NEWS

Enjoy, a Milano 55.000 utenti

20 marzo 2014

Nel capoluogo lombardo, il servizio di car sharing dell’Eni cresce al ritmo di 500 nuovi abbonati al giorno.

Enjoy, a Milano 55.000 utenti
IN ANTICIPO SUI TEMPI - Car sharing, è boom. A Milano, prendono sempre più piede i servizi di “auto in condivisione” Car2go (le Smart bianche e azzurre messe in circolazione dalla Daimler-Mercedes, leggi qui) ed Enjoy dell’Eni (con le Fiat 500, foto in alto). Pochi minuti fa, in una conferenza stampa organizzata sul Treno Verde di Legambiente per fare il quadro del car sharing lombardo, Giuseppe Macchia, vicepresidente degli Smart mobility services dell’Eni, ha snocciolato ad alvolante.it dati incoraggianti: “Enjoy ha già raggiunto 55.000 persone, con una crescita rapidissima: 500 nuovi utenti al giorno. Avevamo previsto di raggiungere una cifra simile, cioè una quota di 57.000 utenti, ma in tre anni”. 
 
NON SOLO A MILANO - “Il capoluogo lombardo”, ha proseguito Macchia, “resterà la nostra casa. Ma a giugno apriremo anche a Roma, con 600 auto, e in seguito vogliamo espanderci anche a Torino, Bologna e Firenze". E, riguardo all’Expo, ha aggiunto: “Prevediamo di estendere il servizio di sharing anche ai clienti stranieri, aprendo l'uso anche a patenti non italiane”. A oggi, in città, sono circa 1100 le auto in condivisione: 450 di car2go, 366 di Enjoy, 165 di Guidami, una trentina di E-vai e altrettante del nuovo servizio di vetturette tutte elettriche di Eq-sharing. Alle quali vanno aggiunte le 3400 biciclette del servizio BikeMi, con 1,8 milioni di prelievi annuali da parte di 25.000 abbonati annuali e 45.000 utilizzatori saltuari.




Aggiungi un commento
Ritratto di Merigo
20 marzo 2014 - 19:37
1
Si sono abbonati o lo usano anche il servizio? Bisognerebbe capire se l'uso è cresciuto. Riguardo alla apertura agli stranieri, ne ha parlato Striscia la Notizia ed è un limite assurdo che a Milano in vista di EXPO 2015 in sistema accetti solo patenti italiane.
Ritratto di baccio
20 marzo 2014 - 20:59
che se gli danno la 500... uno preferisce spendere di piu' e prendere un taxi.