NEWS

Francia: 8 miliardi per sostenere l’automotive

Pubblicato 26 maggio 2020

Il presidente Macron ha annunciato oggi un piano del Governo per finanziare l’industria dell’auto nazionale in ottica “green”.

Francia: 8 miliardi per sostenere l’automotive

DIVENTARE IL N° 1 - Oggi il presidente francese Emmanuel Macron (qui sopra in una foto di repertorio) ha dichiarato ufficialmente che le misure annunciate dal governo per aiutare l'intera industria automobilistica del paese valgono oltre 8 miliardi di euro. Macron ha ribadito  che la Francia ha il chiaro obbiettivo di diventare il principale produttore di auto “verdi” in Europa e per arrivare a questo risultato ha pianificato di costruire un milione di veicoli di questo tipo entro cinque anni.

AUMENTANO GL’INCENTIVI - Inoltre, sempre secondo Macron, la Francia aumenterà dal 1° giugno il bonus statale da 6 a 7.000 euro a chi acquisterà un’auto elettrica a 2.000 per una ibrida plug-in. Nel corso di una visita alla Valeo (fabbrica di componenti) Macron ha aggiunto che cosiddetti veicoli elettrificati (ibridi e elettrici) costituiranno una parte fondamentale del settore automobilistico dopo la crisi del coronavirus. Infine ha aggiunto che nessun modello di auto oggi prodotto in Francia dovrebbe essere fabbricato in futuro in altri paesi.



Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
26 maggio 2020 - 19:17
Poi si parla male di Tesla, e compagnia bella cinese o americana, cioè le "start-up" che nei primi anni macinano debiti, almeno queste non hanno accumulato miliardi in centinaia di anni di storia e difficilmente vengono sovvenzionate così.
Ritratto di studio75
26 maggio 2020 - 20:40
5
L'unico modo per vendere le auto elettriche mi sembra solo quello di super tassare quelle tradizionali facendole diventare meno vantaggiose rispetto una elettrica. Oppure i produttori dovranno togliere le auto tradizionali dai listini. In Italia però le auto circolano anche dopo venti anni dall'uscita di fabbrica, quindi si ritorna al discorso della super tassazione.
Ritratto di Pavogear
26 maggio 2020 - 22:50
Una tassazione maggiorata non sarebbe affatto giusta. Prima di tutto perché ognuno deve avere la libertà di acquistare l'auto che vuole e fare ciò che vuole coi propri soldi. Inoltre ciò non risolverebbe alcun problema. Per esempio, se oggi una segmento B elettrica costa 30000 euro e io la vorrei ma ho solo 20000 euro, allora devo ripiegare sulla equivalente endotermica. Mettere 10000 euro di tasse su quella endotermica non mi permetterà di valutare l'acquisto dell'elettrica, ma mi obbligherà ad andare a piedi. Per quanto riguarda invece l'ipotesi del taglio dei modelli endotermici dai listini, credo che sia un'ipotesi totalmente irrealistica. Prima di tutto perché non ci sono né modelli elettrici per sostituire tutti quelli endotermici e sia perché non c'è la domanda di così tanti modelli elettrici. E inoltre perché sarà da una decina d'anni che si parla di elettrificazione dall'oggi al domani, ma intanto le case automobilistiche continuano a sfornare un modello elettrico ogni 3/4 modelli endotermici/ibridi quando va bene, per cui evidentemente ci sono altri limiti a ciò. In sostanza ognuno deve potersi comprare ciò che vuole e al massimo si possono dare incentivi ad una determinata classe di veicoli senza penalizzare le altre. Ma soprattutto, la cosa più importante è che in questo periodo va sostenuto indistintamente tutto il settore
Ritratto di Giuliopedrali
27 maggio 2020 - 08:54
Aspetta che ci sia un minimo di concorrenza e vi accorgete che le vere sovvenzioni qui le ha ricevute Fiat e poi FCA per oltre 100 anni.
Ritratto di treassi
27 maggio 2020 - 10:27
Ah studio75.. STUDIA!!!!!! Ma se per non tassare una Panda di 200 euro si sono alzati tutti offesi (in realtà per non far fallire FCA...)!!!!!! AHAHAHAH AHAHAHAH AHAHAHAH AHAHAHAH
Ritratto di Giulio Menzo
31 maggio 2020 - 15:11
2
@Pavogear concordo pienamente
Ritratto di Citroen DS 23
27 maggio 2020 - 09:22
"la Francia ha il chiaro obbiettivo di diventare il principale produttore di auto “verdi” in Europa" E poi produce la corrente con il nucleare...
Ritratto di treassi
27 maggio 2020 - 10:33
E poi le batterie sono così ecologiche!!! Andate a vedere cosa succede all'ambiente dove estraggono i metalli pesanti delle batterie... e quando fra 20 anni dovremo smaltire milioni di batterie, andate a vedere come lo fanno e quanto costa all'ambiente....
Ritratto di Sepp0
27 maggio 2020 - 11:18
Finchè non inventano un mezzo che viaggia grazie alla spazzatura stile Delorean di Ritorno al Futuro, si tratta solo di scegliere il "combustibile" che inquina di meno.
Ritratto di treassi
27 maggio 2020 - 13:06
Quindi non l'elettrico... :))
Pagine