NEWS

Ford Focus 2018: evoluzione ragionata

29 dicembre 2017

Più lunga e spaziosa di quella odierna, la nuova Ford Focus avrà linee “evolute” e un abitacolo meglio rifinito e più tecnologico.

Ford Focus 2018: evoluzione ragionata

NEL SEGNO DELLA CONTINUITÀ - La nuova generazione della Ford Focus è ormai necessaria alla casa americana per tenere il passo di una concorrenza molto agguerrita che ha in questo “segmento” del mercato  delle concorrenti molto valide, come la Volkswagen Golf, la Peugeot 308 e la Opel Astra, solo per citarne alcune. La Ford ha rinnovato quest’anno la Fiesta senza tradire lo stile della vecchia edizione, ma aggiornandolo e “rinfrescando” alcuni particolari della carrozzeria. Lo stesso approccio verrà applicato alla della sorella maggiore Ford Focus, attesa nel 2018, che appare visivamente simile a quella oggi in vendita pur cambiando in molti aspetti, a partire dalla lunghezza: la berlina americana dovrebbe raggiungere i 436 cm (poco più di quella odierna). La nostra ricostruzione grafica (qui sopra) fa capire quali novità verranno introdotte, a partire dalla mascherina anteriore all’insù e dai fari più avvolgenti, ma cambieranno anche i vetri laterali e il portellone.

MOTORI COLLAUDATI - La Ford Focus 2018 dovrebbe guadagnare qualche centimetro fra le ruote anteriori e posteriori, così da favorire l’abitabilità interna e la capienza del baule, due aspetti tenuti in grande considerazione da chi acquista una vettura di questa categoria, rivolta alle famiglie, ma anche alle flotte aziendali. Stando alle anticipazioni emerse, la Ford Focus dovrebbe essere più leggera, sicura e personalizzabile di quella odierna: potrebbero esserci l’allestimento più lussuoso Vignale, quello più sportiveggiante ST Line e quello in stile off road Active, seguendo la strategia già applicata con la Fiesta. Come per la sorella più piccola, l'abitacolo della nuova Focus dovrebbe fare un significativo passo in avanti in termini di qualità dei materiali e finiture. I motori previsti sono i benzina e diesel a tre o quattro cilindri, fra cui il 3 cilindri turbobenzina 1.0 EcoBoost e il turbodiesel 4 cilindri 1.5 TDCi, in grado di sviluppare potenze da circa 100 a 150 CV. Non dovrebbero mancare nemmeno le varianti ad alte prestazioni ST e RS, attese però in un secondo momento.

Aggiungi un commento
Ritratto di Francesco_93
29 dicembre 2017 - 19:40
girano già i muletti con forme pressochè definitive, perchè fate render diversi?
Ritratto di FiestaLory
30 dicembre 2017 - 20:55
Concordo, ho notato anch'io.
Ritratto di francesco.87
29 dicembre 2017 - 19:49
dal disegno sembra elegnate ma non personale, mentre i muletti in giro sono brutti
Ritratto di Thresher3253
29 dicembre 2017 - 20:27
Aspetto una foto ufficiale. Il render assomiglia fin troppo alla Fiesta per farmi un'idea.
Ritratto di Agl75
29 dicembre 2017 - 21:28
Pensando che è sempre un segmento C, a me la Focus non dispiace. Ho guidato un paio di volte per pochi giorni (noleggio) quella precedente senza però grosse soddisfazioni. Mi pare che il fenomeno del gigantismo colpisca tale segmento portando qualche cm in più. Rimane un’auto un po’ anonima, comunque apprezzabile, che immagino avrà successo. Non con me.
Ritratto di voodoonet
31 dicembre 2017 - 14:53
non so che focus hai guidato ma ti garantisco che è una spanna avanti confronto Peugeot e company. sarà ma possedere una Titanium X super accessoriata con cotanta tecnologia (ad un prezzo da capogiro) sulla sicurezza da far vergognare molte case automobilistiche . la tenuta è la qualità è eccelsa. Vorrei rammentare le sospensioni indipendenti posteriori blade che molte del segmento C non hanno
Ritratto di dottorstrange
1 gennaio 2018 - 11:21
La versione col trim level alto costa un botto e tutte le auto a quel prezzo mettono accessori sofisticati e possono vantare qualcosa che le altre non hanno (con tutti gli optional che esistono, ormai....). Nell'insieme la Focus è media checché ne diciate voi avvocati d'ufficio. Far passare la Ford per un marchio premium è ridicolo, si tratta di un'onesta generalista che fa il suo dovere, un po anonima nel design e senza eccellere particolarmente in nulla (se non forse nell'aspetto delle sospensioni ma solo per i modelli di fascia alta). Il resto è chiacchiera da aficionados che promuovono il proprio feticcio.
Ritratto di tramsi
1 gennaio 2018 - 14:44
Una Focus Titanium X con il 1.5 a benzina da 150 cv costa € 20.950; con il 1.5 a gasolio da 120 cv, € 21.450; la 2 litri a gasolio da 150 cv, € 22.950. Di serie ha gli interni con i sedili parzialmente in pelle (quelli totalmente in pelle costano solo € 750), i sedili ant. riscaldabili, quello lato guida a regolazione elettrica, i cerchi da 17" (quelli da 18 costano € 600), i bixeno, il sistema di navigazione, i cristalli oscurati, la telecamera posteriore e tanti altri accessori come il visibility pack, led ambientali, etc. Si aggiungano le qualità dell'assetto e della conseguente guidabilità. Quali altre macchine offrono di più a meno?
Ritratto di dottorstrange
1 gennaio 2018 - 22:43
Ma sono prezzi quasi da suv. Per degli optional per lo più inutili e un motore da 120 o 150 cavalli che non è che hai detto 200. Cioè è una cavalleria più che decente, ma non certo da capogiro. La Focus ha magari un senso nell'allestimento base, prendersela superaccessoriata spendendo quelle cifre è da fuori di melone per me... Cioè se devo spendere quanto una premium per avere due optional inutili in più.... prendo direttamente una premium!
Ritratto di tramsi
1 gennaio 2018 - 23:49
Hai letteralmente cambiato le carte in tavola e... con me non funziona. In riferimento al mio commento, con i prezzi e gli accessori DI SERIE, quali sono le concorrenti che offrono di più a meno? Te la propongo diversamente: quale concorrente di segmento C equipaggiata in quel modo costa € 21.450 con 120 cv o € 22.950 con 150 cv?
Pagine