NEWS

Nel 2013 l'erede della Fiat Sedici

3 febbraio 2012

La produzione della nuova crossover Fiat sarà affidata alla fabbrica di Mirafiori. Ci sarà anche un modello Jeep, costruito sulla stessa ossatura, che arriverà solo nella seconda metà del 2014.

UNA CONFERMA - Torniamo a parlare del piano industriale per lo stabilimento di Mirafiori. Nei giorni scorsi, lo aveva anticipato il quotidiano Corriere della Sera e oggi lo conferma anche il sito specializzato Automotive News: il gruppo Fiat avrebbe deciso di posticipare di un anno l'inizio della produzione della cosiddetta "baby Jeep" per anticipare l'erede della Fiat Sedici (nella foto sopra il modello attuale). Entrambe saranno costruite sulla stessa “ossatura”, denominata “B-suv”.

UN'EREDE DELLA SX4 - Stando alle indiscrezioni, la produzione della piccola Jeep inizierà nella seconda metà del 2014, mentre quella della Fiat sarà avviata a dicembre del 2013. Così facendo, il gruppo torinese proporrà in tempi brevi un'erede per la Sedici, la crossover oggi costruita insieme alla Suzuki in Ungheria (è una gemella della SX4) e prossima al pensionamento: è in commercio dal 2006 ed è stata ristilizzata nel 2009.

COSA CAMBIA PER MIRAFIORI - La Fiat ha già annunciato che il previsto investimento di un miliardo di euro per adeguare lo stabilimento di torinese per la produzione delle due vetture non verrà sbloccato prima della fine del 2013, un anno dopo quanto inizialmente previsto. A Mirafiori si continuerà a costruire l'Alfa Romeo MiTo e l'erede della Lancia Musa, che sarà costruita sulla nuova piattaforma denominata “Small Wide”, utilizzata anche per la nuova Fiat 500L che viene però costruita in Serbia.

Aggiungi un commento
Ritratto di Simone1996
3 febbraio 2012 - 12:20
Per ora non esprimo giudizi, vedremo più avanti. Ben venga un'erede per la Sedici, ma quest'ultima costa decisamente troppo! Speriamo che l'erede abbia prezzi molto più bassi.
Ritratto di Mambo9
3 febbraio 2012 - 15:35
Secondo me sarebbe stato molto meglio produrre a Mirafiori la 500L. Si vedrà, ma non credo che l'erede della sedici verrà regalata! Il mio unico dubbio è: ma quante nuove sedici e B-suv Jeep sperano di vendere!? SPeriamo la nuova Alfa MiTo venga fuori bene...
Ritratto di Simone1996
3 febbraio 2012 - 15:40
Ha ragione, comunque mi pare che la Sedici venda abbastanza, specie nei paesi di montagna, e sarà così anche con l'erede. L'Alfa MiTo la considero solo una Punto più coatta, le vere Alfa sono finite quando è finita la 75.
Ritratto di Mambo9
3 febbraio 2012 - 16:27
Vero che non sono le Alfa di una volta però a mio avviso la MiTo ha un mercato potenzialmente molto interessante che l'attuale modello non ha saputo sfruttare appieno. Una macchina sui 4 metri con vocazione un pò sportiva venderebbe bene secondo me.
Ritratto di Simone1996
3 febbraio 2012 - 16:39
Si certo la MiTo è una bella macchina, ma c'è ancora qualcuno che la definisce "vera Alfa"... Tutti quelli che non ha mai sentito il rombo di una VERA Alfa come, appunto, la 75. Lo sai perchè si chiama MiTo? Guarda le maiuscole: Milano Torino. Milano per l'Alfa e Torino per la Fiat. Lo sapevi?
Ritratto di mustang89
3 febbraio 2012 - 16:42
Simone, la mito (dalle targhe di Milano e torino) si chiama così perchè è stato suggerito da una signora tedesca che, partecipando al concorso per scegliere il nome della piccola alfa, ha vinto una Spider. Lo sapevi??
Ritratto di Simone1996
3 febbraio 2012 - 16:44
X mustang89: ma che davero?! Non lo sapevo! Questo è il bello dei forum
Ritratto di mustang89
3 febbraio 2012 - 16:49
Già, ci si arricchisce culturalmente, ma solo quando non ci si attacca a vicenda per via dei tifi. L'avevo letto qualche anno fa sulla vecchia versione di gente motori, purtroppo quella odierna fa pena... E' un vero peccato.
Ritratto di Simone1996
3 febbraio 2012 - 16:55
Secondo me le migliori riviste di auto sono Quattroruote e alVolante. Il primo è una specie di "bibbia degli automobilisti", alVolante costa di meno e ha il listino del nuovo migliore di tutti, molto dettagliato. Purtroppo io stesso finisco per scannarmi con qualche Fiattaro di quelli convinti
Ritratto di mustang89
3 febbraio 2012 - 17:04
Ecco, già la definizione da te usata per chi preferisce auto italiane, "fiattaro", ti rende propenso allo scontro verbale. Lasciando stare che ognuno può avere i suoi gusti, ma chi acquista italiano fa girare la nostra economia, paga gli stipendi a centinaia di migliaia di italiani, fa guadagnare miliardi allo stato che può così erogare servizi per la collettività... Se si compra straniero, quei soldi vanno a finanziare la crescita di un'altro paese, quando invece potremmo crescere noi... Guarda con quanta arroganza la Germania detta legge in Europa. E' grazie a chi è cliente delle sue aziende, che ha acquisito una tale supremazia economica e dunque politica. Quindi, ti invito a rivalutare le tue posizioni, o perlomeno, riflettere sulle conseguenze che può avere un'atteggiamento denigratorio verso le aziende nazionali. Scusa per il dilungamento. Per quanto riguarda le riviste, concordo, ma fino a qualche anno fa, era molto meglio Gente Motori: costava quanto al volante, aveva un listino più dettagliato (foto avanti e dietro, coppia, peso, ecc...) e dava informazioni e curiosità pari a quattroruote.
Pagine