NEWS

FCA: partono gli investimenti sulla guida autonoma

6 settembre 2018

30 milioni di dollari per una struttura negli Usa che consenta di testare le tecnologia per la guida autonoma.

FCA: partono gli investimenti sulla guida autonoma

INVESTITI 30 MILIONI - La Fiat Chrysler vuole mantenere le promesse annunciate a fine primavera soprattutto per quanto riguarda gli obiettivi prefissati per i veicoli a guida autonoma, che la casa guidata da Mike Manley vorrebbe mettere in strada entro il 2023. Il primo passo di questa strategia è stato l’annuncio dell’investimento di 30 milioni di dollari per dedicare una parte della struttura dei Chelsea Proving Grounds nello stato del Michigan allo sviluppo e ai test sui veicoli a guida autonoma. “Il nuovo complesso dei Chelsea Proving Grounds ci aiuterà a portare a compimento il piano aziendale di cinque anni che abbiamo reso pubblico quest’anno” ha dichiarato il ceo della FCA. “La possibilità di effettuare test sulla guida autonoma e sulle tecnologie di sicurezza avanzate ci consentirà di offrire ai clienti le funzionalità più desiderate su tutto il nostro parco macchine”.

I TEST IN MICHIGAN - Aperta nel 1954 la struttura dei Chelsea Proving Grounds è una delle più importanti aree per effettuare test sulle automobili degli Stati Uniti. Sito di una delle prime gallerie del vento di proprietà’ di un costruttore in America, sui quasi 1620 ettari di superficie sono presenti più di 100 miglia tra strade e percorsi sterrati (tra i quali una replica esatta del famoso percorso del Rubicon). I circa 900 lavoratori della struttura si occuperanno ora anche di veicoli a guida autonoma grazie all’investimento messo in campo dalla FCA che ha consentito la costruzione di una pista per i test ad alte velocità (provvista di illuminazione, corsie di immissione, un tunnel e la possibilità di aggiungere ostacoli al tracciato) e un centro di comando dove alloggiare i potenti computer vero e proprio “cervello” delle auto a guida autonoma in questa fase. È stata inoltre creata una zona di 14 ettari specificamente dedicata allo studio delle misure di sicurezza avanzate dove verranno condotti i test sulle frenate di emergenza e sui sistemi che consentono alle vetture di parcheggiare autonomamente. 



Aggiungi un commento
Ritratto di Mbutu
6 settembre 2018 - 18:54
Due domande. Prima: 30 milioni non sono un po' pochini? Seconda: ma sarà una tecnologia di fca? Perchè nella foto c'è la Pacifica che però era interamente equipaggiata con tecnologia waymo.
Ritratto di Giuliopedrali
6 settembre 2018 - 20:46
Bo insomma tutti i soldi li investono là, poi tutta sta tecnologia la metteranno sulle ultime Punto km0...
Ritratto di Vincenzo1973
7 settembre 2018 - 08:21
È uno dei tanto investimenti. Fca ha recuperato . Magneti Marelli ha perfezionato l'acquisto di un altra azienda specializzata in sensori. Waymo ha ordinato altri 62.000 pacifica e la collaborazione con Intel e bmw continua...è allo stesso livello degli altri.
Ritratto di Bepss
7 settembre 2018 - 08:29
beh dipende se è l'unico investitore...probabilmente no, perchè il centro esiste già, quindi beneficia di una grande struttura già avviata, come del resto fa appoggiandosi a Waymo invece di partire da un foglio bianco. Rendetevi conto che se ci sono problemi di cassa non si possono fare investimenti ciclopici, è giusto cercare sinergie e collaborazioni. Oltretutto, aldilà dei grandi proclami delle altre case, qui si viene a sapere solo ora che si è badato al sodo: in sostanza sono ingiuste le accuse di chi dice che "FCA non fa niente su guida autonoma ed elettrico", perchè il solo fatto che non lo strilli ai 4 venti non significa che gli investimenti non ci siano
Ritratto di Mbutu
7 settembre 2018 - 10:21
In realtà che fca fornisca le pacifica a waymo è notizia datata. Il punto è questo: mentre altre case hanno già in commercio vetture con guida autonoma nel caso di waymo avevamo fca che si limitava a mettere la vettura per dei test altrui. Volevo sapere se è ancora così o se è stata usata una foto di repertorio ed ora le cose sono cambiate. Idem per l'elettrico: altri hanno i modelli in gamma, fca per ora si limita solo a parlare di un ridicolo ibrido leggero che però ancora non monta sui suoi modelli. Sul fatto di non avere soldi per per gli investimenti, torniamo ad un vecchio appunto che ho fatto diverse volte: rimborsare il debito a quella velocità è un controsenso dal punto di vista industriale se non ti lascia liquidi da investire nel tuo core business.
Ritratto di Vincenzo1973
7 settembre 2018 - 12:14
mica tanto datata la fornitura di Pacifica. l'ordine dei nuovi 62.000 e' di 3 mesi fa se non erro..
Ritratto di Mbutu
7 settembre 2018 - 18:16
La fornitura delle pacifica è iniziata più di un anno fa; mi pare ci fosse stato un articolo anche qui su al volante. In questo senso rispondevo a Bepss che diceva "si viene a sapere solo ora". Ovviamente questo se si parla dei test waymo. Se invece è qualcosa di partito in autonomia da fca è in effetti qualcosa di nuovo per il marchio.
Ritratto di napolmen4
8 settembre 2018 - 19:12
Su FCA TV la pacifica +20%...
Ritratto di Bepss
12 settembre 2018 - 12:43
Mbutu con quell'espressione mi riferivo al fatto che le nuove piste dedicate ai test sono state già rese operative senza troppo clamore, mentre la notizia (di pari importanza) sulle Pacifica fornite a Waymo ha certamente avuto molta più risonanza mediatica qualche tempo fa
Ritratto di Claus90
7 settembre 2018 - 17:14
Ottima cosa e poi dicono che in futuro Fiat sarà tagliata fuori dalla tecnologia più moderna.