NEWS

La FCA fa il bilancio della collaborazione con Expo

2 novembre 2015

Tra le molte iniziative che la Fiat ha lanciato un servizio di car sharing dedicato, i cui numeri vanno considerati incoraggianti.

La FCA fa il bilancio della collaborazione con Expo
L’EREDITÀ - Sabato 31 ottobre si è concluso l’Expo 2015 di Milano. La fine della manifestazione ha reso attuale il tema legato al nuovo impiego dell’area espositiva e di gran parte delle strutture create, destinate all’incanto oppure a nuova collocazione: i quattro silos della Svizzera verranno per esempio convertiti in serre urbane da collocare in altrettanti cantoni. L’eredità dell’Expo interessa anche le aziende partner, che dovranno anch’esse capitalizzare l’enorme bagaglio di informazioni raccolte durante i 184 giorni di visite. La Fiat può iniziare dalla piattaforma Share&Drive.
 
PER LE DELEGAZIONI - Il servizio nasce proprio in occasione dell’Expo e rappresenta un’alternativa “locale” alle varie piattaforme di car sharing, in quanto utilizzabile solo entro l’area espositiva. Elemento cardine del sistema è l’impianto infotelematico Uconncet, tramite il quale è  stato possibile gestire via smartphone la prenotazione e l’utilizzo delle ottantacinque Fiat 500L disponibili: alle delegazioni dei 40 paesi è stato così possibile localizzare le automobili, prenotarle, aprire/chiudere le portiere e terminare la sessione di noleggio in uno dei molti parcheggi autorizzati. L’applicazione Share&Drive è sviluppata per terminali Android o iOs.
 
I NUMERI - La Fiat ha calcolato un totale superiore a 6.700 noleggi, un tempo complessivo di utilizzo pari a circa 26.000 ore ed oltre 270.000 chilometri percorsi. La prima delegazione ad utilizzare il servizio è stata quella del Sultanato del Brunei, mentre il Kazakhistan, la Svizzera e l’Irlanda si spartiscono il podio delle delegazioni più attive. La Fiat ha allestito una flotta di complessive 105 vetture: erano settantuno 500L Natural Power a metano, dieci 500L Living, quattro 500L Trekking e dieci 500e elettriche, tutte da utilizzare nel sito espositivo. A queste si aggiungevano i modelli di rappresentanza, ovvero sei Jeep Gran Cherokee, due Lancia Voyager e due Maserati Quattroporte.
 
LE INIZIATIVE - La FCA ha organizzato poi una serie di iniziative collaterali, studiate in qualche modo per esportare lo spirito dell’Expo fra le vie della città meneghina. Una delle più fortunate risale al 4 luglio, un mese dopo il 58° compleanno della Fiat 500, quando 500 persone formarono la più grande immagine umana di una vettura. L’idea verrà premiata con una menzione nel libro dei Guinness. Nel mese di luglio venne esposta anche una 500 ricoperta di frutta e verdura, mentre a listino è stata introdotta la serie speciale 500L Expo. La Abarth ha offerto in prova due vetture ai clienti del lussuoso albergo Park Hyatt. Durante l’Expo è stata poi rivelata la Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, modello incaricato di guidare il marchio verso un meritato rilancio. La Jeep ha promosso un negozio temporaneo ed un ristorante-cocktail bar, iniziative di carattere opposto se paragonate a quelle della Lancia, che ha lanciato la rinnovata Ypsilon ed allestito una mostra fotografica a Porta Genova.
Fiat 500L
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
210
138
97
93
205
VOTO MEDIO
3,1
3.074025
743
Aggiungi un commento
Ritratto di vergani elena
3 novembre 2015 - 14:04
Pratica, comoda, spaziosa , economa : cosa vogliamo di più?
Ritratto di paomirtillo88
4 novembre 2015 - 11:07
E' stata una bella iniziativa. Speriamo che i dati raccolti aiutino a sviluppare servizi all'avanguardia!!