NEWS

Ford Explorer: arriva anche in Europa, ma solo ibrida

02 aprile 2019

Dalla primavera del 2020 sarà in vendita la suv grande Ford Explorer, con un sistema ibrido da 450 CV in grado di assicurare 40 km a zero emissioni.

Ford Explorer: arriva anche in Europa, ma solo ibrida

TAGLIA XL - Lunga 505 cm e larga 200 cm, la Ford Explorer è una maxi suv a 7 posti (comodi) pensata per il mercato americano, dove all’inizio del 2019 è stata svelata la sesta generazione (la prima è del 1991). Il costruttore statunitense ritiene però che questo modello possa ritagliarsi un suo spazio anche in Europa. La Ford ha annunciato perciò che la nuova Explorer sarà venduta entro fine 2019 anche nel Vecchio Continente (in Italia nella prima metà del 2020), dove arriverà nella sola versione ibrida con batterie ricaricabili anche via cavo. il motore principale è un benzina a 6 cilindri turbo di 3.0 litri (350 CV), a cui si affianca un motore elettrico da 100 CV, alloggiato tra il motore e il cambio, per una potenza complessiva di 450 CV. Le batterie agli ioni di litio hanno una capacità di 13,1 kWh, sono sotto i sedili posteriori e si ricaricano in circa 4,5 ore da una presa domestica.

TANTA ELETTRONICA - A dispetto della potenza elevata, le percorrenze dichiarate per la Ford Explorer Plug-In Hybrid sono di 29,4 km/l. Su questo risultato influiscono i 40 km percorribili a zero emissioni, partendo con batterie completamente cariche, nei quali il motore a benzina può restare spento e a spingere la vettura ci pensa il motore elettrico. Il guidatore gestisce il funzionamento del sistema ibrido selezionando fra quattro modalità di guida: è possibile così guidare solo in elettrico, gestire la carica delle batterie oppure far lavorare insieme i due motori per avere la massima spinta, ad esempio nelle salite o a pieno carico (al proposito, precisiamo che questa maxi-suv può trainare un rimorchio di 2500 kg). La Ford Explorer Plug-In Hybrid è dotata del cambio automatico a 10 marce e della trazione integrale Intelligent All-Wheel Drive, oltre al sistema Terrain Management per gestire la spinta del motore e altri parametri in funzione del tipo di fondo: il guidatore può scegliere sette modalità di intervento.

INTERNI CURATI - La sesta generazione della Ford Explorer ha una linea leggermente più filante del vecchio modello, con uno sbalzo anteriore più ridotto. I fari anteriori, assottigliati, sembrano integrarsi con la larga mascherina, mentre dietro restano i fanali allungati sulle fiancate già visti sulla generazione uscente. Altro elemento stilistico tipico è il montante posteriore inclinato in avanti, un segno di continuità con le generazioni del passato. L’interno della Ford Explorer ha un aspetto moderno, per via della strumentazione digitale (lo schermo è di 12,3”) e dell’inedito monitor di 10,1” del sistema multimediale, montato in verticale al centro del mobiletto centrale: ricorda un tablet non solo nella forma ma anche nei comandi, perché quelli rapidi sono in evidenza nella parte bassa dello schermo. In Europa sono attese la versione dal look sportiveggiante ST-Line e la più elegante Platinum. I prezzi? Possiamo solo fare un'ipotesi. Ovvero, circa 70.000 euro.

Ford Explorer
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
24
3
15
17
24
VOTO MEDIO
2,8
2.831325
83


Aggiungi un commento
Ritratto di CarsRacing
2 aprile 2019 - 17:17
In Italia ne venderanno 1-2 a far bello.
Ritratto di Gwent
2 aprile 2019 - 20:32
2
Comunque molto meglio della nuova Kuga, così avrebbero dovuto farla, maschia, virile, arrogante. Questa Explorer mi piace parecchio.
Ritratto di Challenger RT
2 aprile 2019 - 20:34
Meglio poche ma buone!
Ritratto di erresseste
3 aprile 2019 - 10:34
Dicevano così anche della Edge, che invece qualcosa vende, e non è del tutto regalata.
Ritratto di Franc3sc0
2 aprile 2019 - 17:24
Ignorante ma non troppo, sicuramente meglio dei vari levante, cayenne e fighetterie simili, ma costerà comunque un botto
Ritratto di marian123
2 aprile 2019 - 18:07
Meglio in cosa? Lusso, guida, motori? Non credo.
Ritratto di Gwent
2 aprile 2019 - 20:34
2
Capacità in off road, robustezza, affidabilità in generale, costi di gestione ben più contenuti per non parlare dei prezzi. E poi c'è il powertrain ibrido.
Ritratto di luperk
2 aprile 2019 - 22:12
se ti sente un ingegnere porsche ti spara come minimo. non hai idea di quello che è costato progettare l'eccellente e robustissima scocca della nuova cayenne
Ritratto di Gwent
3 aprile 2019 - 00:08
2
Le Porsche sono affidabili per essere delle sportive ed in effetti lo sono ma la loro eterna seconda posizione dietro la Lexus in JD Power non vale la prima della Lexus: Primo perché l'entry level della Porsche costa a momenti quanto il top della Lexus, secondo perché le Porsche sono sempre coccolate dai loro proprietari e quasi mai sottoposte ad utilizzo da auto da tutti i giorni che invece subiscono le Lexus. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent.
Ritratto di marian123
2 aprile 2019 - 22:29
Mah porsche in fatto di affidabilità ha sempre dominato poi ci si confonde per quanto riguarda la robustezza con l'aspetto massiccio ma non è quello che la rende robusta, bisogna vedere come si comporta nei crash test. Poi in fuoristrada sinceramente ho idea che vadano uguale essendo dei suv.
Pagine