NEWS

“Mirafiori alla Volkswagen? Sì, se servisse a conservare i posti di lavoro”

31 maggio 2012

Questa la proposta del responsabile auto della Fiom, Giorgio Airaudo, che in un’intervista accusa: “Dei 20 miliardi del piano Fabbrica Italia se ne sono visti, forse, tre”. Dichiarazioni che seguono l’annuncio di fusione tra la Fiat Industrial e la Cnh in una nuova società olandese.

MEGLIO GLI STRANIERI CHE NIENTE - “Lo stabilimento di Mirafiori venduto alla Volkswagen? Perché no? Magari. Se servisse a saturare gli impianti, sarebbe una buona idea. Ed eviterebbe che i tedeschi vengano a fare shopping tra i marchi dell’auto senza garantire il lavoro agli stabilimenti italiani”. Così il responsabile della Fiom per il settore auto, Giorgio Airaudo (foto in alto), intervistato dal quotidiano la Repubblica. Il fatto è che, precisa, “dei 20 miliardi del piano Fabbrica Italia se ne sono visti, forse, tre”. A questo punto, secondo Airaudo, meglio finire nella mani di solide case estere piuttosto che vedere lo stabilimento morire: “Penso ai tedeschi, per i quali lavora il 30% dell’automotive torinese e che possiedono già la Giugiaro e la Lamborghini. Ma ci sono anche i coreani...”. Il governo, tuttavia, deve fare la sua parte, “proponendo condizioni tali da attirare gli investimenti in Italia”.

LA FIAT È SEMPRE MENO ITALIANA - L’intervista segue l’annuncio, fatto ieri da Sergio Marchionne, della prossima fusione tra la Fiat Industrial, che raggruppa le attività non automobilistiche della casa torinese, e il colosso delle macchine agricole Cnh, di cui il Lingotto possiede l’88%. Il risultato, che potrebbe concretizzarsi già verso la fine dell’anno, sarà una nuova società di diritto olandese, quotata sia a Wall Street, sia in una Borsa europea che, molto probabilmente, non sarà quella italiana. Una mossa che è vista da molti, tra cui Airaudo, come “un ulteriore passo del Lingotto verso la deitalianizzazione”. Un assaggio, insomma, di quello che potrebbe avvenire nel settore auto, con la futura fusione tra la Fiat e la Chrysler e lo spostamento della sede della nuova società negli Stati Uniti.

Aggiungi un commento
Ritratto di Cinque porte
31 maggio 2012 - 13:44
Ritratto di marcello86
marcello86 (non verificato)
31 maggio 2012 - 13:50
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Cinque porte
31 maggio 2012 - 13:53
Una società di diritto olandese se Fiat Industrial è italiana e Cnh Global è statunitense? Non capisco che centrano i Paesi Bassi i questa storia...
Ritratto di marcello86
marcello86 (non verificato)
31 maggio 2012 - 14:17
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di tony74
31 maggio 2012 - 13:54
Conto di quello che hai scritto?e i suoi migliaia di dipendenti?se ce l'hai con Fiat x la sua politica industriale a maggior ragione nn puoi scrivere una cosa del genere nn pensando a tutta quella povera gente!!!
Ritratto di Cinque porte
31 maggio 2012 - 13:56
Rifletti su questa frase e datti una risposta da solo...
Ritratto di tony74
31 maggio 2012 - 13:59
Fiat ha solo mirafiori?e tutto il resto?e cmq svendiamoci tutto a tedeschi e francesi così sarete contenti voi e soprattutto LORO!!!!!!!!!!saluti
Ritratto di fogliato giancarlo
1 giugno 2012 - 01:52
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Giamba1959
31 maggio 2012 - 16:38
Se fossi un operaio FIAT non sarei certo felice del tuo augurio, magari sei anche un pensionato baby che pretende che siano gli operai ITALIANI a pagarti la pensione e te ne vai in giro con una macchina cinese. Persone come te, assieme ai vari sindacalisti FIOM hanno fatto perdere migliaia di posti di lavoro aiutati in questo da Formigli, Crozza, Santoro che non fanno altro che parlare male del Made in ITALY.
Ritratto di TurboCobra11
1 giugno 2012 - 09:02
Mi metto in mezzo... gli operai fiat se la Fiat fallisce gli cambia poco da come sono, infatti non lavora quasi più nessuno, la cassa è a gogo. Per gli attacchi personali all'altro utente, mi dissocio perchè sono indice di nessun'altra motivazione concreta e reale. Addirittura la Fiom ha fatto perdere posti di lavoro?! Insieme a Crozza e gli altri?! Qui i posti di lavoro li ha fatti perdere solo Marchionne e i governi di Berlu che ci hanno portato a dove siamo, grazie alla loro totale incompetenza. Basta guardare i dati oggettivi, invece che campare per aria discorsi per i quali un comico che dice 10 minuti di cavolate, faccia chiudere la fiat. La fiat vuole chiudere e lo stato dovrebbe fare di tutto per attirarare tedeschi e coreani, che lavoro ne danno, mi dispiace molto, tantissimo, ma non possiamo restare ad aspettare la Fiat autoconvincedosi che sia italiana quando in realtà non lo è e non lo vuole essere. ...Saluti
Pagine