NEWS

Germania, mezzi pubblici gratis? Il governo ci pensa

14 febbraio 2018

Grazie all’aiuto del governo, i comuni tedeschi potrebbero abolire il biglietto per autobus, tram e metropolitane.

Germania, mezzi pubblici gratis? Il governo ci pensa

IN VIA SPERIMENTALE - Un bel paradosso: mezzi pubblici gratuiti nella patria di BMW, Mercedes e Volkswagen. Possibile? Forse. Il governo tedesco sta pensando di aiutare economicamente i comuni, così da permettere loro di abolire il biglietto per autobus, tram e metro: servono 13 miliardi di euro l’anno per coprire il buco dovuto ai mancati incassi. Il motivo? Ben 20 città tedesche nei prossimi due anni supereranno i limiti di biossido di azoto e polveri sottili prescritti dalle leggi europee: il tutto, mentre la commissione europea vigila, e potrebbe anche denunciare la Germania all’Ue per eccesso di inquinamento ambientale. Col rischio di multa, come l’Italia e altri Paesi: vedi qui. Ecco perché, in via sperimentale, i mezzi pubblici gratuiti verrebbero testati già entro la fine del 2018 a Bonn, Essen, Herrenberg, Mannheim e Reutlingen.

PIANO ORGANICO - La novità sarebbe emersa da una lettera inviata da alcuni ministri al commissario europeo ai Trasporti, Karmenu Vella. Il piano tedesco prevede inoltre requisiti ancora più rigidi per le emissioni di bus e taxi, la creazione di zone a basse emissioni, nonché il sostegno al car sharing (comunque a basso impatto ambientale). Ma il quotidiano tedesco Die Welt polemizza: servirebbero “più carrozze, più personale e forse anche più binari e più linee. Da dove si prenderebbero i miliardi necessari?”

Aggiungi un commento
Ritratto di Moreno1999
14 febbraio 2018 - 17:19
4
Perché in Italia non sono già gratis? Molti la pensano così mi sa!
Ritratto di GiO1975
15 febbraio 2018 - 13:48
ma in italia sono gratis, ma solo per quelli con la pelle marrone.
Ritratto di Lo Stregone
15 febbraio 2018 - 15:54
Forse vi è anche qualcun'altro che non se la passa bene...
Ritratto di federico p
14 febbraio 2018 - 17:25
Sarebbe una gran cosa avere i mezzi pubblici gratis anche se già oggi non é che costano poi tanto a Roma con 250 € circa fai abbonamento per tutto l'anno sulla rete di Atac,però dire non costa nulla spingerebbe un enorme fetta di popolazione a usare i mezzi pubblici quindi nel costo da mettere in conto ci sono anche le accise sui carburanti che lo stato non incasserebbe
Ritratto di federico p
14 febbraio 2018 - 17:37
Comunque i mezzi gratis ci sono già a Tallinn(estonia) ed è stato un programma di campagna elettorale a Milano ma poi come al solito é stata una promessa non mantenuta
Ritratto di tramsi
14 febbraio 2018 - 18:00
Purtroppo, per molti i mezzi pubblici in Italia sono gratis da sempre.
Ritratto di lodom
14 febbraio 2018 - 18:41
A Torino per essere più originali aumentano il prezzo del biglietto e diradano le corse.
Ritratto di Thresher3253
14 febbraio 2018 - 21:34
Pensa che a Lecce se non hai il lavoro in centro l'automobile é obbligatoria, il servizio extraurbano si limita a due autobus la mattina e due la sera. Se lo perdi preparati a cacciare il tuo guadagno giornaliero per un taxi o a fare l'autostop.
Ritratto di CiccioBe
15 febbraio 2018 - 11:33
Per chi usa i mezzi giornalmente per andare al lavoro (come me), il costo è il medesimo perchè per gli abbonamenti non sono variati i prezzi (almeno così mi è sembrato di capire: aumenti di SOLI 20 cent per i biglietti corsa singola, diminuzione di ben 2€ del giornalieri da 5 a 3 €, abbonamenti non citati nei vari articoli che ho letto, quindi presumo che i prezzi non varieranno). Per la "razionalizzazione" dei mezzi dipende: le linee principali sono state potenziate, ma quelle periferiche penalizzate con passaggi tra un bus ed il successivo dilatati....boh, una situazione in chiaro/scuro che non si capisce quanto colpisca davvero l'utente finale. PS: a breve, in teoria fine 2018, un lotto di nuovi bus che andranno a potenziare il parco circolante / sostituire i bus più vecchi (Euro 3).
Ritratto di lucios
15 febbraio 2018 - 06:41
3
Il discorso è che i mezzi pubblici, in alcune città italiane, per come sono organizzati e le condizioni che hanno, tanta gente non li prenderebbe nemmeno gratis. In Germania si può fare per due motivi: 1 - l'efficienza estrema; 2 - lì il biglietto lo pagano tutti (per questo sarebbe una rivoluzione).
Pagine