NEWS

Fiat Egea, il video “teaser”

27 settembre 2015

La Fiat Turchia ha diffuso un primo video “stuzzichino” del nuovo modello in versione definitiva.

Fiat Egea, il video “teaser”
DEBUTTO SU YOUTUBE - A novembre è atteso il lancio della nuova berlina con marchio Fiat, quella la cui concept car fu presentata al salone di Istanbul del maggio scorso come Fiat progetto Ægea. Nell’attesa, una prima conoscenza della vettura in veste definitva è possibile farla attraverso il video pubblicato dalla Fiat Turchia. Il filmato è breve, ma consente di valutare qualcosa della la nuova proposta Fiat.
 
NIENTE LATINISMI - La prima cosa da notare riguarda appunto il nome: non più Ægea, ma Egea, più semplicemente: forse si è pensato che ormai le lingue classiche le studiano in pochi, e sarebbe stata una complicazione inutile usare la doppia lettera Æ, che si pronuncia appunto E. Dunque Fiat Egea, come testimonia anche il sito web del modello (lo vedi qui). La Fiat Egea è annunciata come una famiglia più che come un modello. Oltre alla configurazione berlina con la coda saranno proposte anche quella a cinque porte (quattro più il portellone, detta anche hatchback) e la station wagon. 
 
DISEGNATA A TORINO, COSTRUITA IN TURCHIA - Il design della Fiat Egea è opera del Centro Stile Fiat di Torino, mentre lo sviluppo è avvenuto in collaborazione con i tecnici della Tofas, la casa automobilistica turca del gruppo FCA, a cui è affidata la produzione del modello, nello stabilimento di Bursa, dove già vengono prodotte i modelli Fiat Linea, Qubo, Nuovo Doblò, Fiorino e Doblò Cargo.
 
MEDIA COMPATTA - La Fiat Egea è lunga 4 metri e mezzo, larga 1,78 e alta 1,48. Il passo è di 2,64 metri. Il bagagliaio ha una capacità di 510 litri. Come si vede si tratta di dimensioni da berlina compatta, con le carte in regola per avere una missione globale, sui mercati più diversi.
 
LINEA SENZA AZZARDI - Lo stile è senz’altro legato alla tradizione Fiat più recente, ma coniugata con elementi di modernità, come i gruppi ottici che si estendono in orizzontale e hanno un profilo articolato al fine di contribuire al design del frontale. A farsi notare è poi la grande presa d’aria nella fascia più bassa della parte anteriore. A renderla particolare è il disegno della grigliatura, con andamento dinamico, diverso dal consueto schema ortogonale. L’effetto è piacevole e originale. Dal frontale della Fiat Egea partono poi nervature che solcano il cofano motore. Altre due, un’altra per ciascun lato, iniziano dalle estremità superiori dei gruppi ottici e corrono lungo le fiancate, conferendo dinamicità alla linea. Nella parte posteriore il padiglione scende verso il cofano del bagagliaio con molta gradualità, dando luogo così a un “terzo volume” di dimensioini contenute. Nella zona si fa notare il disegno particolare del tratto verticale: per scendere dal cofano al paraurti compie una sagomatura rientrante che rende l’insieme dinamico, probabilmente con vantaggi aerodinamici. Molto equilibrato è il profilo laterale, che unisce senza asperità i vari elementi cofano motore, padiglione, lunotto, fino a raccordarsi morbidamente con il cofano del bagagliaio.
 
QUATTRO MOTORI - La nuova Fiat Egea sarà prodotta con una gamma di quattro motori: due a benzina e due turbodiesel con un ventaglio di potenze previsto da 95 a 120 CV. Nella gamma ci saranno sia il cambio manuale (nel video su youTube si nota il pomello della leva con lo schema a 6 marce) e quello automatico. Il lancio di novembre della nuova Fiat Egea comincerà dalla Turchia, per poi proseguire in altri 40 paesi della area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) nel corso del 2016.


Aggiungi un commento
Ritratto di Bear Boss
27 settembre 2015 - 12:41
La 131 era molto più bella.
Ritratto di IloveDR
28 settembre 2015 - 09:09
4
per quegli anni non era davvero male la 131, specie la Supermirafiori...
Ritratto di nero zabriski
28 settembre 2015 - 15:10
E la 131 rally Abarth? Bella che era con livrea OlioFiat o Alitalia...
Ritratto di nero zabriski
28 settembre 2015 - 15:10
E la 131 rally Abarth? Bella che era con livrea OlioFiat o Alitalia...
Ritratto di IloveDR
28 settembre 2015 - 16:56
4
fino a pochi anni fa ne avevo ancora il modellino, poi mio figlio...non l'ho più
Ritratto di jonny holiday
29 settembre 2015 - 00:07
Che ha fatto DR junior? se l'è mangiato il modellino? Sveglio come il padre, il piccoletto. :)
Ritratto di IloveDR
29 settembre 2015 - 08:24
4
bello mio, forse non sai che un figlio ti cambia la vita...
Ritratto di jonny holiday
29 settembre 2015 - 20:27
Viste le giornate intere che certi personaggi perdono a sparare min...te su questo forum, invece di spendere tempo utile con propri figli, beh.. credo che, il termine genitore sia un termine inappropriato :) Forse, in certi casi, sarebbe meglio usare termini più appropriati, tipo.. teste di.. ca.... rciofo :D
Ritratto di mgiver
30 settembre 2015 - 10:25
131 1600 TC Supermirafiori grigio metallizzato. ritirata il 9 aprile 1981. Ho imparato a guidare con questa auto. Bialbero Lampredi a cammes in testa, 96 CV DIN, 1400 kg, 170 Km/h ruote 165/75 R13 (oggi manco un'utilitaria ha queste gomme) alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, sedili in velluto grigio. rispetto alle concorrenti era un passo avanti. sterzo durissimo ma sensibile e reattivo. tenuta di strada superiore a molte altre (forse solo la giulietta faceva meglio), frenata lunga ma per l'epoca era nello standard, non esistevano gli autoventilanti e il retro erano a tamburo. venduta e non rottamata dopo 16 anni e 200.000 km. motore sigillato. cambiati solo materiali di consumo. ora ricordo, non era ancora arrivato CESARE a rovinare la FIAT.
Ritratto di Ve2ds
27 settembre 2015 - 12:54
Detto da chi ama le Lexus e le Toyota, le auto più brutte al mondo, è molto significativo come parere...
Pagine