NEWS

Dalla Ford i tergicristalllo anti ghiaccio

7 marzo 2016

L’utile tecnologia adatta ai mesi invernali è inclusa nel pacchetto Cold Weather della Ford Escape per gli Stati Uniti.

Dalla Ford i tergicristalllo anti ghiaccio
MENO PERDITE DI TEMPO - La Ford Escape porterà all’esordio una soluzione molto utile per eliminare il ghiaccio dai tergicristallo, fastidio comune a milioni di automobilisti e origine di numerose seccature: una spazzola ghiacciata non pulisce il vetro nella maniera ideale e non sbrina il parabrezza, con inevitabili conseguenze in fatto di sicurezza e tempo perduto. Il dispositivo è incluso nel pacchetto Cold Weather Package e viene riservato inizialmente alla suv Escape, ma potrebbe in futuro arrivare in Europa e su altri modelli. La Escape è sostanzialmente analoga, salvo per alcuni particolari, alla Kuga europea. I tecnici della casa hanno avuto un’idea tanto furba quanto facile da mettere in pratica: un piccolo sistema di riscaldamento è collocato alla base del parabrezza, nella posizione in cui si trovano le spazzole del tergicristallo. In questo modo la superficie pulente smaltisce da sola neve e ghiaccio.
 
ANCHE NEL FREDDO ESTREMO - La Ford ritiene che al dispositivo bastino una decina di minuti per liberare i tergicristallo da ghiaccio e neve, anche quando l’auto si trova parcheggiata a -27° centigradi. La funzione riscaldamento può attivarsi tramite l’applicazione per smartphone FordPass, disponibile su tutti i veicoli equipaggiati con il sistema multimediale Sync 2: il conducente potrà attivarla qualche minuto prima di entrare nell’abitacolo, così da trovare il vetro in parte sbrinato ed i tergicristallo operativi. FordPass consente inoltre di comandare l’accensione del motore, di chiudere/aprire le portiere e di localizzare il veicolo ovunque si trovi. L’accensione del riscaldamento può essere impostata anche per mezzo di un timer. Il pacchetto Cold Weather include anche i tappetini interni quattro stagioni, un sistema di riscaldamento potenziato e sedili e specchi laterali riscaldabili.

 

Ford Kuga
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
87
67
80
30
54
VOTO MEDIO
3,3
3.3239
318
Aggiungi un commento
Ritratto di Sepp0
7 marzo 2016 - 15:02
Interessante, ma quanti secoli devi lasciarli riscaldare?
Ritratto di SR71s
7 marzo 2016 - 15:59
In effetti vien da chiedersi come mai nessuno ci abbia mai pensato, dato che tante auto questo sistema lo hanno sul lunotto posteriore dove una delle resistenze è messa in corrispondenza della spazzola del tergicristallo con una forma "a zig zag". Quì in Italia, a meno che uno non abiti in montagna è pressochè inutile. Come quì in provincia di Milano, dove oggi - tra l'altro - si festeggia il secondo anno di inutilità totale delle gomme invernali, con temperature diurne ben oltre i 6°C.
Ritratto di Magnificus
7 marzo 2016 - 16:45
Sistema molto utile.piu di tante altre che ci appioppano nei pacchetti di optional.sulla Mia ho il parabrezza riscaldato gia molto utile .ottimo anche quando si appannano i vetri .faccio passi alpini e chi fa queste strade sa benissimo quanto e'utile questo sistema dove i tergi sono spesso coperti da ghiaccio e ti devi fermare a pulirli.
Ritratto di SR71s
7 marzo 2016 - 18:32
Proprio per questo ho scritto "a meno che uno non abiti (o frequenti, se preferisci) in montagna".
Ritratto di SR71s
7 marzo 2016 - 18:41
Tra l'altro... Un bel pacchetto optional da farsi appioppare sarebbe un bel "clima" automatico con sensore di umidità e vedi che di vetri appannati non ne vedi fino a quando non torni a casa per fare la pasta.
Ritratto di Vrooooom
7 marzo 2016 - 17:26
tempera ture diurne.....le temperatura minima ha oscillato da -3 a 4, da ottobre a oggi, in provincia ancora meno. Considerando che le ordinanze sono calibrate ' nel peggiore dei casi' e considerato anche il movimento di traffico in ore ante-alba, direi che proprio inutili non sono state. Poi uno si può sempre portare dietro le catene e girare con le estive se non vuole cambiare pneumatici con la stagione
Ritratto di SR71s
7 marzo 2016 - 18:39
Immagino l'utilità delle invernali in coda in tangenziale. Attenzione! BEN -3°C all'alba! A questo punto converrebbe fare un pensierino anche per le chiodate. Dai Vrooom, non prendiamoci in giro, dopo un'ora di sole sull'asfalto altro che 5-6°C. Ripeto, un conto è uno che frequenta zone montuose o se sa che comunque farà tutti i we a sciare, ma uno che le usa per andare dalla provincia a Milano per recarsi in ufficio... mah. Hanno trovato un bel business e ci stanno (giustamente) marciando su.
Ritratto di Vrooooom
7 marzo 2016 - 19:14
Certo probabilmente ci marcinao un po' quando definiscono le strade dove vige l'obbligo e quindi 'esagerano' ma , fra le altre cose mettersi a differenziare troppo fra chi sale e chi no ecc sarebbe imporduttivo: è come il casco magari nel 99% dei casi, all'epoca, non sarebbe servito,perché ' eh ma vado sul ciao che farà si e no i 20' ma correttamente l'obbligo l'hanno messo a tutti: sai che ancora oggi c'è gente che rimane bloccata in autostrada ai primi fiocchi http://www.repubblica.it/cronaca/2016/02/03/news/blocco_a3_per_neve_anas_colpa_di_chi_non_aveva_le_catene_-132640284/
Ritratto di SR71s
7 marzo 2016 - 21:11
Beh oddio, il paragone col casco non mi sembra molto azzeccato. Quello è un dispositivo di protezione vitale, le gomme no. Andare in giro con le estive e le catene nel baule non è come andare in giro senza casco. Comunque, anche nell'articolo che hai postato, la colpa degli automobilisti non è quella di non avere le invernali, quanto l'ignoranza della gente che non ascolta le indicazioni (non serviva 600/1200€ di treno invernale, ma bastava un centinaio di € di catene per non rimanere fermi). In ogni caso non sono contro a prescindere alle gomme invernali, semplicemente non le ritengo indispensabili come le si vuole far passare. Poi chiaramente dipende sempre dalle strade che uno fa e dalla dimestichezza che uno ha nel montare e smontare un paio di catene. Ad esempio, oggi: 1°C la mattina, 10°C all'una. Utilità gomme invernali? Zero. E dire che manca più di un mese alla fine dell'obbligo (e in settimana sono previsti 17°C, fai te).
Ritratto di osmica
7 marzo 2016 - 22:27
Francamente, l'esempio del casco e' molto azzeccato, solo che vi e' una leggera differenza: con il casco eviti ferite mortali, con le gomme invernali, eviti l'intero incidente. Capisco, dopo numerosi articoli, ancora non si e' capita l'utilita' delle invernali, anzi le si reputa anche inutili. Auspico che per il prossimo inverno, preparino un articolo fatto di disegnini, forse servira' a qualcosa
Pagine