NEWS

FCA, nuove nomine tra i top manager del gruppo

01 ottobre 2018

A capo della regione Emea (Europa, Africa e Medio Oriente) c'è ora Pietro Gorlier, mentre Harald Wester torna alla guida della Maserati.

FCA, nuove nomine tra i top manager del gruppo

EUROPA AREA CHIAVE - In carica da fine luglio, Mike Manley ha impiegato le prime settimane da numero uno della FCA per definire la squadra di collaboratori e riorganizzare il gruppo dopo la scomparsa di Sergio Marchionne e le dimissioni di Alfredo Altavilla, che occupava la posizione di numero uno dell'azienda per l'area di Europa, Africa e Medio Oriente. Il nome del sostituito di Altavilla era fra i più attesi, considerata l'importanza per la FCA di questa regione, dove l'anno scorso è stata il quarto gruppo automobilistico per vendite (1.045.000 di unità). Al posto di Altavilla è stata nominato Pietro Gorlier (nella foto sopra), oggi a capo della Magneti Marelli, che resterà allo stesso tempo numero uno della Mopar, la divisione della FCA che si occupa degli accessori e delle personalizzazioni.

TORNA WESTER - Gorlier lavorerà alla Mopar insieme a Steve Beahm, che ha la responsabilità dell'azienda per il Nord America. La guida della Magneti Marelli è stata affidata da Manley a Ermanno Ferrari, “promosso” al ruolo di amministratore delegato dopo aver guidato la divisione che si occupa di fari e illuminazione. Al vertice della Maserati va Harald Wester, che mantiene la posizione di responsabile dello sviluppo della parte tecnica. Per Wester si tratta di un ritorno: aveva guidato il marchio del Tridente dal 2008 al 2016. Mike Manley ha affidato un doppio incarico anche a Tim Kuniskis, che affiancherà al ruolo di numero uno dell'Alfa Romeo quello di responsabile della Jeep per il Nord America. Reid Bigland torna alla Ram, il marchio che aveva già guidato nel 2013 e 2014.

PUNTA ALLA REDDITIVITÀ - Mike Manley ha annunciato le nuove nomine in una lettera ai dipendenti della FCA, augurando buon lavoro ai manager e confermando le ambizioni della società, che dovrà crescere da qui ai prossimi cinque anni seguendo il piano di sviluppo messo a punto da Marchionne. L'obiettivo non sarà facile da realizzare “a causa di normative più severe, della forte concorrenza e, probabilmente, di una crescita industriale più lenta a livello mondiale”, ha scritto Manley, secondo cui la FCA ha tutti i mezzi per “diventare una delle case automobilistiche più redditizie al mondo”.

Fiat Punto Classic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
3
1
3
5
VOTO MEDIO
2,7
2.733335
15


Aggiungi un commento
Ritratto di Claus90
1 ottobre 2018 - 17:58
Che belle le auto dietro, sarebbero da importare di fretta.
Ritratto di Challenger RT
1 ottobre 2018 - 23:56
Quelle Dodge vengono già importate tramite un concessionario autorizzato in nord Italia
Ritratto di probus78
1 ottobre 2018 - 18:21
Secondo me la nomina di Gorlier anticipa la cessione di MM. È un peccato ma il gruppo ne ricaverà 5-6 miliardi da investire per rilanciare Alfa. Ps: che meraviglia le 2 Challenger sullo sfondo!
Ritratto di news
1 ottobre 2018 - 21:10
magneti marelli non sara' venduta.
Ritratto di Agl75
1 ottobre 2018 - 21:36
La vendita di MM porterebbe cash in un’azienda affamata di liquidità che non ha grandi capitali da investire. Alcune volte ho l’impressione che tutta la FCA si voglia spostare solo su segmenti premium tipo BMW ma manchino i soldi per farle fare quel salto. Sinceramente mi pare l’unico modo sensato per evitare di combattere le giapponesi e le coreane in un mercato (povero) di scatolette a 4 ruote ma per rilanciare completamente Alfa e (spero) togliere dalla naftalina Lancia, servono soldi, tanti soldi.
Ritratto di probus78
1 ottobre 2018 - 23:40
Agl75 concordo con la tua analisi. Alfa Romeo e Lancia storicamente hanno sempre rappresentato quel segmento oggi definito premium. Per rientrarci occorrono moltissimi investimenti, peraltro oggi indirizzati da fca quasi esclusivamente su Jeep. Io credo che alla fine venderanno MM e tra non molto discuteranno la fusione con qualche altro gruppo. Altrimenti sarebbe impossibile investire su più fronti... E non dimentichiamo che hanno pure Maserati e Abarth da non abbandonare.
Ritratto di news
2 ottobre 2018 - 08:47
soldi?...ci sono e arriveranno, a fine anno utile netto di 5 mld di euro..Magneti Marelli e invendibile, e' fondamentale per lo sviluppo del gruppo, sopratutto adesso che ci sono tutti questi cambiamenti epocali (elettrico-guida autonoma ecc.)....sarebbe folle privarsi di un gioiellino del genere ..fà 500 mln di utili all'anno oltretutto.....
Ritratto di news
2 ottobre 2018 - 08:49
aggiungo...non mi sembra che i concorrenti nuotino nell'oro...vedi Ford e altri...guindi finiamola di dire che FCA non e' in grado di compettere perche' non ha soldi..sono palle...Marchionne ci ha insegnato che anke sull'orlo del fallimento si puo' rinascere e piu' grandi di prima anke....impariamo dal grandissimo Marchionne tutti politici compresi.un GIGANTE.
Ritratto di Giuliopedrali
1 ottobre 2018 - 19:47
Fiat, Lancia, Chrysler, Jeep, Dodge: proprio le auto più di qualità al mondo. Toyota trema solo a sentirle nominare...
Ritratto di v8sound
1 ottobre 2018 - 21:59
In tema come sempre
Pagine