NEWS

Usa: cambiano le etichette che indicano i consumi delle auto

03 settembre 2010

Ogni auto avrà un nuovo adesivo colorato con l’indicazione dei consumi e della spesa media annuale per il carburante. Ma già le case protestano; e, a sorpresa, anche alcuni ambientalisti. Voi che cosa ne pensate?

EVOLUZIONE DELL’ADESIVO - L’Epa, l’agenzia per la protezione ambientale del governo Usa, sta studiano delle nuove etichette sui consumi delle auto. Dal 2006, infatti, ogni vettura esposta negli autosaloni americani ha un adesivo che indica i consumi in media, in città e in autostrada, suggerendo anche la spesa annuale per il carburante in base alla percorrenza stimata. Ora, però, il governo vuole renderli più completi, aggiungendo anche i colori per aiutare a capire “quanto” davvero inquina (e costa in termini di gestione) una certa vettura.

Etichette epa usa consumi 2010 09 9DÀ I NUMERI E I VOTI - Oltre alle attuali informazioni, le etichette proposte dall’Epa (sopra e a sinistra) dovrebbero riportare il risparmio (o la spesa in più) di una data auto rispetto alla media della categoria; in più, verrebbero segnalate le emissioni di CO2 e la “posizione”, per quanto riguarda i consumi e le emissioni, di quella vettura nei confronti della migliore e peggiore auto sul mercato. Infine, in bella evidenza ci dovrebbe essere anche un voto, secondo una scala di valori che va da A+ a D, che partirà dalle auto elettriche per finire a quelle più inquinanti.

SCONTENTA TUTTI - Ovviamente, i produttori di auto hanno già espresso le loro per riserve ma, a sorpresa, anche alcuni ambientalisti sono scontenti: le vetture elettriche, infatti, vengono catalogate indistintamente come A+, senza contare l’inquinamento prodotto dalle centrali elettriche, usate per ricaricare le loro batterie. Il governo ha pubblicato sul sito dell’Epa (http://www.epa.gov/fueleconomy/label.htm) gli studi per raccogliere le opinioni dei cittadini, prima della decisione definitiva da prendere entro fine ottobre.

Reputate utili (anche per l'Italia) le etichette con i consumi?
81%
  • 81%
  • No
    19%



Aggiungi un commento
Ritratto di tomkranick
3 settembre 2010 - 15:11
Certo che gli ambientalisti sono strani.Prima vogliono a tutti i costi le elettriche per consumare meno, solo adesso si rendono conto che poi saranno le fabbriche ad inquinare.Poi magari loro girano su un Hummer H2 incapace di fare 5km/l
Ritratto di Emiliano974
6 settembre 2010 - 11:17
di più facile
Ritratto di Guido S
3 settembre 2010 - 15:22
Sono pienamente d'accordo su questa etichetta,anche le auto hanno bisogno di una pagella!!!
Ritratto di NITRO75
3 settembre 2010 - 15:34
fatte bene non come gli indici di consumo che si trovano sui libretti uso e manutenzione dichiarati dalle case, che li stilano dopo aver fatto prove tenendo le auto in garage.......
Ritratto di Sprint105
3 settembre 2010 - 16:44
è vero, i dati dichiarati dalle case sono sempre lontani da quelli reali. E questo vanificherebbe il senso dell'adesivo
Ritratto di Guido S
3 settembre 2010 - 17:59
Se le case protestano significa che i dati non li danno loro,ma qualche altro ente...
Ritratto di Al86
3 settembre 2010 - 15:48
Trovo sia una bella e utile trovata nell'aiutare la gente a scegliere l'auto più "risparmiosa" ed "ecologica", capisco le proteste dei costruttori, mentre le proteste degli ambientalisti dimostrano quello che ho sempre pensato riguardo gli ambientalisti stessi: sono degli i-d-i-o-t-i
Ritratto di FG
3 settembre 2010 - 15:51
Magari ci fossero: con i colori capisci subito cosa consumano... e anche l'indicazione di quanti soldi risparmi è proprio intelligente
Ritratto di tuyo
3 settembre 2010 - 17:00
sì, ma i consumi scritti lì saranno davvero quelli reali? e poi come fanno a stabilire quanto spendo in un anno se non sanno quanti km (o miglia) faccio...?
Ritratto di trap
4 settembre 2010 - 15:13
C'è scritto: sono calcolati su 15000 miglia/anno e 2,8$/gallone (che corrispondono a 24000 km e 0,57 €/litro)
Pagine