NEWS

Fiat 500: negli Usa da 15.500 dollari

18 novembre 2010

La citycar italiana arriverà nelle concessionarie americane a dicembre, ma le consegne inizieranno da gennaio. Ha il 1.4 MultiAir da 100 CV e può essere abbinato a un nuovo cambio automatico a sei rapporti.

DA GENNAIO 2011 - Con la presentazione ufficiale al Salone di Los Angeles, emergono nuovi dettagli sulla Fiat 500 americana. L'utilitaria torinese arriverà nelle concessionarie americane a dicembre e le consegne dei primi modelli inizieranno da gennaio 2011. Il prezzo di partenza sarà di 15.500 dollari, l'equivalente di circa 11.400 euro e i clienti americani potranno scegliere la 500 in 14 diverse tinte per la carrozzeria, 14 combinazioni di colori e materiali per gli interni e una serie di accessori di personalizzazione realizzati dalla Mopar. Verrà offerta con una garanzia di quattro anni/50.000 miglia (circa 80.000 km) e quattro anni di assistenza stradale illimitata, oltre ad un programma di manutenzione di tre anni/36.000 miglia (circa 58.000 km) con rimborso per i particolari soggetti a usura e per il fermo vettura.

fiat_500_usa_22.jpg


AUTOMATICO A SEI RAPPORTI
- Rispetto ai modelli venduti in Europa, negli Usa la 500 verrà proposta con il solo motore a benzina 1.4 MultiAir (lo stesso dell'Alfa Romeo MiTo), calibrato per erogare da 102 CV a 6.500 giri e  133 Nm di coppia a 4.000 giri/min. La trasmissione può essere di due tipi: cambio manuale a cinque marce con rapportatura rivista per il mercato Usa e un nuovo automatico a sei rapporti, con funzione anche sequenziale, disponibile in abbinamento al più “ricco” allestimento Lounge.

Fiat 500 usa 12 


MODIFICHE PER GLI USA
- Per quanto a un primo sguardo la versione Usa della 500 (che viene costruita a Toluca, in Messico), sembri molto simile a quella europea, la Fiat è intervenuta su diversi particolari dell'auto per adattarla alle esigenze dei guidatori americani e alle regolamentazioni degli Usa. Tra le più significative ci sono da segnalare la struttura della carrozzeria ridisegnata per aumentare la resistenza, le sospensioni riviste nella taratura, le oltre 20 specifiche modifiche ai componenti della carrozzeria per ridurre rumore, vibrazioni e rigidità (NVH), l'Abs ricalibrato e nuove pinze freno sulle ruote anteriori, il serbatoio del carburante maggiorato, i sedili anteriori ridisegnati per migliorare il comfort e un nuovo impianto audio della Bose con sei altoparlanti e un subwoofer.

fiat_500_usa_25.jpg


TRE ALLESTIMENTI
- Negli Stati Uniti la Fiat 500 sarà disponibile in tre allestimenti: Pop, Sport e Lounge. In dettaglio, l'allestimento Pop offre: cambio manuale, cerchi di 15 pollici, copricerchi con dettagli cromati e pneumatici “all season”, sette air bag di serie, aria condizionata, radio cd mp3 con presa Aux-in, alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata, specchietti elettrici riscaldati, regolatore della velocità, computer di bordo e monitoraggio della pressione degli pneumatici. L'allestimento Sport, ha sospensioni dalla taratura più rigida, sterzo ricalibrato per un risposta più pronta e cerchi in lega di 16 pollici. Esteticamente, rispetto alla Pop, ci sono lo spoiler montato sul portellone, le pinze dei freni verniciate in Performance Red, il terminale di scarico cromato e i fari fendinebbia. L'abitacolo, invece, propone sedili sportivi in abbinamento ad un ambiente interno grigio/nero, sistema audio Bose, volante in pelle con comandi audio, tecnologia di comunicazione viva-voce Blue&Me con porta Usb. Infine, c'è la ricca versione Lounge che si caratterizza per i cerchi in lega di 15 pollici, inserti sui paraurti e gusci degli specchietti retrovisori cromati, fari fendinebbia, tettuccio in vetro fisso. Alle dotazioni della Pop aggiunge volante in pelle con comandi audio, radio Sirius Satellite, impianto audio Bose e il sistema  viva-voce Blue&Me con porta Usb.

Fiat 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
427
164
85
66
108
VOTO MEDIO
3,9
3.86588
850


Aggiungi un commento
Ritratto di jamp83
18 novembre 2010 - 12:23
1
come avevo scritto ieri, all'estero la Fiat da molti + anni di garanzia e usa materiali migliori...e noi italiani siamo gli allocchi che dovrebbero comprare le loro macchine di qualità "infima"...
Ritratto di osservatore
22 agosto 2012 - 08:40
Devono adeguarsi alle normative vigenti sulla sicurezza ed altro nei paesi in cui sono vendute. Tutti i marchi automobilistici fanno così non solo la Fiat. Tirare sassi solo contro un marchio nazionale non va bene. Ad oggi la 500 rimane la migliore piccola auto ad un prezzo abbordabile che esiste in commercio.
Ritratto di badman200
18 novembre 2010 - 12:23
non vorrei dire, ma sbaglio o costa meno che in italia? 11400euro e ha optional che se non sbaglio la versione pop in italia non ha...in oltre "esigenze dei guidatori americani": "le oltre 20 specifiche modifiche ai componenti della carrozzeria per ridurre rumore, vibrazioni" "i sedili anteriori ridisegnati per migliorare il comfort"...naturalmente tutte esigenze che noi italiani non abbiamo, visto che siamo disposti a pagare di più un'auto che ha di meno:b
Ritratto di Gabriel_Spain
19 novembre 2010 - 09:20
In America il prezzi sono espressi senza tasse, trasporto, tasse, immatricolazione, ecc. Mentre da noi è tutto dentro il prezzo. Se al prezzo della 500 Italiana togliete il 20% dell'IVA e i 700 euro che se ne vanno tra trasporto, tasse comunali, immatricolazione, ecc. che ce ne resta? Per carità, poi ci sono le politiche di prezzi che si devono adeguare al mercato. Ma nel caso della 500, credo che l'offerta americana sia ben più premium di quella italiana (per quei soldi ti compri una compatta a tre volumi super arricchita di optionals, mentre da noi no).
Ritratto di badman200
18 novembre 2010 - 12:31
ragazzi premetto che io non sono un "anti fiat" è solo che è palese che a noi italiani ci trattano come scemi,...io sono entrato 2 volte nel conce fiat per dei preventivi: grande punto: con meno optional costava di più della mia attuale seat ibiza ed inoltre sono stato trattato male 500: la prima cosa che il venditore mi ha detto è stato "sulla 500 non si fanno sconti" ed finita che con 10500 euro ho preso una ka titanium full optional, la 500 con gli stessi accessori costava 14000... credo che in un periodo dove la maggior parte delle persone si fanno i conti in tasca ci voglia un migliore trattamento del cliente, ma evidentemente c'è gente che non guarda i soldi, o probabilemente guarda soltanto il legame affettivo con il marchio e quindi vendono lo stesso
Ritratto di ImAlphaMan
18 novembre 2010 - 12:31
ma in effetti secondo tutti voi come si giustifica un prezzo più competitivo rispetto all'italia???? per favore non voglio risposte del tipo che siamo allocchi, che ci prendono per stupidi etc... vorrei capire se in america ci siano condizioni migliori a livello economico, quindi se qualcuno ne è a conoscenza mi può, per favore, spiegare la situazione? Grazie
Ritratto di mix1977
18 novembre 2010 - 12:42
scelte di mercato.... volgiono sfondare con le scatolette.... (ma se ti guardi attorno fuori dall'italia ci sono realtà simili...) vedi alfa in germania vendute a meno che in italia.... e poi sono auto "nazionali...."
Ritratto di Pito28
18 novembre 2010 - 16:45
Sottoscrivo ogni singola parola
Ritratto di marcopera
18 novembre 2010 - 14:13
senza contare che tra messico e usa non ci sono tasse di importazione come anche col canada e poi se vogliono sfondare il mercato devono avere prezzi più bassi della concorrenza e poi si sa che in usa le macchine costano anche la metà rispetto a quelle europee x esempio la x 5 in america costa molto ma molto menio che in italia la camaro e la mastang auto da 400/500 cavalli costano 40/50 mila dollari dove trovi auto così in europa?? poi gli americani sono strani è ovvio che abbiano direttive direrse l europa le modifiche sono anche state fatte x conquistare il tipico stereotipo americano ovvero obeso che non vuole fare fatica
Ritratto di bugatti veyron
18 novembre 2010 - 15:56
concordo con le risposte di mix1977 e marcopera
Pagine