NEWS

Emergenza coronavirus: multe sospese e più tempo per la Rca

Pubblicato 18 marzo 2020

Le nuove norme prevedono un allungamento dei tempi per rinnovare l'assicurazione dell’auto e la sospensione del pagamento delle multe.

Emergenza coronavirus: multe sospese e più tempo per la Rca

PIÙ TEMPO PER RINNOVARE - Le polizze assicurative Rc auto restano valide per un mese dopo la scadenza, anziché i consueti 15 giorni: lo prevede il decreto Cura Italia per l'emergenza coronavirus. Questa misura vale fino al 31 luglio 2020: 30 giorni è il termine entro cui la compagnia è obbligata a mantenere operante la garanzia prestata con il contratto assicurativo. Questa norma è a favore dei consumatori. Ma c’è anche una seconda novità, come ci spiega l’avvocato Laura Biarella: fuori dall'indenizzo diretto, i termini per l'offerta, se necessario un perito o un medico legale, sono prorogati di altri 60 giorni.

MULTE: PAGAMENTO SOSPESO - Stando a una prima interpretazione del decreto, ci sarebbe la possibilità di pagare le multe con lo sconto del 30% entro 30 giorni fra il 18 marzo e il 31 maggio 2020. In piena pandemia, tramite circolare, il ministero dei Trasporti ha sospeso fino al 3 aprile il pagamento delle multe per infrazioni al codice della strada. Sino a quella data, evidenzia l’avvocato Biarella, i verbali non si pagano: non scatta nessuna mora per chi sfora i 60 giorni consentiti per il versamento. Analogamente, non si può fare ricorso al giudice di pace o al prefetto sino al 3 aprile: l’arco temporale perso verrà poi recuperato. Sospeso anche il termine per la notifica dei verbali: i comuni possono sforare i consueti 90 giorni fra rilevamento dell'infrazione e invio delle multe.





Aggiungi un commento