NEWS

Fiat 500e: non compratela che Marchionne si arrabbia

23 maggio 2014

Sergio Marchionne, scherzando ma non troppo, ha lanciato una nuova provocazione: “Spero non compriate le mie 500e”.

Fiat 500e: non compratela che Marchionne si arrabbia
SCHIETTO E DIRETTO - Sergio Marchionne, nei giorni scorsi, si è recato a un incontro presso la Brookings Institution di Washington (organizzazione no profit che sviluppa ricerche indipendenti) e, incalzato sul tema fare profitti con l'automobile, si è lasciato andare ad affermazioni molto dirette e interessanti sul tema dell'elettrico.
 
AUTO ELETTRICA IN PERDITA - Se l'obiettivo è fare profitti e aumentare la liquidità di un'azienda, l'auto elettrica non è la scelta giusta. Parlando della Fiat 500e, versione elettrica dell'utilitaria italiana, come si legge sul sito di Brookings, ha detto: “Spero che voi non abbiate intenzione di comprarla! Ogni 500e venduta ci perdiamo 14.000 dollari”.
 
UN PICCOLO NUMERO - Marchionne ha anche ricordato che la Fiat 500 elettrica si farà e verrà venduta nei numeri che sono stati stabiliti, ma non un esemplare di più. “Se la nostra produzione di vetture fosse limitata all'elettrico, saremmo pronti per il fallimento entro Natale. E anche gli altri grandi costruttori non stanno guadagnando con l'auto elettrica, tranne Tesla che, però, ha dei prezzi di listino elevati, da piccolo produttore di nicchia”. Inoltre, Marchionne ha anche ricordato che gli investimenti per l'elettrificazione possono essere usati per migliorare i motori a combustione. Tecnologia che ha ancora un grande potenziale da esprimere.
 
 
POCHE SCINTILLE NEL FUTURO FIAT - Dalle parole di Marchionne è evidente che sviluppo e ricerca del gruppo italo-americano saranno concentrati ancora nei motori tradizionali e forse nella trazione ibrida. Del resto la Fiat 500e è stata una sorta di "forzatura": nacque perchè inserita dal governo americano fra le clausole contrattuali a fronte del salvataggio statale del gruppo Chrysler avvenuto nel 2009.
 
LA 500E IN SINTESI - Sotto la simpatica carrozzeria della Fiat 500, la versione elettrica nasconde un motore EV da 83 kW (111 CV)  con un'autonomia dichiarata di 140 km per ogni ricarica. In California, nel 2013, è stata un discreto successo. Ora, con la produzione 2014, le vendite dovrebbero essere allargate a 220 concessionari sparsi per il paese. Entro l'estate la 500e sbarcherà in Oregon, il secondo mercato statunitense per vetture elettriche. Negli Usa, unico mercato dove è in vendita sin dal 2012, costa circa 32.000 dollari (23.500 euro) e ne sono state vendute oltre 4000. Però non ricordatelo a Marchionne, altrimenti si arrabbia...
Fiat 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
446
171
91
76
121
VOTO MEDIO
3,8
3.823205
905


Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan92
23 maggio 2014 - 17:35
12
Se questa è la gente che conta in Fiat allora la concorrenza può dormire sonni tranquilli, davvero patetico.
Ritratto di ciccibucci
24 maggio 2014 - 13:32
Perché sarebbe stata una remissione. In realtà lo è stata a livello monetario (ovviamente quisquilie per il megagruppo) ma un enorme guadagno a livello di prestigio visto e considerato che oggi Lexus ha un immagine e una riconoscibilità che avrebbe potuto solo sognare di avere fino a soli 5 anni fa. Mi rendo anche conto che la 500 non è la LFA per cui Marchionne ne fa un discorso meramente economico.
Ritratto di LucaPozzo
25 maggio 2014 - 12:12
Beh Cicci, c'è una certa qual differenza tra i due esempi. La LFA nasce come vettura di pura immagine (un po' come poteva essere la 8C e in fondo pure la 4C). La 500e nasce per necessità. Non a caso è venduta praticamente solo in California. Personalmente ritengo che Marchionne sia un pessimo comunicatore. Ma se c'è una cosa che apprezzo è la sincerità. Era forse meglio Varin che ci veniva a raccontare quanto PSA credesse nell'elettrico per poi mandare avanti un suo scagnozzo un paio di anni dopo a spiegare che PSA avrebbe ritirato le sue elettriche perchè erano ridicole dal punto di vista commerciale. Se devo scegliere tra un dirigente che dice quello che pensa e uno che dice il contrario di quello che ha in testa, preferisco il primo
Ritratto di nas
23 maggio 2014 - 17:39
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di IloveDR
23 maggio 2014 - 17:44
3
da lunedì prossimo, saranno sempre di meno quelli che comprano auto del Gruppo FCA...e il buonSergio si può arrabbiare quanto vuole...per i suoi squallidi omologhi italiani (come ha detto Beppe) :"è finita!"
Ritratto di MatteFonta92
23 maggio 2014 - 17:49
3
Beh, qui da noi la 500e non è venduta, quindi facciamo presto a non comprarla! XD Scherzi a parte, io penso che l'elettrico non rappresenti il futuro dell'automobile: ha ancora troppi difetti che sono ben lontani dall'essere risolti. Al giorno d'oggi le auto elettriche vengono prodotte principalmente per due motivi: come specchietto per le allodole o per abbassare le emissioni di CO2 se si ha una gamma di auto con motori molto grossi ed inquinanti (vedasi la BMW con la i3). Al massimo si può investire ancora sull'ibrido, ma penso che la benzina rimarrà ancora il carburante preferito per le auto per un bel pezzo.
Ritratto di supernapolmen
23 maggio 2014 - 18:53
..potevo sceglie tra una i3 ed una leaf ed ho scelto la leaf xke' la i3 mi sembrava una macchina per bambini!!! devo dire che la leaf mi ha sorpreso..del tutto un'auto normale...silenziosa ovviamente!!!! la cosa che mi ha colpito e' la ripresa impressionante e dil confort..nessuna vibrazione..strattoni...tremolii...!!! insomma credo chei l tuo discorso vada ricercato sugli enormi pregiudizi che circolano!!! detto questo e' il costo cio' ch frena maggiormente le vendite
Ritratto di MatteFonta92
23 maggio 2014 - 23:38
3
Il prezzo astronomico e l'autonomia molto limitata di queste auto ti sembrano forse dei pregiudizi?
Ritratto di PariTheBest93
25 maggio 2014 - 12:50
3
Stranamente non ha tutti i torti: lessi un'interessante articolo su "focus" (la rivista, non l'auto :D) che parlava di tutto ciò che "frena" la diffusione elettrica. L'autonomia gli italiani la vorrebbero almeno il triplo di quella attuale (circa 100km veri), mentre per l'esigenza degli spostamenti quotidiani bastano 40km... Non ho trovato l'articolo intero, ma se vuoi dare un'occhiata... http://www.focus.it/ambiente/ecologia/l-auto-elettrica-e-da-looser-caro-romney-non-siamo-d-accordo_C12.aspx
Ritratto di MatteFonta92
25 maggio 2014 - 18:25
3
Ripeto, le mie motivazioni non sono pregiudizi ma argomentazioni sensate; quello che ha detto Romney non c'entra nulla con questo discorso. Tra l'altro uno studio pubblicato anche da alVolante ha dimostrato come la produzione delle auto elettriche inquini di più di quanto faccia un'auto tradizionale durante l'intero arco della sua "vita", quindi io non le chiamerei tanto auto "verdi".
Ritratto di PariTheBest93
25 maggio 2014 - 19:08
3
Si certo parlavo di pregiudizi in generale ;) Per quanto riguarda la "vita" dipende da cosa ottieni la corrente per ricaricare le batterie, se dai conbustibili tradizionali o da quelli alternativi e ultimo il corretto smaltimento delle batterie a fine vita...
Ritratto di MatteFonta92
25 maggio 2014 - 20:12
3
Ah, ok ;-) Beh, ovviamente la corrente elettrica al giorno d'oggi viene prodotta quasi totalmente dai combustibili fossili, e se è con questo tipo di energia che si alimentano le auto elettriche, allora l'inquinamento non è scomparso, è solo "spostato" da un'altra parte. Ma l'inquinamento più massiccio è quello che si ha nella produzione delle batterie agli ioni di litio che le auto elettriche utilizzano. E poi c'è da considerare anche il fattore della disponibilità: il litio, anche se abbondante, non è infinito e quindi una volta esaurito si ripresenterebbe lo stesso problema di quando si esaurirà petrolio!
Ritratto di PariTheBest93
26 maggio 2014 - 10:52
3
Non esiste solo il Litio, ci anche altri materiali validi come il silicio (ad esempio). Il vantaggio princiapale del litio è quello di non avere "effetto memoria" ossia che la batteria non perde "durata" nel corso della sua vita, un effetto che invece hanno le economiche batterie al piombo! Il litio più che la disponibilità, il vero problema è la sua (costosa) estrazione, per questo sono ancora molto care. Secondo me sarà l'idrogeno il combustibile del futuro, per alcune case è già realtà come toyota, honda e hyundai...
Ritratto di MatteFonta92
26 maggio 2014 - 11:54
3
Ti dirò, secondo la mia personalissima opinione, sono convinto che ancora prima che il petrolio si esaurisca la tecnologia sarà progredita a tal punto che riusciremo a produrre la benzina in laboratorio, e allora tutti questi discorsi sulle energie alternative cadranno! ;-)
Ritratto di PariTheBest93
26 maggio 2014 - 12:02
3
Uhm ipotesi interessante, già Audi riesce a produrre metano sintetico dalla CO2, sembra verosimile il tuo pensiero ma dubito verranno abbandonati gli studi sull'elettrico, anzi...
Ritratto di MatteFonta92
26 maggio 2014 - 12:10
3
Certamente gli studi sulle energie alternative non si fermeranno, ma è giusto così, perché fino a che non si trovera una soluzione non bisognerà tralasciare alcuna "pista", anche se sono convinto di quello che ho scritto prima.
Ritratto di PariTheBest93
26 maggio 2014 - 12:30
3
Concordo!
Ritratto di Fojone
26 maggio 2014 - 12:42
i tedeschi lo usavano già nella seconda guerra mondiale dato che il petrolio normale era praticamente tutto in mano agli alleati.... era decisamente poco economico e credo che lo sarebbe anche oggi e lo sarà domani...
Ritratto di ciccibucci
24 maggio 2014 - 13:26
La Tesla Model S ad esempio, offre ben 502 km che seppur non a livello di un auto tradizionale, non sono certo pochi e consentono un utilizzo quotidiano dell'auto in tutto relax. Senza contare l'erogazione della enorme coppia max disponibile gia da 0 giri, la fluidita' e silenziosita' di marcia sconosciute anche a un V12, io ho cominciato ad innamorarmi dell'elettrico quando sono passato dal modellismo dinamico con motore termico a quello elettrico: Prestazioni enormemente superiori,a parità di soldi spesi per le modifiche un elettrico è infinitamente superiore in accelerazione e ripresa a un termico, quest'ultimo lo raggiunge a malapena negli allunghi), pulizia, semplicità, affidabilità nettamente superiori. Ovviamente con un modello elettrico non ci si deve preoccupare dell'autonomia per questo motivo le elettriche devono ancora fare progressi ma se invece di buttare inutilmente soldi su costosi, rumorosi, inefficienti e inaffidabili motori a puzzolio, ormai arrivati al limite della loro evoluzione, i costruttori investissero sull'elettrico, avremmo nel giro di 5, massimo 7 anni, autonomie pari a quelle dei migliori termici. Non c'è la volontà di farlo per un tacito accordo che vige tra costruttori e compagnie petrolifere.
Ritratto di PariTheBest93
25 maggio 2014 - 12:46
3
Quei dati dichiarati (fasulli come quelli delle auto con carburanti tradizionali) si riferiscono ad una velocità costante di 90Km/h! La Tesla roadster provata da QR ha un'autonomia reale di 200km circa (contro 320 dichiarati) un buon risulato. Poi dubito seriamente che i motori tradizionali siano arrivati al limite della loro evoluzione :D
Ritratto di Fojone
25 maggio 2014 - 20:31
sono proprio arrivati al limite della loro evoluzione!... e ci sono arrivati da un bel pezzo!!! col passare degli anni sono stati semplificati, abbelliti, silenziati... ma hanno ancora tutti un rendimento ridico!
Ritratto di PariTheBest93
26 maggio 2014 - 10:56
3
"col passare degli anni sono stati semplificati, abbelliti, silenziati" e ciò non ha comportato nulla dal punto di vista di prestazioni, consumi ed emissioni, vabbé se lo dici te :D
Ritratto di Fojone
26 maggio 2014 - 13:27
che i motori endotermici siano arrivati da un pezzo al loro limite lo insegnavano 30 anni fa ai futuri riparatori di auto nelle scuole... negli ultimi anni si sono solo evoluti i sistemi di iniezione grazie al elettronica, ma di cambiamenti meccanici neanche l'ombra! se pensi che i motori a ciclo Otto hanno un rendimento intorno al 25%, quelli Diesel intorno al 30%, alcuni diesel 2T per uso navale arrivano a 50% (ma sono decisamente poco pratici per uso stradale) mentre un motore elettrico ha un rendimento del 90% capisci istintivamente che i motori termici sono più vicini ad essere considerati delle stufe che non dei motori!
Ritratto di PariTheBest93
26 maggio 2014 - 19:45
3
Si le percentuali dei rendimenti dei motori me le ricordo bene (20-30% benzina, 30-40% diesel), e ti ricorderai senz'altro che il rendimento pari ad 1 è impossibile, anche la "macchina ideale" aveva le perdite d'attrito. Beh se a te l'hanno insegnato trent'anni fa è ora di fare un corso di aggiornamento ;D Anche se il rendimento dei motori elettrici è elevatissimo, infatti nelle navi il motore diesel serve solo per caricare le batterie che alimentano i motori elettrici, ciò non è sufficiente a rimpiazzare i motori endotermici tradizionali per via di molti limiti prima elencati. Nel 2025 la metà delle auto nuove circolanti dovrebbe avere propulsione ibrida, prima di passare all'elettrico puro. Per quanto riguarda i diesel a due tempi navali mi sembra un po' difficile piazzarli sotto il cofano di un'automobile :D http://www.autoblog.it/post/4986/il-piu-potente-motore-diesel-del-mondo
Ritratto di Fojone
26 maggio 2014 - 20:30
lo vedi che lo sai anche tu che i motori endotermici sono arrivati alla fine della loro evoluzione... in pratica li usiamo ancora solo perchè l'economia mondiale è basata sul petrolio.
Ritratto di PariTheBest93
26 maggio 2014 - 20:41
3
Sull'ultima frase non ci piove, ma già rispetto a qualche anno fa i motori a benza si sono rivoluzionati per via del downsizing, grazie alla sovralimentazione e ai sistemi di iniezione diretta! Questo volevo far notare...
Ritratto di Fojone
26 maggio 2014 - 23:29
a me pare che i motori siano stati affinati in alcuni dettagli, ma che abbiano ancora praticamente tutti i problemi che avevano prima... infatti i rendimenti sono rimasti invariati!
Ritratto di spiderpsx
28 maggio 2014 - 11:58
.... quali batterie???
Ritratto di IloveDR
11 giugno 2022 - 12:07
3
ci avevi visto giusto Fojone!
Ritratto di magro99
26 maggio 2014 - 07:29
Per le auto stradali quando i costruttori vorranno veramente investire riusciranno ad ottenere batterie più leggere e piccole in modo da poterne mettere di più senza appesantire l'autovettura e occupare troppo spazio (per questo secondo me le case con una divisione motociclistica potrebbero essere più spinte ad una forte ricerca. Per quanto riguarda le rc non posso che concorare : sono un grande appassionato di auto radiocomandate e sia io che i miei amici appassionati ormai tendiamo ad acquistare solo auto elettriche che nonostante un costo iniziale maggiore (soprattutto per via delle batterie) si ripagano nel tempo con un affidabilità nettamente maggiore e con il minor costo dell'elettricità rispetto alla miscela
Ritratto di magro99
26 maggio 2014 - 07:29
Per le auto stradali quando i costruttori vorranno veramente investire riusciranno ad ottenere batterie più leggere e piccole in modo da poterne mettere di più senza appesantire l'autovettura e occupare troppo spazio (per questo secondo me le case con una divisione motociclistica potrebbero essere più spinte ad una forte ricerca. Per quanto riguarda le rc non posso che concorare : sono un grande appassionato di auto radiocomandate e sia io che i miei amici appassionati ormai tendiamo ad acquistare solo auto elettriche che nonostante un costo iniziale maggiore (soprattutto per via delle batterie) si ripagano nel tempo con un affidabilità nettamente maggiore e con il minor costo dell'elettricità rispetto alla miscela
Ritratto di magro99
26 maggio 2014 - 07:29
Per le auto stradali quando i costruttori vorranno veramente investire riusciranno ad ottenere batterie più leggere e piccole in modo da poterne mettere di più senza appesantire l'autovettura e occupare troppo spazio (per questo secondo me le case con una divisione motociclistica potrebbero essere più spinte ad una forte ricerca. Per quanto riguarda le rc non posso che concorare : sono un grande appassionato di auto radiocomandate e sia io che i miei amici appassionati ormai tendiamo ad acquistare solo auto elettriche che nonostante un costo iniziale maggiore (soprattutto per via delle batterie) si ripagano nel tempo con un affidabilità nettamente maggiore e con il minor costo dell'elettricità rispetto alla miscela
Ritratto di UnAltroFiattaro
23 maggio 2014 - 17:57
Ora tutti quelli che odiano FIAT, compreranno la 500e per fare un dispetto a Marchionne e far perdere soldi a FCA... Wesker io al posto tuo andrei subito in concessionaria a comprarne una... ;p
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
23 maggio 2014 - 17:58
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Flavio Pancione
23 maggio 2014 - 18:06
8
ha ragione, l'elettrico non è la via giusta! Piuttosto stona un po' il "forse" per la trazione ibrida, questa sì che se sviluppata in un futuro prossimo potrebbe essere una soluzione intelligente. La propulsione totalmente elettrica per quanto possa essere piuttosto utile in città ( non troppo grandi magari ) ha limiti ENORMI per chi lavora con l'auto.. Direte che c'è bisogno ancora di investimenti? Certamente ma non si fan certo miracoli..
Ritratto di Mattia Bertero
23 maggio 2014 - 18:30
3
Dichiarazione un po' grottesca a dir il vero, è come se un grande cuoco cucina un suo piatto e dice alla gente di non mangiarlo perché fa schifo!! In ogni caso la strategia di Marchionne di non sviluppare sull'elettrico è giusta: le auto elettriche costano troppo, la manutenzione è cara, hanno poca autonomia. I tempi sono ancora acerbi per l'elettrico, se si vuole avvicinare a qualcosa del genere si punta sull'ibrido.
Ritratto di LucaPozzo
25 maggio 2014 - 12:19
Diciamo che la metafora potrebbe essere sviluppata: è come se un cuoco ti dicesse che un piatto, imposto nel menu da una legge regionale, fa schifo.
Ritratto di Raoul 4x4
23 maggio 2014 - 18:46
1
In sintesi è la pura e semplice verità e l'elettrico non rappresenta il futuro immediato del mondo dell'auto, le case automobilistiche propongono nella propria gamma versioni elettriche per abbassare la media di CO2, FCA in particolare, costretta in vitù del famoso accordo in fase di salvataggio di Chrysler . Probabilmente Marchionne avrebbe potuto relazionarsi diversamente sul problema dei profitti con le auto elettriche , ma sappiamo che attirare le simpatie della platea non è il suo forte...anzi.
Ritratto di TommyMichi
23 maggio 2014 - 18:53
io son un pò perplesso dei vostri commenti. Marchionne parlava ad un pubblico ben definito, ha detto che l'elettrico non è conveniente a livello economico per nessuna casa, con numeri precisi (per quanto riguarda la sua). Mica ha detto che la 500e faccia schifo, parlava a livello di convenienza per la casa costruttrice. Quindi davvero a volte sembra che certa gente commenti solo dopo aver letto mezza riga o neanche quella... Decisamente l' auto elettrica non è conveniente, è fuori mercato e ci rimarrà per un bel pezzo, non per le lobby o altro, ma perchè le ricerche son estremamente indietro e siamo ancora agli albori. Sicuramente più interessante sarà la trazione ibrida (a parer mio non tra tanto tutti i creeranno modelli ibridi e i motori solo termici spariranno o cmq rimaranno solo per le piccole utilitarie).
Ritratto di supernapolmen
23 maggio 2014 - 18:55
..la gente che circola in questo sito!!! specie contro fiat!!! ora arriva wiskas e banda bassotti fidati...
Ritratto di TommyMichi
23 maggio 2014 - 19:07
si certo anche se non capisco a che pro ci siano tutte ste dispute gratuite per partito preso. Se una macchina è bella e merita son il primo che lo dice, se non merita lo dico, pro e contro secondo il mio punto di vista. Cerco di farlo in modo più oggettivo possibile ma ovviamente ognuno ha i propri gusti stilistici.
Ritratto di Montreal70
23 maggio 2014 - 19:49
Più che altro credo si parli per ignoranza. Chi critica probabilmente vive fuori dal mondo, non sa che le aziende si mandano avanti facendo quadrare i conti. E non sa che prima che arrivasse Toyota, Fiat aveva già messo in commercio delle auto elettriche. Auto denominate "Elettra" e che nessuno ha comprato, sebbene non avessero autonomie distanti da quelle attuali. Altro che stare indietro rispetto alla concorrenza. Forse è anche troppo avanti, visto che è già arrivata al punto di abbandonare l'elettrico dopo i risultati deludenti. Gli altri ci stanno arrivando adesso. Non si rendono conto del fatto che se prima i governi non serviranno sul territorio delle efficaci stazioni di ricarica, non si va da nessuna parte. Tesla va bene non solo perchè le sue sono auto di lusso ad alta redditività, ma anche perchè i clienti sanno di poter contare su un progetto di espansione della distribuzione elettrica ambizioso e messo in atto dalla stessa azienda. Chi compra una PSA-Mitsubishi elettrica su chi conta? Sulla colonnina di casa propria?
Ritratto di wesker8719
23 maggio 2014 - 21:45
ragazzi che trio di tutto rispetto ,una cascata di materia grigia che al confronto Einstein spariva istantaneamente, non so se è più esilarante il piagnucolante tommymichi che presumo lavori in fiat o non si capirebbe altrimenti il perchè delle sue continue lamentele, il bannato e assassino della lingua italiana napolmen capozzi che abbassa sempre di due tacche ogni discussione nella quale interviene o il sommo esperto che crede anche minimamente che qualcuno possa prenderlo come esempio di conoscenza e saggezza , bravo genio fiat ha fatto veicoli elettrici prima degli altri e poi come al solito si è fatta raggiungere e scavalcare dai concorrenti come per tutte le tecnologie motoristiche esistenti e ora insegue insegue e si ritrova persino a cercare di "boicottare" le vendite dell unico modello elettrico che propone perchè in perdita , che geni, che uomini di prodotto , che gruppo da imitare sotto tutti i punti di vista !!
Ritratto di Montreal70
23 maggio 2014 - 21:49
Detto da Enrico mayer mi sento tutt'altro che offeso. Fare le elettriche non era conveniente, hanno smesso. Poi se qualche figlio del proprietario di un multimarca critica se ne fanno una ragione.
Ritratto di supernapolmen
23 maggio 2014 - 23:24
..talmente arretrati che http://it.ibtimes.com/articles/40933/20130110/fiat-500-elettrica-mobilit-sostenibile-500-elettrica-da-record-autonomia.htm con record di emissioni certo certo!!!
Ritratto di Montreal70
23 maggio 2014 - 23:32
Infatti. Sono stati pionieri nell'elettrico, hanno smesso per 10 anni, tornano alla bene e meglio giusto per rispettare un accordo e ottengono risultati incredibili. In Fiat hanno sempre dimostrato di essere i migliori nel momento di produrre auto all'avanguardia. Non perché è Fiat, ma perché noi italiani siamo geniali e dalle nostre università sforniamo i migliori ingegneri del mondo.
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 02:29
.,da tempo fiat e' pronta per l'idrogeno o per la guida automatica...
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 09:57
ahahahahah la guida automatica ,forse intendevi la guida autonoma ,FCA su questo è indietro anni luce ,tutti i costruttori hanno almeno 5/6 modelli ibridi in gamma e almeno due elettrici, alcuni costruttori sono abbastanza avanzati sull idrogeno (honda e toyota) ma di certo tra questi non c'è FCA !!
Ritratto di Montreal70
24 maggio 2014 - 11:11
A parte che BMW ad esempio, sperimenta sull'idrogeno da tempo immemore avendone ricavato solo perdite, questo gas non è il futuro. Il fururo è delle auto elettriche. L'unico problema è lo stoccaggio dell'energia. Attualmente non ci sono contenitori energetici efficienti o ecosostenibili a parte le costose e problematiche batterie a volano. Nel momento in cui si ovvierà a tale problema, qualsiasi altro tipo di trazione non avrà senso. Dire quindi che bisogna investire sull'idrogeno è assurdo. Sia perchè è nocivo per il nostro ecosistema (come anche gli idrocarburi), sia perchè ha lo stesso problema delle elettriche, ossia lo stoccaggio. Fiat ha dimostrato di saper mettersi in pari con gli altri istantaneamente sul settore elettrico, quindi non ha bisogno di sperperare capitali oggi, ossia quando non c'è possibilità di ritorno economico.
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 12:07
secondo te produrre una 500 elettrica (una citycar) da 140km di autonomia perdendoci 14 mila dollari ad esemplare vuol dire mettersi in pari con gli altri ? questo vuol dire che loro comprano tutto da fornitori esterni e questo fa lievitare il prezzo ...questo non è mettersi in pari ,ma lo è quando produci un'ottima elettrica che non sia in perdita e che sia liberamente vendibile !!
Ritratto di Montreal70
24 maggio 2014 - 13:21
"Vuol dire che loro comprano tutto da fornitori esterni". Con questa frase ti sei reso ridicolo come non mai. Primo perché Fiat si distingue da tutti gli altri proprio perché si occupa anche di componentistica. VW no ad esempio e compra da terzi. Secondo perché se così fosse non avrebbe carichi dovuti da ammortamenti. Non è Fiat ad essere strana, tutti perdono con l'elettrico. A parte tesla, sai portarmi esempi di ottime auto elettriche che non siano in perdita?
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 13:28
ma componentistica di che ? di macchine per produzione industriale , di centraline e fari a led ma a livello di meccanica comprano tutto da fornitori esterni come la bosch e il sistema elettrico della 500e è tutto prodotto e sviluppato da terzi e questo fa capire anche il costo esorbitante della 500e in confronto alle concorrenti che hanno si comprato le componenti ma hanno testato e sviluppato i loro modelli per anni e non hanno preso un motore elettrico e un pacco batterie e infilato in una 500 ,ma cosa credi che producano a livello fiat ?proprio vw deve la sua forza alla sua gestione dei ricambi e della componentistica ,viste anche le quantità di auto in ballo, cosa che fiat si sogna visto che a livello europeo ne deve gestire una quantità minuscola rispetto al gruppo tedesco !!
Ritratto di Montreal70
24 maggio 2014 - 13:34
A livello di meccanica? Una centralina Bosch non fa parte della "meccanica". Fammi capire, quindi testare un'auto per anni ne riduce i costi? Marchionne in ogni caso non ha mai detto che si tratti di costi vivi. Se vanno in perdita di sicuro non è perché le componenti costano più del listino finale.
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 13:43
la meccanica è tutto ,dalle turbine agli iniettori ,dalle componenti del motore elettrico alle batterie a tutti gli aggeggi elettronici che le collegano, non fare il finto tonto ,lo sanno cani e porci che fiat ha fatto la 500e solo per accordi obbligati e che non l'ha minimamente sviluppata visto che è nata dal niente mentre i muletti delle elettriche dei concorrenti girano anni, questo è il motivo per il quale marchionne non vuole puntare sull'elettrico , perchè sino ad ora ci hanno perso 56 milioni di dollari solo in california e senza averci manco lavorato, se dovessero produrre una berlina o una compatta elettrica dovrebbe svilupparsela davvero per conto loro come la e-golf ,la leaf , la i3 e spendere centinaia di milioni che loro attualmente non hanno da spendere !!
Ritratto di Montreal70
24 maggio 2014 - 13:47
Certo, quindi non esiste differenza tra un ingegnere elettronico e uno meccanico, sono la stessa cosa. Le centraline hanno un funzionamento meccanico, è ovvio. Grazie per la lezione. Comunque, non fai che cambiare prospettiva e discorso. Guarda dove sei andato a finire dal discorso iniziale.
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 13:53
no è solo un discorso generale io so benissimo quali solo le differenze tra le due ingegnerie e tu attualmente stai divagando perchè ufficialmente non sai cosa rispondere dato che in due commenti ti ho dato una piccola lezione del marchionnepensiero, tu e qualche altro fanboy qui dentro siete convinti che la 500e sia opera fiat tanto per dimostrare che credereste anche all asino che vola e marchionne con le sue parole ha detto l'esatto contrario ...ps il discorso iniziale è sempre questo ,tu hai parlato di precursori ,di capacità e io ti ho fatto capire che è solo fuffa !!
Ritratto di Montreal70
24 maggio 2014 - 13:56
Non è che se mi stanco di venirti dietro hai ragione. Il punto era che secondo te sono degli incapaci perché sono in perdita. Ora, aspetto ancora un'esempio contrario diverso da tesla.
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 14:01
no non sono incapaci ,semplicemente non hanno manco iniziato a lavorare sull elettrico e per quello che non ci vogliono manco lavorare ,sono indietro anni luce rispetto agli altri e quindi partirebbero con un gap troppo elevato, e ripeto evitate di scrivere che fiat ha realizzato una ottima elettrica come la 500e perchè state dicendo una balla colossale !! ma tu credi che renault e nissan ci perdano con le loro auto elettriche ? tu credi che vw ci perderà con la produzione di e-gofl ed e-up ? no non lo faranno perchè quell investimento lo diluiranno su più auto possibili raggiungendo il pareggio o il guadagno anche se minimo!!
Ritratto di Montreal70
24 maggio 2014 - 14:18
In Italia le auto elettriche vendute si contano in decine. In tutto il mondo sono poche migliaia. Che la 500 sia ottima lo dicono i riconoscimenti ottenuti come auto più economa. Le auto elettriche sono semplici meccanicamente, ciò che costa è il pacco batterie. E visto che le batterie non le fanno i costruttori, possono iniziare quando vogliono.
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 15:31
..veicoli elettrici....VOKSWAGNE COL SUO MIAGNIFICO E INSUPERABILE CARAVELLE?
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 15:32
..quando crede che in F1 TUTTO E' FATTA DAI TEDESCHI beh....mi vien da ridere ahahahahahaaaaaaaaa
Ritratto di ssn21seawolf
25 maggio 2014 - 10:37
perdonami. mi sono iscritto a causa di questa tua ultima affermazione dove secondo te meccanica ed elettronica sono la stessa cosa. prima leggevo solo i commenti ma quanto affermi è la cosa che mi fa capire che come carattere sei quello che pur di sottomettere altri utenti si arrampica sugli specchi e secondo che sei talmente ignorante che gli asini si prendono letteralmente beffa di te.adesso puoi rivoltare il calzino a tuo piacimento e rispondermi ma chi si accanisce contro prodotti nazionali validi o meno non merita mie repliche, ed inoltre sembri quello che tifa per la squadra piu' forte perchè si deve fare beffa di chi con il cuore tifa per la squadra della propria citta'.
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 13:11
ma ti sarai anche iscritto a causa della mia affermazione ma considerando il commento di livello infimo che hai appena iscritto potevi benissimo non farlo ,poi ah secondo il tuo ragionamento le auto elettriche non hanno un meccanica, camminano con il pensiero anzi come per la luce tu premi un interruttore e si accendono ,prima di criticare e dare dell ignorante a chi ti può insegnare qualcosina faresti bene a contare sino a 100 !!
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 19:13
..EVITA ID.IOTA!!!!!! la 500e nasce dal reparto ENVI DI CHRYSLER che ha sviluppato dal 2010 l'auto tanto da portare al debutto le batterie a ione di litio per una elettrica!!!!! QUINDI ZITTO!!!!!!!!!!
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 10:11
sei utile solo ad insultare ,in realtà scrivi solo balle !!
Ritratto di ssn21seawolf
25 maggio 2014 - 10:42
balle da napolmen? e tu che hai scritto che meccanica ed elettronica sono la stessa cosa?........
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 10:42
io e quando lo avrei mai scritto?
Ritratto di Fojone
24 maggio 2014 - 14:24
non produceva auto elettriche! si limitava a togliere il motore termico a normali auto, sostituirlo con un motore elettrico e imbottirla di preistoriche batterie al piombo! per quanto riguarda l'idrogeno, non puoi dire che sia nocivo per l'ecosistema! al limite puoi dire che per produrlo attualmente il metodo più conveniente prevede di bruciare idrocarburi, e che quindi non si risolverebbe il problema del petrolio... onestamente ti pare che Fiat possa definirsi al passo con gli altri costruttori in materia di impatto ambientale? gli altri propongono elettriche, ibride, sperimentano l'idrogeno e le celle a combustione, in fiat montano gli impianti a gas sulle auto a benzina... un po pochino no? almeno negli anni 30 montavano dei gassogeni e facevano andare le auto con la legna e il carbone :D
Ritratto di TommyMichi
24 maggio 2014 - 14:28
è stata la prima a puntare sulle auto a metano (anche a livello commerciale) integrate al progetto dell' auto. E tutti dietro a fare auto a metano adesso...
Ritratto di Montreal70
24 maggio 2014 - 14:43
Fojone, evidentemente non hai nessuna nozione di chimica. Aumentare l'idrogeno nell'ambiente ha le sue conseguenze. Nel momento in cui lo strato di ozono sarà bucato saremo investiti da raggi di fotoni a frequenza d'onda corta. Aumenteranno ancora di più i tumori. Ovviamente ciò già avviene oggi con lo schifo che l'uomo sta facendo all'ambiente, ma appare evidente che l'idrogeno non è la soluzione definitiva. Tornando a Fiat, voi avete sempre le vostre chiacchiere, mentre l'azienda in questione tra i vari riconoscimenti, ha quello della gamma più ecologica d'Europa. Comunque non ha senso dire che si limita a mettere le batterie. Fa esattamente quello che fanno gli altri. La golf elettrica non è la stessa cosa? Di fatto, se cerchi on-line trovi qualche 600 Elettra usata, capace di fare 100 km con le batterie al piombo e molti di più con quelle al litio. Ti pare che ci siano altre alternative con le altre marche a parte qualche modello che spesso non è ancora in vendita neanche da nuovo?
Ritratto di Fojone
24 maggio 2014 - 15:40
tanto per cominciare se bruci idrogeno (e se lo produci per usarlo nelle auto in un modo o nel altro lo devi bruciare) ottieni acqua e ossigeno... quindi non inquini assolutamente! se poi hai paura che l'idrogeno prodotto possa in qualche modo finire nell'atmosfera prima di essere bruciato dai motori o nelle celle a combustibile e portare danni alla nostra atmosfera; stai pure tranquillo: l'idrogeno è l'elemento più leggero in natura... di conseguenza non si trattiene nel atmosfera terrestre ma si disperde nello spazio aperto (ecco perchè sulla terra è molto raro mentre nel universo è l'elemento chimico più abbondante!) per quanto riguarda le "famosissime" Panda, cinquecento e seicento Elettra erano degli obbrobri! in particolare ricordo bene la Panda... diventava pesantissima e perdeva pure la maggior parte del baule! :D a quel punto era meglio un carrello elevatore... la gamma più ecologica d'europa non è che dipende dal fatto che propone motori piccoletti e quindi meno assetati?!... dai fammi ridere ancora un po e rispondi con alte fesserie ...
Ritratto di Montreal70
24 maggio 2014 - 18:30
Addirittura! L'idrogeno è l'elemento fondamentale dell'universo, quello da cui si generano tutti gli altri tramite la fusione nucleare che alimenta le stelle. Di sicuro non è abbondante nello spazio perché fuoriesce dalla terra. In natura l'idrogeno non esiste perché si aggrega ad altri elementi. Quindi è ovvio che una volta fuoriuscito (e si stima che a farlo sarà almeno il 10%) andrà ad innescare una catena di reazioni chimiche che distruggeranno l'ozono. Una volta arrivato nella stratosfera si ossiderà raffreddandola. Devi imparare che un'ecosistema riesce ad andare avanti solo se mantiene il suo equilibrio originale. La terra ci ha messo milioni di anni per trovarlo e noi lo stiamo alternano nel giro di un secolo. L'unico tipo di trazione neutrale è quella elettrica. Che andrà alimentata tramite l'energia fornita dal sole in tutte le sue forme.
Ritratto di Fojone
25 maggio 2014 - 03:22
se si trova un modo efficace di produrre idrogeno senza usare gli idrocarburi si otterrebbe una combustione ad emissioni 0! per tanto non ci sarebbe idrogeno libero di andarsene a giro come dici tu... lo bruceremmo, ottenendo ossigeno(e c'è ne sarebbe bisogno) ed acqua... mica lo lasceremmo svolazzare libero.... quel poco che si disperderebbe provocherebbe sicuramente un danno ambientale minore di quanto non possano fare tutte le batterie necessarie a far andare le automobili della terra.... a meno che non inventino delle batterie totalmente ecologiche e per ora ci siamo parecchio lontani... un alternativa sono le celle a combustibile, ma anche li ci vuole l'idrogeno! quindi o ti fai un auto a pannelli fotovoltaici (e quando piove resti in garage!) o ti fai un auto elettrica e ti procuri una bella prolunga che arrivi fino ad una diga o ad una centrale geotermica o accetti l'idea che l'idrogeno sia una possibile via di miglioramento rispetto alla catastrofica situazione attuale! certo che se fosse stata fiat a sperimentare l'idrogeno ora saresti qui a vantarne le straordinarie qualità e prospettive di utilizzo future... invece con subnormalnapolmen stai qui a lodare gli impianti a gpl e metano sui normali motori a ciclo otto... :D
Ritratto di Montreal70
25 maggio 2014 - 08:07
Mica posso compensarle io le tue lacune culturali. Che ti devo dire, impara a leggere l'italiano e poi ritorna.
Ritratto di Fojone
25 maggio 2014 - 12:35
e già che ci sei pensa un po anche alle tue tare mentali, (che ne hai parecchie!)
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 15:29
..e soprattutto parli di fiat che e' elader nel gas..ove proprio toyota e honda NN FANNO NULLA!!!!
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 09:52
eh si si è visto tutto quando hanno pensato di definire modulare un pianale pessimo come quello tipo e idem per i motori pratola serra dell'epoca che proprio nessuno rimpiange, ora i concorrenti gli stanno facendo capire cosa vuol dire veramente "modulare", ma l'importante è che voi continuate a crederci e a sbrodolarvi sul passato !!
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 09:55
....che d auna giuletta hanno derivato UNA VERA OFF ROAD (CHEROKEE) bmw audi e vw? UHMMM.......
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 12:03
fiat alla cherokee ha dato solo il pianale ,il resto lo hanno fatto tutto gli ingegneri jeep perchè sono gli unici a saperci fare qualcosa !!
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 16:24
6 INCAZZ.ATP XKE 2 MARCHI RPESTIGIOSI..LAND ROVER E JAGUAR..hanno scelto i diesel FIAT? ahahahahahahahahahahaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 10:09
land rover e jaguar cosa hanno scelto???
Ritratto di supernapolmen
25 maggio 2014 - 11:18
..che useranno il multiair di fiat perche' hanno riconosciuto l'invenzione geniale ed il passo avanti dei motori cn qst sistema..giusto per ricordarti cose' FIAT ahahahahahaahahahahahahaaaaaaaa!!!!!!!
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 13:03
non useranno minimamente il multiair di fiat, che è comunque per i motori a benzina e non diesel come dici tu povero ignorante, useranno una tecnologia simile fornita loro da una ditta tedesca ,pensa quanto c'è di fiat in questo affare ...zero spaccato
Ritratto di supernapolmen
25 maggio 2014 - 13:37
..dai su sforzati un altro su'....
Ritratto di TommyMichi
24 maggio 2014 - 12:16
io non lavoro proprio in FIAT. Ma sono italiano e apprezzo le auto italiane. Altri commenti puoi risparmiarteli che sei ridicolo, non aggiungo altro. E mi fai un piacere di non parlare più di me che io di te proprio non ho detto nulla, e fidati che proprio neanche mi interessa visto che si parla di auto. Te lo chiedo cortesemente. Io cerco di analizzare tutte le auto con i loro pregi e difetti, che siano italiane tedesche americane inglesi o africane o altro, non difendo proprio nessuno e neanche mi interessa farlo. Se una macchina è bella lo dico, se fa schifo lo dico. A differenza di tanti che difendono a spada tratta certe auto e non capisco nemmeno perchè. Con questo ho concluso questa parentesi, non ho nè voglia nè tempo di star dietro a ste dispute bambinesche, ho altro da fare.
Ritratto di Raoul 4x4
23 maggio 2014 - 19:18
1
Si si, concordo e ribadisco quanto detto prima, Marchionne ha detto solo la pura e semplice verità, ma forse poteva evitare di evidenziare che FCA ha prodotto la 500e solo per la forzatura derivante dal piano di acquisto di Chrysler, lasciando intendere che il gruppo non avrebbe mai e poi mai investito sull’elettrico. Senza investimenti nella ricerca, si rischia di rimanere sempre indietro ed intanto il know-how raggiunto da altre case automobilistiche ( toyota ed honda in primis ) potrebbe in futuro pesare non poco .
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
23 maggio 2014 - 19:56
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di TommyMichi
23 maggio 2014 - 19:05
scusate l' inciso, ma avete visto per strada la i3 bmw? ha delle ruote talmente sproporzionate che sembra una carrozza ;)
Ritratto di supernapolmen
23 maggio 2014 - 19:18
..onestamente e' brutta forte !!!! gia' e' elettrica..poi e' pure brutta.....tanto che ho preferito la leaf e anzi tantisisma gente snobbava propio la i3 per la sua stranezza!!
Ritratto di Mattod
24 maggio 2014 - 09:22
...però più brutta della Leaf è dura dura!
Ritratto di CR1
23 maggio 2014 - 19:06
esaurito il petrolio le multinazionali del petrolio non conteranno più niente......... inizierà l'era dell'elettrica.....a chi ha dubbi su manutenzione e durata dell'elettrico do una sveglia!! uso carrelli elettrici e in particolare ne uso uno da ben 20 anni...... il motore è ancora quello e pure le batterie guasti all'elettronica e basta!!!! ricordo che costruire un motore benzina o diesel non è semplicissimo, marchionne lo sa. costruire un motore elettrico è molto più semplice!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! via alla concorrenza cinese senza copiatureeeeeeeeeeeeeeeeeee prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr marchionnne questa notizia l'ho letta anni fa prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
Ritratto di CR1
23 maggio 2014 - 19:19
ricordo che in auto ci son tantissimi motorini elettrici più o meno duraturi . ma a quanto pare il servosterzo elettrico ha qualche pregio e molti anno abbandonato il vecchio tipo di servo. elettrico è meglio!!!!
Ritratto di fusco8
23 maggio 2014 - 21:07
no anno
Ritratto di CR1
24 maggio 2014 - 13:06
forse era un'annata andata a male
Ritratto di Dave il Barbaro
23 maggio 2014 - 19:11
Ha detto semplicemente la verità ossia che l'auto elettrica al momento è antieconomica sia per chi la vende che per chi la compra. Non capisco solo la mossa di marketing, ora che tutti sono fissati con le emissioni e l'inquinamento (magari vivendo di fianco a Malpensa e lavorando in un ufficio dove ci sono 26 gradi d'inverno e 15 d'estate), avesse fatto comebmw che pompa sull'elettrico sicuramente avrebbe venduto qualche modello tradizionale in più
Ritratto di Willy2000
23 maggio 2014 - 19:12
...povera Italia. Finchè avremo gente così andremo sempre male.
Ritratto di Giuseppe 77
23 maggio 2014 - 19:25
Ho il dubbi che qualcuno la copia.
Ritratto di AurelioCommodo
23 maggio 2014 - 19:48
In questo momento con l'elettrico non si guadagna nulla, è solo una pura questione di marketing.
Ritratto di onavli§46
23 maggio 2014 - 20:45
da comprendere con estrema logica quello di Marchionne. Chi non lo comprende non sa proprio di cosa parlare e di cosa s'intende per auto elettrica. Il settore elettrico è agli albori, e di strada per renderlo competitivo e commerciabile, ne serve ancora molta. Questa 5ooe, dimostra che pur FIAT /FCA, è in grado di costruire tale prodotto come altre case automotive, niente di più e niente di meno. Il costo produttivo e commerciale è assai elevato, e peraltro, non vi sono capillarmente adeguate strutture di ricarica energetica, ivi comprese le batterie nelle sue generalità problematiche: durata, autonomia. smaltimento e costi. Comunque 5OOe, molto ben riuscita.
Ritratto di nuntengrenarmefummnapippemevacacucca
24 maggio 2014 - 01:44
1
ciao ragazzi qualche anno fa ho visto in uno dei centri studi FIAT un motore a vapore! non scherzo! e' utilizzabile per recuperare l'energia termica dissipata dal motore tramite il calore. Come sapete il motore a benzina o diesel tramuta in energia circa il 27-30% dell'energia contenuta nel combustibile, il resto se ne va in attriti ed in calore; dunque c'e' tanta energia da recuperare. Il motore aveva un pistone solo, ma i motori a vapore hanno il vapore che spinge da un lato e dall'altro del pistone, inoltre si possono collegare piu' pistoni che usano il vapore a pressioni sempre minori, con l'accortenza di aumentare l'alesaggio in modo da compensare la diminuzione di potenza data dalla diminuizione della pressione. Fonte wikipedia. Il motore a vapore ha un comportamento simile al motore elettico, ha la coppia massima a 0 giri, perche' e' un valore di pressione, non di esplosione. Non ha bisogno di cambio (fonte: wikipedia, me lo confermate?). Il vapore e' oggi a circuito chiuso, nel senso che il liquido viene raffreddato e rimesso in circolo Il mio amico mi disse che gli studi si concentravano sull'utilizzo di un fluido che diventi vapore intorno agli 80 gradi, in modo da utilizzare le normali temperature di funzionamento, senza modificare nulla (in un motore termico normale non si possono passare i 130 gradi, pena fenomeni di detonazione dei combustibili) Aggiungo io che si potrebbe usare la temperatura dei catalizzatori, che arrivano anche a 400/600 gradi Che ne dite? non sarebbe male avere un'auto che faccia i 18 km con un litro di benzina + magari altri 18 km col vapore prodotto dal calore..... come pure non sarebbe male, magari nel traffico, avere il motore a benzina al minimo ed usare il vapore per andare... qualche ingegnere mi puo' dare notizie? (a parte ovviamente i problemi di costo e/o peso) - See more at: https://www.alvolante.it/news/fiat-500e-non-compratela-che-marchionne-si-arrabbia-335551?page=1#comment-680216
Ritratto di Ivan92
23 maggio 2014 - 21:27
12
Giungo ad una preoccupante conclusione, ma è possibile difendere l'accaduto? Cerchiamo di essere obbiettivi al massimo, Fiat nel 2014 offre alla clientela il nulla, l'unica cosa che ha fatto è investire sulla 500 e crearne centinaia di versioni diverse (che poi in pratica la salsa è sempre la stessa), poi vediamo cosa offre, la Panda, auto da comprare perchè non si hanno i soldi per qualcosa di meglio, poi, la Punto, auto vecchia di 10 anni, poi, la 500L, che è una 500 rialzata e resa orribile, poi, la Bravo che è stata sottovalutata dalla stessa Fiat (una versione Abarth bella pompata ci sarebbe stata tutta, con come le altre 2 Abarth che si fanno insaccare da tutta la concorrenza) poi, un orribile Fiat Suzuki sedici, poi, un orribile Fiat Dodge Freemont Journey mix, poi, un Qubo e un Doblò entrambe da comprare esclusivamente se si è un azienda oppure se si ama la Fiat alla follia, e tutte queste vetture hanno delle sostitute di altre marche migliori, più belle e più prestazionali perciò invece di creare nuovi modelli più belli e migliori della concorrenza butta i soldi per una 500e (e che palle ste 500) solo per dimostrare che anche Fiat è capace a fare le elettriche ma poi dice non compratele perchè per ogni vettura venduta noi perdiamo 14'000 euro, ma secondo voi è una cosa normale? Capisco la Mercedes che ha un listino di veicoli da invidiare che si permette di buttare soldi per creare una SLS AMG Electric Drive, ma la Fiat?? Ma caxxo fate qualche nuovo modello, tirate fuori quello che i tedeschi, francesi, inglesi fanno da anni, le 500 in mille versioni diverse hanno stufato e ancora di più il resto del listino Fiat, com'è possibile ancora buttare soldi per una 500 elettrica per poi dire non compratela, e non sono di parte ne altro ho detto le cose più oggettivamente possibile!
Ritratto di UnAltroFiattaro
23 maggio 2014 - 23:50
1- La Panda è la citycar più venduta in Europa nonostante nella categoria ci siano auto più economiche! (quindi non l'acquistano perché non hanno i soldi...) 2- La 500L con la meccanica della 500 normale non c'entra nulla! (non è una 500 rialzata...) 3- OK la Punto è vecchia ma è comunque un auto spaziosa comoda e funzionale, con costi di gestione economici. 4- La Bravo Abarth non è stata fatta perché all'estero non avrebbe avuto successo, e produrla solo per l'Italia sarebbe stato anti economico. 5- La Sedici ha venduto bene nei primi anni di produzione ed ha portato buoni guadagni con un investimento quasi nullo (essendo un progetto Suzuki) 6- Il Freemont è stato un successo e al momento della presentazione, nessuno in FIAT credeva che avrebbe venduto tanto... Invece ha fatto e continua a fare bei numeri (anche qui con un investimento molto basso perché hanno solo migliorato il Journey che già esisteva). In più ha portato in concessionaria molti nuovi acquirenti che prima le pagine del listino FIAT neanche le guardavano... Merito dell'ottimo rapporto prezzo/dotazioni/confort/qualità, riconosciuto anche da tutte le riviste di settore. 7- Qubo e Doblò: anch'essi vendono bene (per questa tipologia) e non solo in Italia... Inoltre sono stati i primi veicoli della categoria, ad offrire la convenienza dell'alimentazione benzina/metano perfettamente integrata con il resto della meccanica, perché prevista nei progetti originari. Inoltre, come sicuramente saprai, il Qubo è prodotto anche per PSA nelle versioni Citroen e Peugeot, e da un paio d'anni anche il Doblò viene "comprato" da Opel per essere rimarchiato... 8- La 500e non l'hanno realizzata per dimostrare che "FCA è in grado di produrre auto elettriche" ma per un preciso vincolo imposto dagli USA per l'attuazione del piano di risanamento e acquisto di Chrysler (era infatti uno dei punti imposti dall'amministrazione Obama) In conclusione faresti meglio a scrivere cose su cui ti sei informato e non per sentito dire...
Ritratto di Ivan92
24 maggio 2014 - 09:45
12
Quello di qui parlo io ora è il 2014, cerchiamo di fare un riepilogo: la 500 è uscita nel 2007, la Bravo nel 2007, la Freemont nel 2011 ma da un progetto della Dodge del 2008, la Sedici nel 2005, il Qubo nel 2008 e il Doblò nel 2009, l'unica recente è la Panda che è del 2012 e che in Svizzera ogni concessionario Fiat ne ha 2-3 nuove che vende a 4'000 euro in meno rispetto al prezzo di listino, quindi per forza che vende, si svaluta tantissimo ancora prima di accenderla. La 500L intendevo che è una 500 per l'estetica, se rialzi una 500 esteticamente esce fuori una 500L, non per la meccanica. Ora io tutte queste auto esteticamente le trovo più brutte delle dirette rivali, ma questi sono gusti personali, quello che invece non riesco a comprendere mentre tutta la concorrenza chi più chi meno offre auto moderne e fresche la Fiat ha un listino di auto vecchie e invece di investire per creare cose nuove più belle della concorrenza perde tempo con la 500E, del vincolo imposto dagli Stati Uniti non ne ho idea, ma se le cose stanno così non bastava venderla a 14'000 dollari in più per aggirare il problema della perdita? Comunque rimane il fatto che Fiat ha un grossissimo buco di mercato che potrebbe benissimo riempire se volesse, dov'è una berlina per far concorrenza alle auto come Insignia, Passat, Mondeo, oppure una Cabrio tipo VW Eos o Opel Cascada per non dimenticare le Hot hatch dove è praticamente assente nel poter fare una seria concorrenza. Perchè non tirano fuori una berlina, una SW, una cabrio, un SUV e una coupè nuove di pacca e non mettendo solo il logo Fiat da vetture di altre marche , tutti campi dove o è completamente assente o c'è con qualche vecchia auto, mente tutti gli altri vendono. Basterebbe rimboccarsi le maniche e trovare un progettista che le faccia esteticamente belle, i motori e la qualità basterebbe volerli senza fare grandi salti mortali, le Audi, Vw, BMW, Mercedes ecc.. per quanto si insista nel fatto che siano tutte uguali sono quasi tutte (salvo rare eccezioni) gradevoli alla vista, e una buona parte proprio belle. in Fiat e da troppo tempo che non fanno un auto veramente bella, e certe categorie sono state del tutto abbandonate, peccato perchè già ora tanta gente compra Fiat perchè è italiana (ignorando il fatto che certi modelli sono costruiti in Messico, Ungheria, Polonia e che pagano le tasse fuori dall'Italia) pensando di salvare la Nazione, figurati cosa accadrebbe se Fiat iniziasse a produrre seriamente tante auto moderne, le vendite non avrebbero fine, io da possibile cliente di qualsiasi marca se qualcuno mi regalasse 50'000 euro e mi dicesse entra in concessionaria Fiat e compra l'auto che vuoi davvero non saprei cosa comprare per rimanere entusiasta.
Ritratto di TommyMichi
24 maggio 2014 - 11:50
guarda su tutto quello che dici ti ha già risposto Marchionne con i piani di sviluppo quinquennali. Leggili e capirai. In più valuta FCA nel complesso e capirai quanti modelli stanno buttando fuori. Ha dovuto farlo, un attimo di pazienza. Sempre meglio di PSA che butta fuori modelli a gogò e poi è dovuta cedere ai cinesi sennò erano in bancarotta, o Volvo che è cinese, o Saab che è cinese e neanche loro riescono a riattivare la catena di montaggio e la produzione, o GM (Opel) che ha tolto milioni di vetture dal mercato per danni e problemi di produzione, come anche Toyota a suo tempo e che ora ha dei modelli tutto fuorchè con un ben definito stile, ecc...
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 12:10
il richiamare le auto non c'entra nulla con quello di cui parli , GM e toyota non sono inferiori a FCA perchè richiamano le auto anche perchè chrysler a livello di richiami è al secondo/terzo posto con milioni di auto richiamate ogni anno per difetti di ogni genere !!
Ritratto di TommyMichi
24 maggio 2014 - 12:18
e cosa c'entra chrysler?
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 13:12
come sarebbe? chrysler conta solo quando vende e fa utili e non quando richiama le auto?
Ritratto di TommyMichi
24 maggio 2014 - 14:07
e secondo te è colpa di marchionne che in passato ha richiamato auto? visto che è della FIAT da Gennaio è fuori luogo. e cmq anche per quel motivo è riuscita a comprarla (ricordiamo IN TOTO)..
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 10:21
guarda che i richiami chrysler riguardano le auto attualmente in vendite ,quelle che voi geni definiti "lavoro di fiat" o adesso vista la vostra innata coerenza gli altri richiamano perchè fanno schifo mentre chrysler perchè sono onesti?
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 19:15
..tommy stavolta gli do' ragione
Ritratto di Ivan92
24 maggio 2014 - 13:44
12
Non è che stamattina ci siamo svegliati e la Fiat aveva un buco di mercato, e sopratutto nulla è cambiato, anzi, quello che aveva 5 anni fa sono gli stessi modelli che offre anche adesso, quindi oltre a non aver coperto il segmento delle berline, coupè, SW, cabrio stà lasciando anche gli altri modelli invecchiare di 10 anni, mentre tutti gli altri si impegnano a lanciare nuovi modelli, la Fiat appunto ha detto tante parole, parole che per ora sono soltanto parole, avete visto dei prototipi, concept, modelli teorici, qualsiasi cosa che ci porti a pensare che in Fiat ci sarà qualcosa di nuovo? Io no, apparte una cabrio della quale si parla che si farà in comune con la Mazda MX-5 (ancora una volta con un auto degli altri) ma della quale non si è sentito nulla, ne quando uscirà, ne si è vista una sua foto, nulla totale. Perciò finchè attrarranno i clienti con le parole e non con i fatti potranno soltanto guardare gli altri come si fa a lanciare nuovi modelli. Riguardo all'Opel dimmene soltanto una che è stata tolta dal mercato per danni e problemi, illuminami perchè io non l'ho mai sentita.
Ritratto di UnAltroFiattaro
24 maggio 2014 - 20:25
l'ho fatto per tutte le marche considerando le varie versioni di carrozzeria (motori e allestimenti esclusi). La media è basata sull'anno d'uscita del modello indicato nel listino di alVolante. Non tiene conto dei restyling ma solo della base meccanica. Ho escluso dalla media le marche che hanno meno di 3 modelli a listino. Ecco la lista: Abarth 2010, Alfa Romeo 2010, Aston Martin 2008, Audi 2010, Bentley 2008, BMW 2011, Cadillac 2009, Chevrolet 2011 (e la stanno per togliere dall'Europa...), Citroen 2010, Dacia 2011, Ferrari 2011, FIAT 2009, Ford 2010, Honda 2010, Hyundai 2011, Infiniti 2009, Jaguar 2009, Jeep 2010, Kia 2011, Lamborghini 2012, Lancia 2011, Land Rover 2009 (escludendo il Defender per ovvie ragioni...), Lexus 2010, Lotus 2008, Maserati 2011, Mazda 2011, Mercedes 2011 (escludendo la classe G per ovvie ragioni...), Mini 2010, Mitsubishi 2010, Nissan 2009, Opel 2010, Peugeot 2009, Porsche 2011, Renault 2010, Rolls-Royce 2008, Seat 2010, Skoda 2010, Ssangyong 2011, Subaru 2011, Suzuki 2008, Tata 2009, Toyota 2010, VW 2009, Volvo 2008. Come vedi, la Fiat non è l'unica marca ad avere una media di anzianità di 5 anni (anno 2009), anzi c'è chi ha in media una gamma più "vecchia"
Ritratto di Ivan92
24 maggio 2014 - 21:14
12
Mi spiego, per cambiare da 2009 a 2010 a 2011 serve che la maggiorparte delle auto siano nuove, per fare un esempio basterebbe che una azienda X abbia 14 modelli dei quali 10 sono del 2007 e 4 del 2014 per ottenere una fantastica media del 2009 nonostante il 60% sia del 2007. Io rimango dell'idea che il listino Fiat sia troppo anziano e che necessita di nuove auto e nuovi modelli nei segmenti che ora non offre, poi se i clienti Fiat sono soddisfatti di cosa offre Fiat ora molto meglio per loro, ognuno deve essere felice della sua macchina mica far felice gli altri, ma per me che sono neutro Fiat per ora non offre nulla di interessante.
Ritratto di UnAltroFiattaro
25 maggio 2014 - 01:03
non significa anche avere una gamma giovane? Quindi più sono le auto recenti più la media è alta, se viene una media bassa significa che a listino hanno più auto "vecchie" che "nuove", è matematico. La percentuale è proporzionata al valore medio... lo "studio" che ho fatto, serviva solo a dimostrare che la gamma FIAT non è così "antica" come ritieni tu. Infatti ci sono si marche più virtuose, ma la maggior parte è allineata a FIAT, e c'è anche chi "sta peggio"... Il tuo esempio del 60% non calza molto perché non esistono costruttori che hanno realizzato varie automobili tutte in un anno poi sono rimasti fermi per chissà quanto tempo e poi di botto ne hanno tirate fuori altre nuovamente insieme. Lo sviluppo della gamma negli anni, è sempre progressivo. Poi certo anche a me farebbe piacere che FIAT tirasse fuori dal cilindro una sfilza di modelli come per magia, ma sappiamo benissimo che ciò non è possibile.
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 10:17
ma se fiat ha in gamma un modello 2007 (500) 2011 (panda) 2005 (punto) 2012 (500l) 2007 (bravo) la freemont è una macchina del 2006 anche se venduta a marchio fiat solo nel 2012, il qubo e il doblò sono rispettivamente del 2008 e 2009 quindi la media del marchio fiat è 2008 e non 2009 e un anno in più di anzianità non è poco
Ritratto di UnAltroFiattaro
25 maggio 2014 - 20:22
le varie versioni di carrozzeria. Quindi anche la 500C e la 500L Living, entrambe uscite successivamente, per quello viene una media del 2009. Lo stesso parametro l'ho usato per tutti i costruttori... Anche Audi se non consideri tutte le sotto gamme che ha (sportback, allroad, cabrio, spider, ecc.) che sono più recenti, avverrebbe una media più bassa...
Ritratto di UnAltroFiattaro
25 maggio 2014 - 21:19
perché è un'evoluzione del Dodge Journey, la Seat Exeo con che hanno la devo calcolare? Non'è anch'essa una "evoluzione" (con 10 ""...) della A4 precedente...?
Ritratto di FRANCESCOD1974
24 maggio 2014 - 14:06
Fiat sta investendo nei segmenti premium; vedi Maserati Il rilancio di Alfaromeo, Jeep Oltre che naturalmente Ferrari Poi se gli altri come la Vw stanno investendo facendo auto tutte uguali, spacciandole per novità Beh allora tutti sanno fare auto. Detto questo la Fiat quando usscì con la prima auto elettttrica ( vedi panda eletra) gli altri camminavano a pedali, purtroppo siamo in Italia e un costruttore non puo investire miliardi di euro in prodotti che poi rimangono fermi ni piazzali, perche lòa gente non sa dove ricaricarle.
Ritratto di TommyMichi
24 maggio 2014 - 14:12
Grazie FRANCESCOD1974... è inutile parlare se la gente sembra di non capire... è che io non volevo ritirare fuori migliaia di discorsi già fatti e rifatti. I piani li ha mostrati, visto che il gruppo è composto da taanti marchi, non è che buttano fuori i modelli il giorno dopo che li hanno annunciati. Rimango allibito alle volte..
Ritratto di Ivan92
24 maggio 2014 - 14:21
12
Non di tutte le marche del gruppo, Maserati e Ferrari stanno facendo un ottimo lavoro, ma io sto parlando appunto di Fiat che si è completamente lasciata andare, nessuno ha detto che deve investire nell'elettrico in futuro, ma tanto meno continuare a investire sulla 500, ha un enorme buco di mercato, per fare un paragone con VW, a detta di molti sono tutte uguali, però sono belle (la maggior parte) e coprono tutti i segmenti di mercati sia con VW che con Audi, inoltre anche una bella fetta con Skoda e Seat, pure in Porsche sono stati i primi a creare un SUV sportivo 11 anni fa mentre in Italia solo adesso hanno pensato di farlo in Maserati per non parlare delle sportive che sono decisamente a buon mercato rispetto alla concorrenza. E se copri tutti i settori di mercato vendi per forza e soddisfi la clientela, in Fiat invece purtroppo c'è poco o nulla per creare una seria concorrenza, se continua così fra non troppi anni finirà con il fare solamente furgoni (che quelli li sa fare bene)
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 19:18
..in cina sta' aumentando le venidite!!!! si sta' lasciando andare certo certo....(in sud americ e' il primo costruttore aumentando il distacco sulla seconda ..e nn ci sn ancor ai primi dati della nuova gran siena 2014 che sta' avendo successo)
Ritratto di Ivan92
24 maggio 2014 - 21:23
12
In Cina è in Sud America la gente non è che nuota nei soldi perciò per forza che compra le auto economiche, sono mercati dove le auto costose fanno molta fatica a vendere e sopratutto il divario fra ricchi e poveri è così grande che i ricchi si comprano direttamente auto costosissime, mentre i poveri quello che si possono permettere (cioè appunto auto economiche) Comunque il fatto che la Fiat vende così tanto in queste nazioni non capisco cosa c'entra, stiamo parlando della scarsa offerta del listino Fiat mica di vendite, anche perchè per fare contenti i compratori serve una buona offerta, mentre per essere contenti delle vendite bisogna avere una percentuale economica degli incassi, e dubito che tu sia un pezzo grosso della Fiat per essere così entusiasta delle vendite, magari mi sbaglio..
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 10:19
la viaggio in cina è un flop colossale ,nei primi 4 mesi del 2014 ha venduto meno della golf nel solo aprile e ha pure perso vendite rispetto ad aprile 2013 compensati dall arrivo della ottimo che fa numeri comunque minimi !!
Ritratto di supernapolmen
25 maggio 2014 - 12:43
..ultimi ad entrarci ed e' logico ma se pur poche le vnedite aumentano!!!! tempo al tempo!!! si sa' che la vw senza la china fallirebbe ed e' vitale e fa' numeri!!!
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 13:08
no hanno messo un target per la viaggio e ha fallito miseramente nonostante sia ormai in commercio da due anni e sia prodotta in loco fa numeri ridicoli ,ne volevano vendere 15 mila entro il 2012 e ne hanno venduto 11 mila ,ne volevano vendere 100 mila nel 2013 e sono arrivati a 48 mila e ora nel 2014 continua a fare i numeri del 2013, ossia niente in un mercato da oltre 20 milioni di auto, si certo vw fallirebbe di sicuro basti pensare che in questo mercato fa manco 1/4 degli utili totali ,pensa quanto fallirebbero !!
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
25 maggio 2014 - 15:57
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di nuntengrenarmefummnapippemevacacucca
24 maggio 2014 - 01:31
1
ciao ragazzi qualche anno fa ho visto in uno dei centri studi FIAT un motore a vapore! non scherzo! e' utilizzabile per recuperare l'energia termica dissipata dal motore tramite il calore. Come sapete il motore a benzina o diesel tramuta in energia circa il 27-30% dell'energia contenuta nel combustibile, il resto se ne va in attriti ed in calore; dunque c'e' tanta energia da recuperare. Il motore aveva un pistone solo, ma i motori a vapore hanno il vapore che spinge da un lato e dall'altro del pistone, inoltre si possono collegare piu' pistoni che usano il vapore a pressioni sempre minori, con l'accortenza di aumentare l'alesaggio in modo da compensare la diminuzione di potenza data dalla diminuizione della pressione. Fonte wikipedia. Il motore a vapore ha un comportamento simile al motore elettico, ha la coppia massima a 0 giri, perche' e' un valore di pressione, non di esplosione. Non ha bisogno di cambio (fonte: wikipedia, me lo confermate?). Il vapore e' oggi a circuito chiuso, nel senso che il liquido viene raffreddato e rimesso in circolo Il mio amico mi disse che gli studi si concentravano sull'utilizzo di un fluido che diventi vapore intorno agli 80 gradi, in modo da utilizzare le normali temperature di funzionamento, senza modificare nulla (in un motore termico normale non si possono passare i 130 gradi, pena fenomeni di detonazione dei combustibili) Aggiungo io che si potrebbe usare la temperatura dei catalizzatori, che arrivano anche a 400/600 gradi Che ne dite? non sarebbe male avere un'auto che faccia i 18 km con un litro di benzina + magari altri 18 km col vapore prodotto dal calore..... come pure non sarebbe male, magari nel traffico, avere il motore a benzina al minimo ed usare il vapore per andare... qualche ingegnere mi puo' dare notizie? (a parte ovviamente i problemi di costo e/o peso)
Ritratto di lucios
24 maggio 2014 - 07:40
4
.......che dire? In questa fase un po' sonnecchiante, caratterizzata dal "non osare più di tanto", non poteva essere altrimenti!!!! D'altronde, presentata con quel colore e quelle modanature bianche, non si capisce se sia un modellino uscito male o cosa? Ormai quasi tutte le case hanno in listino un modello elettrico. Chi si sta impegnando seriamente, chi solo per dire "eccallà"! Però sentire addirittura di non comprarla! Non so se sia solo un'intepretazione giornalistica o cosa?
Ritratto di LucaPozzo
25 maggio 2014 - 12:34
In effetti è proprio un problema di giornalismo, ma più che altro sulle altre case. E hai riportato un esempio perfetto. Tu scrivi che alcuni "si stanno impegnando seriamente". Perchè leggi quello che i giornalisti scrivono, e quello che scrivono è la trasposizione delle note stampa delle case. Quelle con i toni più entusiasti sono interpretate come: "ehi, questi ci credono veramente". Solo che non è vero. Basterebbe farsi qualche amico tra chi lavora nel settore per poter scrivere cosa veramente si pensa dell'elettrico nell'HQ di un qualsiasi costruttore. Tolta Tesla, nessuna casa crede veramente nell'elettrico per come è realizzabile oggi. PSA ne ha dato prova l'anno scorso in maniera palese. Altri, tipo Daimler, BMW, Renault e VW, tengono in piedi la facciata perchè serve. GM ha trovato una discreta via di mezzo che la salva da ulteriori perdite, e via dicendo. Ma nessuna si "impegna seriamente" perchè in fondo non c'è nemmeno molto su cui impegnarsi. Tanto la ricerca non è veramente in mano loro.
Ritratto di FRANCESCOD1974
24 maggio 2014 - 12:53
ma basta fare gli ipocriti io di auto totalmente eltrriche in giro non ne ho visto manco una costano troppo, hanno un autonomia limitatissima, le infrastutture di ricarica specie in italia sono rare, e molte volte gli si parcheggiano sopra. Marchionne ha ragione l'elettrico puro al momento è un flop, oltretutto una ricerca mondiale sui consumi energetici hanno detto belle chiaro e tondo che i motori a combustuione esisteranno ancora almeno fino al 2050,quindi di cosa stiamo parlndo? Ecco del nulla saluti
Ritratto di Highway_To_Hell
24 maggio 2014 - 13:04
sempre da parte dei soliti ciarlatani, mi viene un po' da ridere ed un po' da compatirli: Marchionne ha detto solo ed esclusivamente la verità per quel che riguarda le auto elettriche (TUTTE le elettriche), con la sola differenza che la sua preoccupazione è abbastanza reale (ed è questo il motivo per cui saranno prodotte in numero limitato): la 500e come la sua omologa a motorizzazione termica va come il pane, mentre per esempio di e-up o e-golf (sulle cui vendite vw perderebbe persino più che FCA sulla 500e) a Wolfsburg sanno già che non ne venderanno nemmeno una, quindi si devono solo preoccupare delle perdite che collezionano sui rispettivi modelli a motore termico (e che, finché potranno, compenseranno con le solite copiose autoimmatricolazioni...)
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 13:14
uhhhh 4 mila 500e in due anni perdendo per ognuna 14mila dollari ,che botto ,che strateghi mentre vw porterà la 10 volte più valida e-golf in tutto il mondo vendendone dieci volte tanto e udite udite senza manco perderci soldi !!
Ritratto di Highway_To_Hell
24 maggio 2014 - 13:18
Nel mondo automotive cui certi bambini delle elementari sono avulsi però purtroppo la realtà è ben altra...
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 13:31
eh si la realtà dimostra appunto che i tuoi sono solo sogni visto che quello che vedo è l opposto esatto di quello che sostieni tu ,dai ma raccontami di come la quattroporte ha rubato clienti alle ammiraglie tedesche che vendono da 5 a 10 volte tanto !!
Ritratto di UnAltroFiattaro
24 maggio 2014 - 14:41
Le elettriche vendono "bene" soli In alcuni stati degli USA, peccato che qui VW non goda di grande fama, anzi... Quindi la versione elettrica sarà molto probabilmente un flop... E sinceramente penso che non venderanno neanche tante Golf/A3/Leon a metano in Europa... Questa alimentazione piace soprattutto da noi in Italia, per via dei costi alti dei carburanti classici. VW avrebbe dovuto investire sull'ibrido se voleva fare numeri con un alimentazione alternativa in giro per il modo. L'ibrido adesso come adesso è l'opzione che più si addice ai vari mercati globali...
Ritratto di Fojone
24 maggio 2014 - 14:49
e le migliaia di modelli ibridi del gruppo FCA? venderanno moltissimo in giro per il mondo quelli vero? :D mi pare che tu stia guardando la pagliuzza nell'occhio di VW e non veda la trave negli occhi di FCA...
Ritratto di UnAltroFiattaro
24 maggio 2014 - 17:49
Che c'entra FCA? Non ho mica detto che investe più di VAG... Ho semplicemente fatto notare al tuo compare Wesker che VW ha investito in prodotti che hanno e avranno nel breve termine, una diffusione globale inferiore alle possibilità dell'ibrido... Ti ricordo che si commentava le affermazioni (realistiche) di Marchionne...
Ritratto di supernapolmen
24 maggio 2014 - 19:21
..or al vw si sta' svegliando sul gas!!!!!! dov'eri fojone quando la iveco ha presentato il trekker a metano 2 anni fa'?
Ritratto di Fojone
25 maggio 2014 - 02:51
subnormalnapolmen.... per carburanti alternativi intendi il metano e il gpl? bell'investimento!!!! avevo un auto a gpl quando tu non eri ancora nato! posso garantirti che questi 2 gas vanno bene solo per le cucine e gli scaldabagno! del resto la 500L ad uno scaldabagno ci assomiglia parecchio!
Ritratto di wesker8719
25 maggio 2014 - 10:24
ma tu credi davvero che vw non riesca a vendere le sue elettriche in tutto il mondo ? non vedo perchè le debbano vendere solo in USA quando ci sono mercato come quelli del nord europa nei quali vanno molto bene ... per quanto riguarda le auto a metano il discorso è identico ,il metano va tanto anche in germania e un pò meno in francia e queste tre auto venderanno bene in ogni mercato nel quale esiste questo carburante come hanno sempre fatto con ogni alimentazione ,i tempi degli spompati aspirati sono finiti e ora chi vuole spazio non ha la sola 500l con quel ridicolo motorino da tosaerba ma ha anche una golf o una octavia wagon con un signor motore !!
Ritratto di Highway_To_Hell
25 maggio 2014 - 10:52
vw non riuscirà a vendere le sue e-up e-golf e le altre e-ridicolaggini non solo negli USA (dove in realtà non riesce a vendere il resto di nulla) ma in nessuna altra parte del globo... Le uniche che piazzerà saranno in qualche amministrazione pubblica della Bassa Sassonia costretta a questa infausta ed inutile scelta: come vetture le sue elettriche faranno la stessa identica fine di zoe, leaf e compagnia... Però ripeto sognare è bello, certo se poi si superasse la pubertà e ci si affacciasse al mondo reale si scoprirebbe che purtroppo non basta...
Ritratto di UnAltroFiattaro
25 maggio 2014 - 20:55
Il Doblò monta il 1.4 T-Jet da 120 cv che ha più cavalli coppia del recente 1.4 TSI con la stessa alimentazione, (e stiamo parlando di un veicolo nato come veicolo commerciale...) E' vero che il Twin-Air della 500L Natural Power è piccolo, ma questo motore è stato scelto per avere consumi ancora più bassi... Chi ti dice che il 1.4 a metano non verrà utilizzato in futuro su altre vetture del gruppo?
Ritratto di Fojone
24 maggio 2014 - 13:22
si parla di Marchionne e della 500E, che bisogno c'è di tirare in ballo Volkswagen?! capisco che a te il gruppo dal gruppo tedesco non piaccia per niente ma, non potresti per una volta fare un commento senza tirarlo in ballo? sei veramente ossessionato! fatti vedere... hai bisogno di andare in analisi...
Ritratto di Highway_To_Hell
24 maggio 2014 - 13:18
Nel mondo automotive cui certi bambini delle elementari sono avulsi però purtroppo la realtà è ben altra...
Ritratto di wesker8719
24 maggio 2014 - 13:33
si la realtà è solo una ,che fca è campionessa mondiale di piani industriali non rispettati, che sparano target a caso ,che sono indebitati sino al collo e sono costretti a piangere se perdono 14 mila dollari su una quantità ridicola di elettriche e che i suoi fan sono ogni giorni più di basso livello ....
Ritratto di baccio
24 maggio 2014 - 13:25
PER Me.... marchionne, (volutamente munuscolo), puo' dormire su 3 guanciali. Io i miei soldi in una fiat nn li buttero' mai, po sta tranquillo che un gni 'ompro ne questa ne altri aborti da lui prodotti.
Ritratto di Giovanni47
24 maggio 2014 - 14:31
Ha ragione Marchionne non comprate le Fiat.
Ritratto di SuperMaserati
24 maggio 2014 - 18:50
e allora perché la vendono
Ritratto di LucaPozzo
25 maggio 2014 - 12:29
Per ottemperare alle norme californiane. Infatti anche quando si dice "la vendono solo negli Stati Uniti e non in Europa" si commette un errore: di fatto è venduta solo in California. Tolta Tesla di fatto i costruttori vendono le elettriche solo se costretti o per abbassare le emissioni del medio di gamma. Non crederai mica che BMW vende le i3 per guadagnarci qualcosa o perchè crede nell'elettrico? (stesso discorso per qualsiasi altra elettrica venduta in Europa, sia chiaro)
Ritratto di Gino2010
27 maggio 2014 - 13:23
deve pagare una cambiale ad obama,perchè se non convinceva obama,col ca.zzo che portava avanti l'affare chrysler