherebbe non poco il tutto, quindi ben vengano i due motori, soprattutto per vetture di dimensioni maggiori!
Ritratto di nik66
28 ottobre 2019 - 09:24
ma l'autonomia rimane uguale o aumenta coi due motori elettrici? usando solo quello sull'anteriore marciando su fondo asciutto e utilizzando anche quello posteriore solo in particolari casi, un po' di carica al posteriore si potrebbe preservare?