NEWS

La fusione di FCA e PSA va avanti

Pubblicato 21 maggio 2020

Il presidente della Exor, John Elkann, conferma che l’operazione per unire le due società prosegue e rassicura i suoi azionisti.

La fusione di FCA e PSA va avanti

CRISI E OPPORTUNITÀ - John Elkann, presidente della Exor (e FCA), ha ribadito agli azionisti della holding della famiglia Agnelli-Elkann, in occasione dell’ultima assemblea, che i lavori per la fusione paritetica fra la francese PSA e la FCA (qui per saperne di più) proseguono secondo i piani e i tempi previsti. Inoltre, illustrando la situazione del settore auto, Elkann ha osservato che la pandemia di coronavirus ha sì peggiorato la situazione per il settore ma, paradossalmente, ha reso alcune cose più chiare. “Ci troviamo infatti all'inizio di una nuova era di innovazione in questo settore”, dice Elkann, "caratterizzata dalla tripla rivoluzione dell'auto connessa, pulita e autonoma: le imprese e i paesi che agiranno con più decisione oggi per cogliere le opportunità di questa rivoluzione saranno quelle che avranno successo”.

IL DIVIDENDO NON SI TOCCA - John Elkann (nella foto di repertorio) ha anche confermato che con la fusione agli azionisti della FCA sarà distribuito un dividendo straordinario di 5,5 miliardi di euro: “i termini dell’accordo con la PSA sono scritti nella pietra” ha affermato il presidente, rassicurando gli azionisti in merito alle polemiche suscitate dalla richiesta di prestito di 6,3 miliardi da parte dalla FCA Italy (qui la news) suonata a molti una contraddizione, quando poi gli azionisti della FCA intascheranno 5,5 miliardi in occasione della fusione.



Aggiungi un commento
Ritratto di bear666
21 maggio 2020 - 12:08
sarà pure una nuova era ma i soldi ce li mettono sempre gli italiani
Ritratto di domi2204
21 maggio 2020 - 12:51
Se pensi a quanti italiani hanno mangiato grazie a Fiat, non hanno solo dato.
Ritratto di FollowMe
22 maggio 2020 - 18:09
@domi2204 forse è meglio che lei dica.... "pensa a quanto ha mangiato FIAT grazie all'Italia e agli italiani...
Ritratto di domi2204
23 maggio 2020 - 09:57
@followme, no dico proprio quanti hanno mangiato grazia a FCA e Fiat prima, ho amici, parenti che hanno e che lavorano in Fiat, sia al nord che sud dove vivo io. Anzi qua in Campania il resto del mondo lavorativo si sogna il trattamento che Fiat destina ai suoi lavoratori e lo dico con cognizione di causa, in quanto sono uno dei 120.000 commercialisti italiani.
Ritratto di BioHazard
21 maggio 2020 - 12:57
Gli italiani di Intesa Sanpaolo... Lo stato italiano ci mette le garanzie che ha stabilito nel decreto liquidità, che di certo non lo ha scritto Elkann. FCA rispetta tutti i requisiti del decreto, non vedo perché non vi dovrebbe accedere. Non concederlo sarebbe un grave atto di miopia, l'ennesimo dei bifolchi italiani, proprio quando ci ritroveremo in casa il terzo gruppo automobilistico al mondo per giro di affari.
Ritratto di treassi
21 maggio 2020 - 13:26
Meglio un morto in casa, che un agnello alla porta... AHAHAHAH AHAHAHAH
Ritratto di AndyCapitan
21 maggio 2020 - 23:40
assolutamente no.....non rispetta nessun parametro!....no ai finanziamenti per questa lobby di potere che porta tutti i conti all'estero mentre mangia sulle spalle degli italiani!!!...vergogna...non comprate quelle macchinacce!
Ritratto di Hypercar_
22 maggio 2020 - 10:28
Sì infatti, tra FCA e Alitalia non so quanti soldi abbiamo speso
Ritratto di Miti
22 maggio 2020 - 22:37
1
Abbiamo ? Stiamo ancora spendendo ... non è mica finita.
Ritratto di domi2204
22 maggio 2020 - 12:37
Be veramente i requisiti del decreto liquidità per il finanziamento 25% li rispetta tutti, tutto il resto è fuffa. O cambiano la legge per tutti, oppure FCA avrà il finanziamento a tasso agevolato come tutti quelli che sono nelle condizioni di poterlo richiedere.
Pagine