NEWS

La Fiat lancia il concorso "eco:DriveGP"

28 ottobre 2010

Parte "eco:DriveGP", il primo concorso di guida "ecologica" basato su dati oggettivi forniti dalla vettura attraverso eco:Drive, il sistema Fiat che dovrebbe aiutare a migliorare l’efficienza di guida e a ridurre consumi ed emissioni.

GUIDATORI “RISPARMIOSI” - Unica, a quanto sembra, in Europa, l’iniziativa prevede due fasi ed è aperta a tutti i possessori di una vettura Fiat dotata di Blue&Me residenti in Italia, Francia, Germania, Spagna e Inghilterra. Nella prima fase, che si svolge a livello nazionale, saranno eletti i migliori due eco:Driver (un uomo e una donna) di ciascun Paese. A dicembre, in occasione del Motorshow di Bologna, i 10 campioni nazionali saranno invitati a partecipare alla gara finale, dove sarà selezionato il guidatore più efficiente ed ecologico d’Europa.
 

Fiat ecodrive 2010 6
I dati di consumo dell'auto si possono prelevare tramite una chiavetta usb.

COS'È ECO:DRIVE? - Secondo un comunicato diffuso oggi, la Fiat ritiene di essere il solo costruttore automobilistico a poter avviare un concorso di questo genere, che si basa su risultati oggettivi raccolti da eco:Drive, la prima e unica tecnologia capace, sempre secondo la casa torinese, di fornire al guidatore dei reali dati di viaggio e dei consigli personalizzati in base allo stile di guida.  Per la cronaca eco:Drive è un’applicazione gratuita disponibile per il download sul sito Fiat (www.fiat.com/ecoDrive). L’utente può raccogliere i propri dati di guida attraverso la porta usb del sistema Blue&Me, montato sulla vettura. Successivamente, inserendo la chiavetta usb nel proprio pc, il sistema eco:Drive invia i dati al server Fiat, che li processa per misurare l’efficienza di guida sulla base di quattro parametri: accelerazione, decelerazione, cambio marcia e velocità. I punteggi ricevuti in ognuna di queste quattro aree vanno a confluire nell’eco:Index, un indice che riassume la qualità di guida con un punteggio da 1 a 100.
 

fiat_ecodrive_2010_4_mod.jpg
La schermata con i dati dei consumi è visualizzabile su un normale pc.

DOVREBBE SERIVIRE A RISPARMIARE - Gli eco:Drivers ricevono dei consigli personalizzati su come migliorare le proprie prestazioni in ogni area e, di conseguenza, il proprio eco:Index. Possono seguire i loro progressi nel tempo, porsi degli obiettivi e verificare i propri risparmi attraverso l’applicazione sul proprio pc. Tutti gli utenti di eco:Drive fanno parte della community on-line in cui confluiscono tutti i risparmi ottenuti grazie all’impegno degli eco:Driver. Secondo la Fiat, ad oggi, circa 50.000 utenti hanno risparmiato un totale di 3.500 tonnellate di CO2, migliorando l’efficienza del proprio stile di guida. eco:Drive è disponibile su un’ampia gamma di automobili Fiat (500, 500C, Grande Punto, Punto Evo, Bravo, Croma, Qubo, Nuovo Doblò e Linea) e veicoli commerciali Fiat Professional (Grande Punto Van, Punto Evo Van, Fiorino, Doblò e Ducato). Inoltre sono attive delle specifiche funzionalità per valutare i risparmi legati all’utilizzo della tecnologia Start&Stop e del metano. Senza contare che da febbraio esiste anche una versione dedicata alle flotte, che permette alle aziende e ai gestori delle flotte di controllare le emissioni di CO2 e i costi.



Aggiungi un commento
Ritratto di armyfolly
28 ottobre 2010 - 19:30
.
Ritratto di mattypinna
28 ottobre 2010 - 19:46
quanlcuno mi può dire perchè mi dice che la memoria è limitata ogni volta che metto la chiavetta nella porta usb quando è totalmente vuota!?!? (la memoria è di 4GB)
Ritratto di jefff
1 novembre 2010 - 16:05
può essere che su alcuni modelli di chiavetta abbia delle incompatibilità. se no prova a chiedere sui forum appositi del blue and me, cerca sui siti fiat o su google
Ritratto di trap
2 novembre 2010 - 10:59
prova a formattarla oppure usane un'altra (se ne hai)