NEWS

Expo 2015 Milano: la Honda ci sarà con il suo UNI-CUB β

28 aprile 2015

Gli addetti del padiglione giapponese si muoveranno con gli UNI-CUB β, i mezzi di mobilità individuale realizzati dalla Honda.

Expo 2015 Milano: la Honda ci sarà con il suo UNI-CUB β
SGABELLO TECNOLOGICO - La Honda è un’azienda impegnata su diversi fronti, dalla Formula 1, alle moto, ai tagliaerba, passando per le automobili, gli arei e la robotica. Proprio in quest’ultimo ambito da qualche anno la casa giapponese sta sviluppando un veicolo che offre la possibilità di muoversi individualmente, stando seduti, anche in spazi ridottissimi e tra la gente. Questo con una velocità sino a 6 km/h e con una autonomia di circa 6 km. Questo mezzo di trasporto dall’aspetto simile a quello di uno sgabello si chiama UNI-CUB β (foto sopra), laddove la β sta a indicare che è ancora una versione sperimentale ed è alla sua seconda versione.
 
GIÀ LA SECONDA GENERAZIONE - Il primo Honda UNI-CUB (non ancora β) fu presentato nel 2012 mentre l’UNI-CUB β è arrivato alla fine dell’anno successivo, introducendo diverse innovazioni e miglioramenti: baricentro più basso, maggior stabilità, miglior maneggevolezza, sistema di guida affinato. La nuova versione del mezzo è stato mostrato in qualche rassegna di robotica e in qualche salone dell’automobile. 
 
ATTRAZIONE NELL’ATTRAZIONE - Tra qualche giorno ci sarà l’opportunità di vederlo in uso e anche su una certa scala. I responsabili del padiglione del Giappone all’Expo 2015 (nelle foto) hanno infatti adottato l’UNI-CUB β come mezzo di spostamento degli addetti allo spazio espositivo. Dunque sarà possibile vedere funzionare questo originale mezzo che fa compiere un bel progresso alla mobilità individuale, non solo per chi ha problemi motori. Per esempio rispetto al noto Segway, che impone di stare in piedi e tiene occupate le mani.
 
GIÀ IN USO - L’Honda UNI-CUB β non è ancora in vendita, ma proprio le dimostrazioni pubbliche su grande scala che la Honda sta facendo, come all’Expo 2015, testimoniano il grado di sviluppo a cui il mezzo è arrivato, lasciando intendere che il momento della commercializzazione non è lontano. Senza contare che da maggio dell’anno scorso in Giappone la Honda noleggia l’UNI-CUB β per occasioni di lavoro.
 
TANTA TECNOLOGIA - Questo curioso e pratico mezzo che non stupirebbe se lo si vedesse diffuso nei supermercati, centri commerciali e quant’altro, può sembrare un giocattolo o una cosa per sorridere, ma in realtà ha contenuti tecnologici di notevole livello. L’elemento principale nel suo funzionamento è infatti l’Honda Omni Traction Drive System, un sistema che consente all’UNI-CUB β di muoversi in avanti, indietro, lateralmente e obliquamente. Ciò grazie a un sistema di ruote composte da una serie di piccole ruote che appunto consentono questa capacità di omnidirezionalità. 
 
SI COMANDA CON IL CORPO - Ma l’aspetto probabilmente più curioso e interessante è la modalità di comando dell’UNI-CUB β: non ci sono ne manopole, ne pedali (i due che si vedono servono solo come appoggio per i piedi), né joy stick: l’UNI-CUB β si comanda con lo spostamento del busto. Una volta seduti, ci si avvia in avanti spostandosi appunto in avanti, verso sinistra per andare a sinistra e così via. In pratica si potrebbe dire che il busto dell’utilizzatore funge da joy-stick.




Aggiungi un commento
Ritratto di PopArt
28 aprile 2015 - 13:25
Funziona grazie all'accellerometro e al giroscopio, roba cmq già vista in altre occasioni