NEWS

FCA: in Italia solo fabbriche “premium”

18 maggio 2018

Secondo indiscrezioni la FCA è intenzionata a produrre in Italia principalmente auto ad alta redditività, come Alfa Romeo, Maserati e Jeep.

FCA: in Italia solo fabbriche “premium”

IMPORTANTI CAMBIAMENTI - La geografia produttiva del gruppo FCA è in procinto di essere ridisegnata. L’annuncio ufficiale è previsto alla conferenza di presentazione dei nuovi piani FCA, in programma il 1° giugno a Balocco. L’agenzia Bloomberg però ha riportato quanto riferitole da una “gola profonda” interna al gruppo, secondo cui novità grosse sono attese in merito alla presenza in Italia della Fiat Chrysler. Il dato più rimarchevole è che in Italia sparirebbe la produzione della Fiat Panda (trasferita nuovamente in Polonia) e della Fiat Punto (con la fine dell’attuale modello, e non è chiaro se sarà sostituito o no). A Mirafiori è destinata a terminare la fabbricazione della Alfa Romeo MiTo, non sostituita nella gamma del Biscione.

MIRAFIORI E POMIGLIANO - I movimenti previsti vedono la sede torinese di Mirafiori perdere la produzione dell’Alfa Romeo MiTo, ma guadagnare quella di un nuovo modello Maserati, cioè la nuova suv più piccola della Levante sviluppata sulla piattaforma Alfa Romeo. Altra operazione del genere, e per certi versi la più rilevante, è la conclusione dell’assemblaggio della Fiat Panda a Pomigliano (nella foto), presso Napoli, per impegnare quell’impianto nella produzione di un modello Jeep, ovviamente suv. La Fiat Panda continuerebbe a essere prodotta, ma in Polonia. Infine, le linee di assemblaggio di Melfi, in Basilicata, cesserebbero di sfornare le Fiat Punto, il cui modello al momento non è chiaro se e quando sarà sostituito. 

PUNTI DA CHIARIRE - Il quadro disegnato da Bloomberg non contiene riferimenti precisi a proposito delle altre produzioni italiane del gruppo, come le Alfa Romeo Giulia e Stelvio, così come non ci sono riferimenti all’attività Jeep di Melfi, che come noto ha come linea parallela quella che produce le Fiat 500X, “gemella” della Jeep Renegade. 

SELEZIONE DI MODELLI - È invece chiara la logica di fondo su cui poggia il piano: puntare a lasciare in Italia soltanto produzioni di modelli più remunerativi rispetto a quelli di grande massa come la Fiat Panda e la Fiat Punto. Del resto la cosa rientra in quella che è la filosofia esplicita del Ceo Sergio Marchionne, che non molto tempo fa ha detto che laddove il lavoro ha costi più elevati occorre costruire vetture che rendono parecchio, o quanto meno più delle utilitarie prodotte e vendute in grandissimi numeri. 

STRATEGIA  CHIARA, MA NON DI TUTTI - Si tratta di una strategia abbastanza diffusa: spostare verso l’alto il baricentro della propria gamma così da avere un listino con prezzi più elevati, che naturalmente consentono margini più elevati. Questa politica non è però l’unica. In altri paesi le case si sono impegnate molto, con trattative durate anche parecchi mesi, per arrivare ad accordi che consentissero il mantenimento della produzione, senza delocalizzare all’estero e senza cancellare ampie parti della gamma. Come per esempio avvenuto in Francia con Renault e gruppo PSA.

Aggiungi un commento
Ritratto di lucios
18 maggio 2018 - 15:48
4
Non poteva essere altrimenti, con la Vision Marchionnana dei margini alti e del contenimento dei costi......a tutti i costi!
Ritratto di Agl75
18 maggio 2018 - 22:43
Perché gli altri la vedono diversamente?
Ritratto di lucios
18 maggio 2018 - 22:47
4
Normale che tutti mirano al profitto ma Marchionne ha una visione totale degli alti margini. Ormai sta lasciando tutto ciò che produce poco utile per singolo prodotto venduto (vedi la non riproposizione della Punto) e la fascia economica la va a produrre in quei mercati dove la manodopera costa meno.
Ritratto di Gianni.ark
18 maggio 2018 - 23:21
Perché le altre aziende sono site in paesi dove lo stato fa la voce grossa per proteggere la propria economia... in italia invece gli abbiamo dato fior di quattrini e quando Marchionne è andato a pagare le tasse in Olanda e Inghilterra tutti zitti...
Ritratto di lucios
19 maggio 2018 - 00:08
4
Infatti, il problema è stato proprio li. Un bel arrivederci e grazie!
Ritratto di Gianni_m
19 maggio 2018 - 10:16
Ringrazia i vari governi italiani che sono stati bravi a tassare e basta.
Ritratto di IloveDR
18 maggio 2018 - 16:49
4
tutte cose che già si sapevano, non ripetetecele come un mantra "ommm"...alcuni dubbi mi sono sorti sulla "gola profonda", vabbò
Ritratto di Nathan
18 maggio 2018 - 17:01
Di per sé la notizia dice poco, bisogna vedere i nuovi modelli. Ci sarà nel 2019 la nuova Giulietta? Quanti modelli Jeep saranno prodotti in Italia? Da questo capiremo se FCA ci sta abbandonando oppure no.
Ritratto di alex_rm
19 maggio 2018 - 12:34
E da un bel po di anni che Marchionne lo va dicendo(in Italia si faranno solo premium)quindi non vedo dove sta la notizia scoop.
Ritratto di gigetto50
18 maggio 2018 - 17:09
...indiscrezioni...gola profonda...Bloomberg........ma se l'ha detto chiaramente Marchionne pochi mesi fa....
Pagine